• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Brasile 2014 > PAGELLE E TABELLINO DI MESSICO-CAMERUN

PAGELLE E TABELLINO DI MESSICO-CAMERUN

Peralta la decide, Dos Santos due volte fermato dal guardalinee. Il Camerun è solo M'Bia.


Omar Parretti

13/06/2014 20:27

PAGELLE E TABELLINO DI MESSICO-CAMERUN / NATAL – Il Messico parte bene battendo per 1-0 il Camerun sotto il diluvio di Natal. Tra le file dei messicani spicca Dos Santos che si vede anche annullare due gol regolari, ottimi Marquez e i due mediani Herrera e Vazquez. Il Camerun delude quasi in toto: si salvano M'Bia, autore di un buon match, N'Koulou e Itandje.

MESSICO

Ochoa 6 – Non deve mai compiere super interventi, solo a fine partita viene impegnato da un colpo di testa angolato che para con una certa plasticità.

Aguilar 6 - Molto propositivo nel primo tempo in cui ingaggia un bel duello personale contro Assou-Ekotto sulla propria fascia. Nella seconda frazione cala alla distanza.

Rodriguez 6 – Discreta prova del roccioso centrale dell'América: non va mai in difficoltà e mette in campo la propria esperienza. Sufficiente.

Marquez 6,5 – Vero leader in campo: gestisce tutto il pacchetto arretrato come un direttore d'orchestra, talvolta si stacca dalla linea difensiva per andare a contrastare gli avversari in mediana.

Moreno 6 – Ha solo un'indecisione, quella che gli costa il giallo nel secondo tempo dopo essere stato saltato di netto da M'Bia; per il resto si rende protagonista di un buon match di sostanza.

Layun 6 – E' più bravo nell'inserirsi alle spalle della difesa che non nel mettere al centro dei palloni interessanti, troppe volte appunto sbaglia al momento del traversone dopo degli spunti interessanti.

Herrera 6,5 – Bravo nello svariare la propria posizione in campo: in fase di ripiegamento è ordinato e puntuale, in fase offensiva crea occasioni per i compagni giocando tra le linee avversarie. Dal 92' Salcido s.v.

Vazquez 6,5 – Gioca da schermo davanti alla difesa e spesso è suo il primo passaggio nelle manovre offensive messicane. Ottimi novanta minuti per il mediano del Leon.

Guardado 6 – In coppia con Layun riesce a creare numerosi grattacapi alla retroguardia avversaria sulla propria corsia di competenza. Bravo nell'uno contro uno e nel servire i compagni con palloni interessanti. Dal 69' Fabian 6 – Bravo nel buttarsi negli spazi concessi dalla difesa del Camerun.

Dos Santos 7 – Due volte si fa trovare pronto e segna su cross dei compagni e due volte il guardalinee sbandiera un fuorigioco totalmente inesistente, a parte questo conto in sospeso con l'assistente dell'arbitro gioca un gran match andando anche a ripiegare quando necessario. Punto di riferimento per i suoi.

Peralta 6,5 – Sempre a lottare in area di rigore e sempre molto attivo sul fronte d'attacco. E' il più lesto nel raccogliere la respinta di Itandje su conclusione di Dos Santos, e a mettere il pallone oltre la linea di porta. Dal 73' Hernandez 6 – Ha tanto da dimostrare e certamente non manca l'impegno in campo; sul finale di gara non riesce a deviare in porta un buon suggerimento di un compagno.

All. Herrera 6,5 – Il suo Messico è spregiudicato e senza paura, una squadra equilibrata che regge bene il campo per tutta la partita. Saranno loro a giocarsi il secondo posto del girone con la Croazia.

CAMERUN

Itandje 6 – Nell'azione del gol prima para la conclusione di Dos Santos, poi i suoi sono più lenti di Peralta nell'avventarsi sul pallone. Evita un paio di volte il gol avversario.

