• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI INGHILTERRA-ITALIA

PAGELLE E TABELLINO DI INGHILTERRA-ITALIA

Il piano tattico di Prandelli funziona. Candreva, Pirlo e Darmian illuminano. Tra gli inglesi impressiona Sterling


Balotelli (Getty Images)
Stefano Carnevali (Twitter @stefano_kaiser)

15/06/2014 01:54

PAGELLE TABELLINO INGHILTERRA-ITALIA / MANAUS (Brasile) - Gli Azzurri vincono una gara ben gestita ma tutt'altro che facile. Candreva, Darmian e Pirlo sono i migliori tra gli uomini di Prandelli. Bene anche Sirigu e Balotelli. Rivedibile Chiellini. L'Inghilterra aspetta e riparte in velocità, ma difetta per qualità. Bene Stirling e Sturridge, Rooney va a intermittenza. Deludono Baines e Gerrard. Male Cahill.

INGHILTERRA
Hart 5,5 - Solite indecisioni, ma gli Azzurri hanno il torto di non sollecitarlo con frequenza da lontano. Senza colpe particolari sui gol, non dà mai la sensazione di essere sufficientemente sicuro. Bruttissimo sulla punizione di Pirlo nel recupero.
Johnson 6 - Accompagna Welbeck e controlla Chiellini. Non è una fonte di gioco costante, ma fa il suo.
Cahill 5 - Ruvido ma coriaceo, all'inizio riesce spesso ad anticpare Balotelli. Poi cala. Inguardabile la marcatura su Supermario, in occasione del gol del 2-1 azzurro.
Jagielka 6,5 - Meno sicuro del compagno, migliora molto con il passare dei minuti. Nel recupero del primo tempo compie un salvataggio sulla linea che vale come un gol. Buon secondo tempo.
Baines 5 - Molto temuto, si rivela meno propositvio di quanto preventivato. Fatica nel duello con Darmian. Malissimo quando Candreva lo salta netto nell'azione del 2-1.
Gerrard 5 - Poco. Tiene bene la posizione, ma non riesce mai a gesitre il gioco come dovrebbe.
Henderson 6 - Fa bene entrambe le fasi, non rinunciando mai alla 'puntata' dalle parti di Sirigu. Non riesce, però, a mettere la museruola a Pirlo. Dal 73' Wilshere 6 - Più dinamico del compagno, non riesce comunque a incidere come Hodgson sperava. 
Welbeck 6 - Dopo un avvio prorompente, si clama un po'. Riesce comunque a mettere quasi sempre in crisi Chiellini. Cala alla distanza. Dal 61' Barkley 6,5 - Si presenta subito bene: inserimento e gran tiro. Ricorda Ballack, con il suo costante 'buttarsi dentro'. Dialoga bene coi compagni ed è sempre nel cuore dell'azione. 
Rooney 6 - Non gioca un bel primo tempo. Si vede pochissimo e non riesce a mettere in crisi nè De Rossi, nè Pirlo. Però è sua la giocata che porta al veloce pareggio inglese. Gode di maggior libertà nel secondo tempo. Si mangia un gol clamoroso al 63', poi scompare di nuovo. 
Sterling 7 - Inserito all'ultimo al posto di Lallana, dopo 4' fa correre un brivido sulla schiena dei tifosi azzurri con un gran tiro sull'esterno della rete. Avvio più che positivo che si conferma con il passare dei minuti. E' il più intraprendente degli inglesi, anche se latita nel finale di gara. 
Sturridge 6,5 - Centravanti che, senza fatica, svaria su tutto il fronte dell'attacco. Ha una sola vera, grande occasione e non la spreca. Cominca bene anche la ripresa, ma si spegne presto. Dal 79' Lallana SV - Prova qualche guizzo, senza però incidere troppo.
All: Hodgson 6 - Il piano tattico è chiaro: aspettare l'Italia per colpire in contropiede con la freschezza dei suoi trequartisti. L'Inghilterra soffre e non brilla, ma non molla mai.

