• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Mercato Milan, Berlusconi: "Seedorf il passato, Inzaghi affamato. Balotelli? Credo resti"

Mercato Milan, Berlusconi: "Seedorf il passato, Inzaghi affamato. Balotelli? Credo resti"

Il patron rossonero ha parlato a margine della visita al museo rossonero


Silvio Berlusconi (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

06/06/2014 17:00

MILAN BERLUSCONI MUSEO VISITA DICHIARAZIONI / MILANO - Il Presidente del Milan, Silvio Berlusconi, ha visitato il museo Mondo Milan con l'architetto Fabio Novembre. Queste le sue dichiarazioni a 'Milan Channel': "Sono molto emozionato, questo museo racchiude tutte le emozioni della nostra storia. Ringrazio mia figlia Barbara, un genio dell'organizzazione".

INZAGHI - Queste poi le dichiarazioni ai giornalisti presenti: "In poco tempo tutta la storia di trent'anni di storie, di sfide e di vittorie: è emozionante, siamo tutti profondamente legati ai giocatori che hanno scritto la nostra storia. Da qui viene fuori un imperativo: il Milan deve sempre essere protagonista e tornare ad esserlo in Italia, in Europa e nel mondo. La sala coppe mi sembrava troppo piccola, bisogna provvedere a integrarne un'altra per le coppe future... Inzaghi? L'ho visto molto determinato e affamato di vittorie. E' coerente con tutto ciò che vogliamo sia il Milan, una squadra che vinca convincendo e con lealtà, divertendo il pubblico. Nel prossimo consiglio vedremo le soluzioni".

CALCIO E RELIGIONE - "Se ho parlato anche di politica oggi? Non bisogna mai confondere la religione con altre cose".

MERCATO - "Ci sono diverse possibilità che stiamo vedendo sul mercato; speriamo di poter mettere in campo l'anno prossimo, approfittando dell'unico impegno in campionato, una squadra che possa iniziare un nuovo ciclo. C'è grande aspettativa in tutti noi per i giocatori del '96, del '97 e del '98 che abbiamo coltivato in casa, tra cui ci sono degli straordinari campioni".

BARBARA BERLUSCONI - "Peccato che lei non possa scendere in campo a giocare. E' stata bravissima in questa organizzazione".

BALOTELLI - "Lui ancora al Milan? Credo di sì, francamente. Sperando che impari a fare il centravanti".

NAZIONALE - "In finale di Coppa Italia c'era un solo giocatore italiano su ventidue, quindi ho pensato che potesse chiamarsi Coppa Internazionale, difficilmente Coppa Italia. Spero in futuro di poter costruire un Milan forte, giovane e con giocatori italiani, che possibilmente esprimano anche la nostra Lombardia".

SEEDORF - "Parliamo delle cose future e di ciò che possiamo fare. Il passato è alle spalle".

 




Commenta con Facebook