Djeugoue 5 – Milita nel campionato camerunese ed infatti mostra tutti i propri limiti a livello di esperienza internazionale. Superato costantemente sulla sua fascia da Layun, molto male inoltre nell'eseguire la diagonale difensiva. Dal 45' Nounkeu 5,5 – Gioca da terzino bloccato quindi zero proiezioni offensive. Non incide.

N'Koulou 6 – Dei due centrali camerunensi è quello che nei novanta minuti sbaglia meno, si rende inoltre protagonista di alcune buone chiusure in scivolata. Prova complessivamente buona.

Chedjou 5,5 – Non sempre freddissimo nel risolvere le situazioni complicate che capitano dalle sue parti, talvolta risulta anche troppo morbido in marcatura. Troppi alti e bassi per arrivare alla sufficienza.

Assou-Ekotto 5,5 – Da una sua discesa strepitosa sull'out di sinistra nasce l'occasione più pericolosa del primo tempo del Camerun: il palo di Eto'o. In difesa non è sempre puntualissimo tuttavia non demerita. Nella seconda frazione però finisce con lo sparire.

M'Bia 6,5 – Sempre la consueta potenza ed esplosività in mediana, non è però aiutato da un reparto altrettanto propositivo. E' per distacco il migliore dei suoi e l'unico che pare aver le idee chiare su cosa deve essere fatto.

Song 5 – E' l'uomo che deve fare le due fasi: la fase difensiva è quasi sufficiente, ma in impostazione è a dir poco inconsistente. Considerando la sua importanza per la squadra è quello che è mancato di più. Dal 79' Webo s.v.

Enoh 5,5 – Poco presente in mediana: sbaglia qualche appoggio di troppo ed inoltre non riesce a contenere gli inserimenti dei mediani avversari.

Moukandjo 5,5 – Non è al centro del gioco quando il Camerun attacca; si allinea quasi con la difesa quando ad attaccare sono gli avversari e lascia quindi una voragine dalla propria parte sui contropiedi camerunensi.

Eto'o 5,5 – Inizio decisamente anonimo, poi il guizzo improvviso ed il palo dopo una buona discesa sulla fascia di Assou-Ekotto. Viaggia troppo a corrente alternata, ma la colpa è anche di chi lo deve servire e non lo fa in maniera adeguata.

Choupo-Moting 5,5 – Si abbassa troppo in fase di non possesso e ciò non gli permette di essere presente in avanti nelle ripartenze. Pericoloso su un calcio d'angolo nel corso della prima frazione.

All. Finke 5 – Camerun praticamente inesistente e mai troppo pericoloso nei novanta minuti, non basta il palo di Eto'o a cambiare il giudizio. Squadra deconcentrata e senza idee.

 

Arbitro: Roldan (COL) 5 – Il fischietto colombiano non è tipo dal cartellino facile, infatti il primo arriva solamente nella seconda frazione ma sopratutto dopo una miriade di falli da sanzionare. Nel primo tempo viene tradito due volte dal guardalinee: all' 11' e al 30' dove annulla per offside due gol regolarissimi di Dos Santos.


TABELLINO

MESSICO-CAMERUN 1-0

Messico (5-3-2):
Ochoa; Aguilar, Rodriguez, Marquez, Moreno, Layun; Herrera (Dal 92' Salcido), Vazquez, Guardado (Dal 69' Fabian); Dos Santos, Peralta (Dal 73' Hernandez). All. Herrera

Camerun (4-3-3): Itandje; Djeugoue (Dal 45' Nounkeu), N'Koulou, Chedjou, Assou-Ekotto; M'Bia, Song (Dal 79' Webo), Enoh; Moukandjo, Eto'o, Choupo-Moting. All. Finke

Arbitro: Wilmar Roldan (COL)

Marcatori: 61' Peralta (M)

Ammoniti: 57' Moreno (M), 77' Nounkeu (C)

Espulsi: -
 




Commenta con Facebook