• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Brasile 2014 > 'ITALIANS MUNDIAL' - Le pagelle degli 'Italiani' ai Mondiali: Vrsaljko si salva, Kovacic no

'ITALIANS MUNDIAL' - Le pagelle degli 'Italiani' ai Mondiali: Vrsaljko si salva, Kovacic no

I voti dei giocatori stranieri del nostro campionato, in campo nella massima manifestazione internazionale


Hervé Sacchi (Twitter: @hervesacchi)

13/06/2014 11:50

ITALIANS MUNDIAL PAGELLE VOTI GIOCATORI STRANIERI SERIE A / ROMA - Lo avevamo promesso. ‘Italians’ torna d’attualità e lo fa in una veste speciale, quella Mondiale. Cambia leggermente la forma, ma non la sostanza. Al posto di parlarvi degli ex giocatori del nostro campionato, ci soffermeremo sui giocatori stranieri che, nell’ultima stagione, hanno preso parte alla nostra Serie A. Di fatto, giorno per giorno, vi aggiorneremo sulle prestazioni di tutti i giocatori della massima serie italiana, impegnati nel torneo brasiliano, attraverso pagelle e commenti.

Nel primo appuntamento ricchissimo di gol e polemiche tra Brasile e Croazia, abbiamo visto all’opera alcuni elementi della nostra rosa di ‘Italians’. Cinque gli elementi a disposizione dei ct Scolari e Kovac. Due i verdeoro, Maicon ed Hernanes, e tre i croati, ovvero Vrsaljko (Genoa), Kovacic (Inter) e Rebic (Fiorentina). Tra questi, solo il terzino della Roma non ha preso parte all’impegno, chiuso dalla presenza sulla fascia destra di Dani Alves. Ma andiamo a vedere nel dettaglio le pagelle.

MAICON (Brasile - Roma) – In panchina.

HERNANES (Brasile - Inter): voto 5,5 – Inserito da Scolari nel secondo tempo, praticamente come centrocampista centrale, ha fatto fatica a entrare nel vivo del gioco. La consolazione è quella di aver fatto comunque più di Paulinho, vera e propria presenza ectoplasmatica. Da capire se Felipe Scolari proverà a dare una chance all’interista già nella prossima gara contro il Messico.

SIME VRSALJKO (Croazia - Genoa): voto 6 – Una partita da mettere a curriculum per il genoano che, contro i brasiliani, non ha sfigurato. Buona la sua presenza sulla corsia mancina, riesce a contribuire alla manovra offensiva in tutti e due i tempi. Fatica un po’ di più in fase difensiva, specie quando Oscar agisce sulla sua corsia, ma esce comunque dal campo con una sufficienza meritata. Preziosi può sorridere.

MATEO KOVACIC (Croazia - Inter): voto 5  – Niko Kovac confida molto nelle qualità del classe 1995 dell’Inter. Sarà anche perché lo stesso Kovacic ricorda il Kovac giocatore, per caratteristiche fisiche e tecniche. Tuttavia, la prima partita in un Mondiale del centrocampista croato non è sicuramente di quelle da ricordare. Assieme a Modric avrebbe dovuto costituire l’asse portante del centrocampo, ma così non è stato. Si perde per strada, senza mai trovare la chance per dettare la giocata. Kovac capisce dopo un’ora che non è giornata ed è costretto a sostituirlo.
 
ANTE REBIC (Croazia - Fiorentina): voto 6 – Solo dodici minuti per l’attaccante della Fiorentina. Tutto sommato, in quel poco di tempo concessogli da Kovac, ha dimostrato un buon piglio e grande determinazione. Forse è uno dei tanti rimpianti del ct croato, che gli ha preferito un abulico Jelavic dall’inizio. Dalla prossima partita contro il Camerun rientrerà Mandzukic, ma Rebic potrebbe aver guadagnato qualche posizione nelle gerarchie del commissario tecnico.

NELLA PROSSIMA EDIZIONE – Attendetevi un piatto ricco anche nella giornata di domani, visto che le tre partite in scena quest’oggi consentiranno a ben sette ‘Italians’ di iniziare la propria avventura in Brasile. Tra Messico e Camerun, in onda alle ore 18, non figura nessun elemento del nostro campionato. Più ricca è la rappresentanza in Spagna-Olanda, con i napoletani Reina e Albiol – in panchina – contro il milanista De Jong, candidato per una maglia da titolare. Attenzione anche al match della mezzanotte tra Cile e Australia. Sono quattro i nomi da monitorare nella formazione sudamericana, ovvero Vidal (Juventus), Isla (Juventus), Pinilla (Cagliari) e Carmona (Atalanta). 




Commenta con Facebook