• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI URUGUAY - COSTARICA

PAGELLE E TABELLINO DI URUGUAY - COSTARICA

Il ciclone Campbell abbatte la corazzata "Celeste". Per i "Ticos" ottima prestazione della difesa. Tra i sudamericani si salva solo Cavani.



14/06/2014 23:24

PAGELLE E TABELLINO URUGUAY – COSTARICA/FORTALEZA – Nella prima partita del gruppo D succede quello che non ti aspetti, la Cenerentola diventa regina. I ragazzi di Pinto mettono in mostra una prestazione sopra le righe. Migliore in campo per distacco uno strepitoso Campbell, autore di un gol e un assist. Bene tutta la retroguardia costaricense con Duarte su tutti. Giornata nera per Tabarez. Per la "Celeste", Cavani è l'ultimo ad arrendersi. Forlan da dimenticare.



URUGUAY

 

Muslera 6  – Fa quello che può salvando la sua porta in varie circostanze. Nulla può sui gol.

Caceres 6 – Partita diligente sull'out sinistro, controlla bene le poche sortite di Ruiz. In fase di spinta potrebbe fare qualcosa in più.  

Lugano 5,5 –  Guida la difesa con qualche affanno di troppo dovuto alla velocità degli avanti centroamericani.  Si procura il rigore del vantaggio nella solita sortita offensiva su calcio piazzato.

Godin  5,5 – Prestante fisicamente, soffre la velocità di Campbell. Non riesce a trovare le contromisure giuste all'attaccante dei Ticos. Si lascia sorprendere troppo facilmente sul terzo gol.

Pereira  5  – Disastrosa prestazione sulla destra, fatica ad offendere e come i suoi compagni di reparto fatica a difendere. Si fa espellere nel finale per un fallo di frustazione.

Stuani 5 –  Schierato nei quattro di centrocampo non punge mai, si nasconde tra le maglie avversarie senza riuscire a dare il giusto apporto alla squadra. Perde imperdonabilmente Duarte sul raddoppio dei Ticos.

A. Rios 5,5  –  Instancabile recuperatore di palloni, pressa chiunque transiti dalle sue parti. Mostra qualche difficoltà in fase di costruzione di gioco.

Gargano 5 – Dovrebbe essere il regista della squadra ma non riesce mai a prendere per mano le redini del centrocampo. E' parso fuori condizione. Dal 60' Gonzalez 5,5 - cerca di dare più vivacità al centrocampo ma con scarsi risultati.

Rodriguez 6 – Grande quantità sulla sinistra, mette spesso in difficoltà Gamboa. Scompare alla distanza.  Dal 77' Hernandez s.v.

Cavani  6 – Spreca al 16' una buona occasione da posizione invitante, si rifà qualche minuto più tardi trasformando il rigore in modo impeccabile. Nella ripresa cerca di suonare la carica per suoi ma predica nel vuoto.

 Forlan 4,5 – Impalpabile prestazione per il miglior giocatore dell'ultimo mondiale, sembra un corpo estraneo alla squadra. Non entra mai in partita e spreca in modo grossolano i pochi palloni che tocca. E' sembrato anche a corto di condizione. Dal 60' Lodeiro 5 - non fa meglio del compagno che sostituisce.

All. Tabarez  5 – La sua squadra non riesce a trovare il giusto ritmo partita. Viene spesso imbrigliata dall'efficacia del pressing costaricense. A centrocampo manca un vero regista capace di creare gioco e la difesa è parsa spesso distratta.

 

COSTARICA

 

Navas  6,5 – Sempre attento e reattivo tra i pali.  Per un soffio non riesce a parare il rigore di Cavani. A fine primo tempo salva la sua porta da una conclusione di Forlan. Nella ripresa difende

con i denti la sua porta.

Gamboa 6,5 – Buona la fase di spinta sulla destra, limita le scorribande di Rodriguez in quella difensiva.

Duarte 7  – Buon primo tempo dove controlla agilmente uno spento Forlan. Sfiora il pareggio con n colpo di testa al 51'. Ha più fortuna al 58' quando trova il raddoppio.

Gonzalez  6,5  – Posto al centro della difesa controlla bene la sua zona d'appartenenza. Spesso è lui ad impostare l'azione di ripartenza dei "Ticos" .

Umana 6 – Ordinato in fase difensiva, è sempre pronto a raddoppiare sulle sortite uruguaiane.

Diaz  6  – Perde colpevolmente Lugano nell'azione che lo costringe a commettere il fallo da rigore sul capitano della "celeste"

Ruiz 6 –  Parte da esterno destro di centrocampo e spesso si alza andando a supporto dell'unica punta. Dal 83' Urena 7 - Gli bastano solo due minuti per siglare il terzo gol che chiude definitivamente il match.

Borges  6  – Buon palleggio con i compagni di reparto, gioca semplice senza andare mai in affanno.

Tejeda 6,5 – Lottatore di centrocampo spesso rude negli interventi. E' veloce a pressare i portatori di palla limitando le azioni degli avversari. In fase di costruzione mostra qualche limite tecnico. Dal 75' Cubero s.v.

Bolanos 6 –  Come Ruiz avanza spesso in aiuto di Campbell ma risulta poco inciso in fase offensiva, è più ordinato ed efficace in fase di costruzione. Dal 89' Barrantes s.v.

 Campbell  7,5  – Lotta tra i giganti uruguagi, sfiora il pareggio al 27' con un bolide dalla distanza. Il giovane attaccante si muove su tutto il fronte d'attacco creando non pochi problemi alla retroguardia uruguaiana. Trova il pareggio ad inizio ripresa. Mette in mostra tutto il suo repertorio fatto di velocità e tecnica, si rivela una vera spina nel fianco per la retroguardia uruguagia. Stasera è nata una stella.

All. Pinto 7  –  Schiera la squadra in modo guardingo con un 4-5-1 cercando di limitare le folate uruguaiane. I suoi mettono in mostra un'ottima prestazione, mettendo in difficoltà un Uruguay molto compassato. I suoi hanno mostrato un'ottima condizione fisica mantenendo la lucidità fino alla fine.

 

Arbitro:  Felyx Brych (Germania)  6,5 – Controlla la partita mostrando grande sicurezza, sempre presente in ogni azione, non commette sbavature. Al 16' annulla per fuorigioco una deviazione in rete di Godin. Giusto il rigore assegnato all'Uruguay  per fallo di Diaz su Lugano. Nella ripresa gestisce bene la distribuzione dei cartellini evitando che il match si incattivisca. Giusta l'espulsione di Pereira.

 

 

 

TABELLINO

 

URUGUAY – COSTARICA  1-3

 

Uruguay (4-4-2): Muslera; Caceres, Godin, Lugano, Pereira; Stuani, Gargano (dal 60' Gonzalez), Rios, C. Rodriguez (dal 77' Hernandez); Forlan (dal 60' Lodeiro), Cavani. Allenatore: Tabarez.

Costa Rica (5-4-1): Navas; Gamboa, Duarte, Gonzalez, Umana, Diaz; Ruiz (dal 83' Urena), Borges, Tejeda (dal 75' Cubero); Bolanos (dal 89' Barrantes), Campbell. Allenatore: Pinto.

Arbitro: Felyx Brych (Germania)

Marcatori: 24' Cavani (U), 54' Campbell (C), 58' Duarte (C), 85' Urena (C)

Ammoniti: 50' Lugano (U), 56' Gargano (U), 81' Caceres (U)

Espulsi: 90+5' Pereira (U)




Commenta con Facebook