• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Mondiali 2014, Italia: Barzagli: "Ecco cosa temo dell'Inghilterra. Potrebbe essere decisiva"

Mondiali 2014, Italia: Barzagli: "Ecco cosa temo dell'Inghilterra. Potrebbe essere decisiva"

Il difensore ha incontrato la stampa dopo l'allenamento odierno


Andrea Corti

12/06/2014 19:08

MONDIALI 2014 BARZAGLI / RIO DE JANEIRO (Brasile) - Il difensore della Nazionale Andrea Barzagli ha parlato in conferenza stampa dal ritiro azzurro. Ecco le dichiarazioni dello juventino: "Siamo aggiornati sul fatto del campo che non era in ottime condizioni. Spero che verrà messo a posto. Mi auguro che i nostri attaccanti mettano in difficoltà la difesa inglese, che è arcigna. Sono fortissimi sulle palle alte, ci stiamo preparando".

CONDIZIONE - "C'è stato un periodo in cui ero abbastanza preoccupato. Ho avuto diversi problemi, adesso sto bene e sono contento delle mie condizioni".

ROONEY - "E' un giocatore di grande esperienza e qualità, ma loro hanno 3-4 giocatori molto bravi e giovani. Hanno un attacco molto forte e dovremo stare attenti".

BLOCCHI - "Avere molti giocatori delle stessa squadra ci facilita. Il nostro è diventato un ottimo gruppo e sarà la nostra arma principale".

CALDO - "Condizionerà, ma condizionerà chiunque. Ci siamo preparati bene facendo una specie di Manaus a Coverciano. Ma se vuoi giocare a questi livelli devi essere pronto a tutto".

EMOZIONI - "Il Mondiale è il massimo per un giocatore, l'adrenalina sta crescendo. Abbiamo delle nostre certezze, stiamo lavorando tanto e puntiamo a fare qualcosa di straordinario".

SCONTRI - "Non è una cosa bella, spero che la cosa non degeneri troppo e che si possa disputare un bel Mondiale che sia una festa".

DE ROSSI - "Si abbasserà quando sarà necessario. I nostri terzini stanno portando tanta energia ma anche maturità. Stanno dimostrando grande carattere".

2006 - "C'erano giocatori con più esperienza internazionale. Ma la voglia è la stessa. Il gruppo è unito come allora. Ci sarà bisogno di tutti, sperando di assomigliare tanto a quella squadra".

PERICOLO - "Dovremo stare molto attenti ai calci piazzati. Sono molto forti di testa, hanno giocatori alti e bravi. Non dovremo sbagliare questi dettagli importanti".

MATURAZIONE - "Rispetto al 2006 ho otto anni in più. Non avevo molta esperienza. Adesso ho qualche responsabilità in più, speriamo di dare compattezza in più a questa difesa. Ultimamente abbiamo subito troppo".

ENTUSIASMO - "Ne abbiamo tanto anche noi. E' normale avere pressioni, ma penso che ci andremo a giocare la partita per iniziare bene questo torneo".

MONDIALE 2010 - "La Nazionale senza di me ci poteva stare benissimo. Non sono il più forte di tutti ma negli ultimi anni ho avuto un ottimo rendimento. Con l'Inghilterra potrebbe essere già decisiva, non penso che le due squadre si accontenteranno".




Commenta con Facebook