ITALIA
Sirigu 6,5 - Sostituisce Buffon ed è subito sollecitato. Prima Sterling, poi Henderson: lui, con qualche brivido, risponde. Nulla può sul pareggio inglese. Impegnato e autoritario anche nella ripresa. 
Darmian 7  - Propositivo. Spinge tanto e bene, anche se non è sempre premiato dai costruttori di gioco. Dalla sua parte, però, parte l'azione del pareggio inglese. Al 63' sfiora il gol memorabile. Bene anche nel secondo tempo. Tira il fiato solo nel finale. 
Barzagli 6,5 - Sempre sotto pressione, al 24' compie un mezzo miracolo togliendo il cross di Welbeck dalla portata di Sturridge. Tagliato fuori sul pareggio-lampo degli inglesi. Nella ripresa amministra. 
Paletta 6 - Difensivamente è affidabile. Sbaglia qualcosa in impostazione e fa un po' fatica quando si tratta di correre in campo aperto. Preso d'infilata sul pareggio inglese. Nella ripresa compie numerosissime chiusure, anche se in modo un po' troppo confusionario. 
Chiellini 5,5 - Subito in difficoltà contro Welbeck, fatica a tenere il passo degli esterni inglesi. E' spesso in possesso di palla, perché lasciato libero dai difensori avversari, ma non ha la forza per raggiungere il fondo. Pasticcia tantissimo. Con il passare dei minuti, si riassesta un po'. Male anche per come sbaglia a tenere la linea coi compagni e per alcuni interventi fallosi decisamente evitabili. 
De Rossi 6,5 - Bloccato davanti alla difesa, è molto più preoccupato della fase difensiva rispetto alla costruzione. Equilibratore.
Candreva 7 - E' l'unico del centrocampo a cercare la porta. Prova a rimanere largo per creare spazio. E' vitale. Colpisce un palo sfortunato nel finale di tempo. Benissimo nel secondo tempo: grande assist per il 2-1 di Balotelli e poi tante giocate su uno spaesato Baines. Dal 79' Parolo SV - Tiene la fascia sinistra e cerca di fare rifiatare i compagni.
Verratti 6 - Un po' a sorpresa, è lui ad abbassarsi maggiormente rispetto a Pirlo. Non riesce a entrare nel vivo proponendosi come alternativa a Pirlo. Cresce un po' con il passare dei minuti, ma deve dare di più. Dal 57' Thiago Motta 6,5 - Gioca con semplicità. Mentalmente è sempre in anticipo, dal punto di vista fisico, invece, fa un poì più di fatica. 
Pirlo 7 - Capitano per l'assenza di Buffon. Parte un po' fuori giri, con lanci spesso fuori misura. Però è davvero il faro dell'Italia: nel primo tempo tocca un numero elevatissimo di palloni. I compagni lo cercano sempre e lui non si nasconde mai. Geniali i suoi veli. Crea calcio anche senza pallone tra i piedi. Traversa clamorosa nel recupero.
Marchisio 6 - L'azzurro meno convincente in avvio. Parte molto largo e avrebbe il compito di 'tagliare' verso il centro per non lasciare Balotelli troppo solo. In realtà sembra molto spaesato. Su uno schema da corner segna un gran gol. Nella ripresa si accontenta solo di presidiare la fascia e lo fa con tanta fatica. 
Balotelli 6,5 - Un brutto primo tempo. Certo è solissimo, ma non dà mai la sensazione di volersi creare l'occasione giusta. Nel recupero del primo tempo fa tutto benissimo, ma Jagielka gli ricaccia l'urlo in gola. Puntuale, al 50', nello sfruttare il cross di Candreva per il 2-1. Bene nel finale di gara, quando tiene palla e conquista utili calci di punizione. Dal 73' Immobile 5,5 - Tanta voglia, ma poca incisività. Isolatissimo cerca di sfruttare gli spazi lasciati dalla difesa avversaria, ma non ha mai il pallone giusto.
All: Prandelli 7 - L'Italia fa la partita, ma patisce l'atteggiamento tattico molto prudente. Il gol di Marchisio dovrebbe annichilire la giovane Inghilterra, ma il pareggio dei 'Three Lions' arriva troppo facilmente e troppo presto. Quando gli Azzurri spingono, danno sempre la sensazione di poter far male: colpevole non insitere maggiormente. Dopo il secondo vantaggio un po' troppe disattenzioni. Però gara ben gestita, soprattutto per il gran possesso palla. 

Arbitro: Kuipers (Hol) 7 - Al 9' l'Italia protesta per un tocco di mano di Johnson, ma il terzino inglese ha il braccio evidentemente attaccato al corpo. Per il resto, un primo tempo facile e sicuro. Contatto Welbeck-Chiellni al 52': fa giustamente correre. Idem al 56' per l'impatto tra Paletta e Gerrard. Manca il giallo a Cahill al 69'. Qualche dubbio sul fuorigioco di Immobile nel finale. 

INGHILTERRA-ITALIA 1-2
INGHILTERRA (4-2-3-1):
Hart; Johnson, Cahill, Jagielka, Baines; Gerrard, Henderson (73' Wilshere); Sterling, Rooney, Welbeck (61' Barkley); Sturridge (79' Lallana). All: Hodgson
ITALIA (4-1-4-1): Sirigu; Darmian, Barzagli, Paletta, Chiellini; De Rossi; Candreva (79' Parolo), Verratti (57' Thiago Motta), Pirlo, Marchisio; Balotelli (73' Immobile). All: Prandelli
Arbitro: Kuipers (Ola)
Marcatori: 35' Marchisio, 50' Balotelli (Ita); 37' Sturridge (Ing)
Ammoniti: 92' Sterling (I)
Espulsi
Note: Temperatura sotto i 27 gradi. La Fifa annuncia che non saranno effettuati i 'timeout climatici' che erano stati preventivati in caso di caldo eccessivo.




Commenta con Facebook