• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI RUSSIA-COREA DEL SUD

PAGELLE E TABELLINO DI RUSSIA-COREA DEL SUD

Una papera di Akinfeev fa tremare Capello, salvato da Kerzhakov. Ki illumina gli asiatici


La clamorosa papera di Akinfeev (Getty Images)
Stefano Carenvali

18/06/2014 01:46

PAGELLE TABELLINO RUSSIA-COREA DEL SUD / CUIABA (Brasile) - La Russia ha poca gamba e soffre il possesso palla coreano. Capello ci mette del suo, optando per uno schieramento eccessivamente rinunciatario. Partitaccia per Shatov (inspiegabilmente preferito a Dzagoev) e soprattutto per l'impresentabile Akinfeev. Kerzhakov ancora una volta decisivo. Delude l'attesissimo Kokorin. La Corea gioca ma punge poco. Bene Yun H Suk-Young, Kim Young-Gwon e soprattutto Ki Sung Yueng. Deludono Park Chu-Young  e il tanto pubblicizzato Son Heung-Min.

RUSSIA 
Akinfeev 3 - Totalmente inoperoso nel primo tempo, più sollecitato nella ripresa. Regala numerosi brividi ai suoi compagni: tre parate valgono tre respinte pericolosoissime. Alla fine compie un errore incredibile e regala il gol alla Corea.
Eshchenko 6 - Prudente. Son è un cliente non facile: dopo qualche brivido, lo limita bene. Troppi errori in fase di spinta. Più svagato nella ripresa, quando si fa sorprendere spesso. Positivo nel finale.
V. Berezoutski 6,5 - E' il 'marcatore cattivo' della squadra di Capello. Incrocia prevalentemente con Park, con cui ingaggia un bel duello fisico e aereo. Meno bene quando affornta i veloci trequartisi coreani. Vicinissimo al gol in avvio di ripresa. 
Ignashevitch 6,5 - La Corea lo lascia giocare e lui prova a impostare con regolarità. E' preciso, ma l'efficacia è inversamente proporzionale alla velocità d'esecuzione. In fase difensiva rischia solo sui contropiede coreani. Al 31', su punizione, costruisce la prima occasione vera della gara.
Kombarov 6,5 - Qualche brivido in avvio. Poi decide di stare basso e rischiare il meno possibile. Cresce un po' nel secondo tempo e spinge tanto nel finale. 
Glushakov 5 - Cerca di fare gioco, ma è spesso soffocato dalla pressione coreana. Nel secondo tempo, se possibile, va ancora più in difficoltà. Dal 71' Denisov 6,5 - Più ordinato e incisivo del compagno, partecipa agli assalti finali.
Faizulin 6 - Tanto lavoro di raccordo tra i reparti. Tocca un numero elevatissimo di palloni, ma fatica a farli fruttare a dovere. Cerca di prendere per mano la squadra nel secondo tempo, ma è supportato pochissimo.
Samedov 5 - Dalla sua parte impreversa Son e lui è sempre costretto a guardarsi alle spalle. Non riesce mai a raggiungere il fondo.
Shatov 4,5 - Deputato a supportare Kokorin, comincia con poca intraprendenza e una posizione eccessivamente prudente e spesso errata. Nella ripresa, con la Russia che fatica non poco, sbaglia le (poche) giocate che permetterebbero agli uomini di Capello di creare qualche occasione. Dal 59' Dzagoev 6,5 - Molto meglio di Shatov. Le azioni più importanti della Russia lo vedono sempre coinvolto.
Zhirkov 5,5 - Il vecchio leone non è domo: lotta sulla sinistra con tanto coraggio, anche se non riesce a fare la differenza. Scomparso nella ripresa. Dal 70' Kerzhakov 7 - Entra e dopo 4' pareggia. E' l'unico uomo d'area a disposizione di Capello: non può stare in panchina.
Kokorin 5 - Ha fisico e intuito, forse non proprio i movimenti della prima punta. Fa tanta fatica quando è costretto a giocare spalle alla porta. Qualcosa di meglio quando ha Kerzhakov vicino. Partita comunque deludente. 
All: Capello 5,5 - Dopo un buon avvio, la Russia fatica a limitare la velocità di manovra della Corea. Colpisce anche la lentezza con cui gli uomini di Capello organizzano il gioco. Mancano le energie per contrastare efficacemente il possesso palla avversario. Poche idee, poco ordine. Manovra involuta. Capello ci mette del suo, 'abbandonando' Kokorin in avanti. Dzagoev non può stare in panchina. Idem per Kerzhakov. Serve coraggio a questa Russia: dopo l'erroraccio di Akinfeev, Capello ribalta la squadra e il destino della gara.

