• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Brasile 2014 > 'ITALIANS MUNDIAL' - Le pagelle degli 'Italiani' ai Mondiali: De Jong eccelle, Vidal condizionato

'ITALIANS MUNDIAL' - Le pagelle degli 'Italiani' ai Mondiali: De Jong eccelle, Vidal condizionato

I voti dei giocatori stranieri del nostro campionato, in campo nella massima manifestazione internazionale


Nigel de Jong (Getty Images)
Hervé Sacchi (Twitter: @hervesacchi)

14/06/2014 14:54

ITALIANS MUNDIAL PAGELLE GIOCATORI SERIE A AL MONDIALE / ROMA - Secondo appuntamento per la nostra rubrica che, dopo aver analizzato le partite degli ‘Italians’ di Brasile e Croazia, torna d’attualità per fare il punto sulle prestazioni di chi è sceso in campo ieri. C’erano tre partite: Messico-Camerun, valida per il girone A, non era di nostro interesse visto che nelle due selezioni non ci sono elementi ‘strappati’ alla Serie A. Più fitta la rappresentativa degli ‘Italians’ nelle successive due gare, del Girone B. Se gli spagnoli Reina e Albiol non hanno responsabilità nella batosta subita dalla Spagna, c’è il milanista De Jong che invece si è goduto lo spettacolo dal campo. Nella notte, si sono visti lampi di bel gioco quando il Cile dei vari Vidal e Isla ha battuto l’Australia per 3-1. In questa gara, ha avuto un piccolo spazio anche l’attaccante del Cagliari Pinilla, entrato nel finale di gara. Carmona dell’Atalanta è invece rimasto in panchina.
Ma diamo uno sguardo alle singole prestazioni degli ‘Italians’.

PEPE REINA (Spagna – Napoli) – In panchina.

RAUL ALBIOL (Spagna – Napoli) – In panchina.

NIGEL DE JONG (Olanda – Milan): voto 7 – Per tutta l’annata è stato un punto fermo del Milan, uno dei pochi a salvarsi nella stagione non positiva dei rossoneri. Arriva al Mondiale, da titolare, e subito si trova una Spagna che fa, o almeno prova, col Tiki Taka a mettere in difficoltà un’Olanda giovane e, alla vigilia, poco esperta. La selezione Orange si schiera a 5 dietro ma è in mezzo al campo che la Spagna fa paura e lì serve un uomo di esperienza, capace di fare legna e sacrificarsi incondizionatamente. De Jong ci riesce in maniera ottima, sganciandosi dalla sua posizione quando c’è da aggredire il portatore di palla spagnolo. Cresce ancora nel secondo tempo, quando la Roja è in bambola completa.

ARTURO VIDAL (Cile – Juventus): voto 5,5 – Non era al meglio ma Jorge Sampaoli lo manda lo stesso nella mischia dall’inizio. Il problema al ginocchio si fa sentire: nel primo tempo fa intravedere solo una piccola percentuale di quello che fa alla Juventus. Nella ripresa resta in campo per un quarto d’ora scarso prima di essere sostituito. Se saprà smaltire l’infortunio, fisicamente e mentalmente, il Cile può credere al passaggio del turno, ma serve certamente un risultato positivo nel prossimo match contro una Spagna chiamata al riscatto.

MAURICIO ISLA (Cile – Juventus): voto 6 – Strappa la sufficienza, anche se non convince pienamente. Nella sua valutazione pesa – in positivo – un primo tempo in cui ha mostrato intraprendenza e corsa in fase offensiva e una discreta attenzione in copertura. Sempre nel primo tempo avrebbe l’occasione per andare a segno, ben smarcato da un compagno, ma spara fuori. Meno bene nella ripresa. Ha la fortuna di non trovarsi il funambolico Leckie dalla sua parte: Oar è stato un cliente meno scomodo dell’altro esterno australiano.

CARLOS CARMONA (Cile – Atalanta) – In panchina.

MAURICIO PINILLA (Cile – Cagliari): s.v. – Tre minuti più recupero per la punta del Cagliari che ha avuto finalmente l’occasione di disputare la fase finale di un Mondiale. Per lui, la gara contro l’Australia sarà comunque un momento da ricordare per la vita. Non così la sua prestazione, visto il poco tempo avuto a disposizione. Dopo la sua entrata in campo, tuttavia, ha partecipato alla festa del terzo gol firmato da Beausejour.


NELLA PROSSIMA EDIZIONE – Quello di domani sarà certamente lo speciale più carico. Esclusi gli azzurri, dei quali non parleremo in questa sede, saranno ben venti gli ‘Italians’ che esordiranno tra il pomeriggio di oggi e la nottata: solo dodici saranno in campo tra Colombia e Grecia. Altri cinque fanno parte della selezione uruguaiana (in campo contro il Costa Rica) e poi rappresentanza di qualità nella gara delle ore 3.00 con i giapponesi Honda e Nagatomo avversari di Gervinho in Costa D’Avorio-Giappone.




Commenta con Facebook