COREA DEL SUD
Jung Sung-Ryong 6 - Dopo 30' di assoluta inoperosità, disinnesca (con qualche brivido) il 'siluro' su punizione di Ignashevitch. Nel secondo tempo qualche intervento in più. Lo stile è quello che è, ma risulta efficace. Nulla può sul gol di Kerzhakov.
Lee Yong 6 - Dopo un avvio che fa ben sperare, resta molto sulle sue. 
Hong Jeong-Ho 6,5 - Marcatore ordinato, limita con buona autorità Kokorin. Dal 72' Hwang Seok-Ho 5,5 - Nel finale la Corea è un po' meno solida. Lui, in qualche modo, aiuta poco.
Kim Young-Gwon 6,5 - Vero regista arretrato della Corea. Le azioni degli asiatici partono sempre dai suoi piedi.
Yun H Suk-Young 6,5 - Si preoccupa quasi esclusivamente di coprire le spalle a Son. Molto più propositivo nel secondo tempo. Controlla bene Samedov. 
Han Kook-Young 6 - Protegge Ki e recupera tantissimi palloni. Certo, la tecnica e la rifinitura non gli competono. 
Ki Sung Yueng 7 - Calamita il gioco della Sud Corea. Non ha paura di cercare la giocata e spesso ha ragione. Sempre un po' troppo nervoso, resta comunque il faro dei suoi.
Lee Chiung-Yong 6 - Parte molto bene, cercando di accentrarsi per lasciare spazio agli inserimenti di Lee Yong. Poi si nasconde un po' troppo.
Koo Ja-Cheol 6 - Buona tecnica e tanta caparbietà. Al 33' va vicino al gol (complice una deviazione). Gli manca sempre il guizzo decisivo.
Son Heung-Min 5,5 - Velocissimo. Difetta, però, per visione di gioco e, ogni tanto, è troppo confusionario. Scompare di frequente dai radar della partita. Grande spreco al 38'. Molto involuto nella ripresa. Dall'84' Kim Bo-Kyung SV -.
Park Chu-Young 5,5 - Isolato e intristito. I compagni lo coinvolgono poco e, quando riesce ad attivarsi, sbaglia molto. Dal 56' Lee Keun-Ho 6,5 - Molto piiù mobile del compagno, si fa trovare con maggiore regolarità. Grazie alla papera clamorosa di Akinfeev, porta in vantaggio la Corea.
All: Hong Myung-Bo 6,5 - Dopo un avvio sofferto, la Corea comincia a macinare gioco. Gli asiatici aspettano molto bassi e cercano di ripartire in velocità. Il buon possesso palla progressivamente spazientisce la Russia. La Corea ha il torto grave di non riuscire a finalizzare il buon gioco. Dopo il regalo di Akinfeev, la Corea si impaurisce un po' di fronte alla reazione russa.

Arbitro: Pitana (Arg) 6,5 - Molto severo in occasione del giallo a Son, tiene in pugno un primo tempo tutt'altro che acceso. Fa un po' di confusione con i falli in mezzo al campo. Manca il giallo per Eshchenko al 61'. Subito dopo la Corea reclama per una trattenuta in area su Hong, ma decide bene. Qualche dubbio per un controllo di mano nell'azione del pari russo, ma resta una decisione complessa. 

RUSSIA-COREA DEL SUD 1-1
RUSSIA (4-2-3-1):
Akinfeev; Eshchenko, V. Berezoutski, Ignashevitch, Kombarov; Glushakov (71' Denisov), Faizulin; Samedov, Shatov (59' Dzagoev), Zhirkov (70' Kerzhakov); Kokorin. All: Capello
COREA DEL SUD: (4-2-3-1): Jung S. R.; Lee Y., Hong J. (72' Hwang S.), Kim Y., Yun S.; Han K., Ki S.; Lee C., Koo J., Son H. (84' Kim B.); Park K. (56' Lee K.). All: Hong M.
Arbitro: Pitana (Arg)
Marcatori: 68' Lee K. (C); 74' Kerzhakov (R)
Ammoniti: 13' Son Heung-Min, 30' Ki Sung Yueng, 90' Koo Ja-Cheol (C); 49' Shatov (R)
Espulsi
Note




Commenta con Facebook