• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, Cannavaro: "Prandelli sta costruendo una squadra che fara' bene"

Italia, Cannavaro: "Prandelli sta costruendo una squadra che fara' bene"

L'ex capitano azzurro ha parlato ai microfoni di 'Radio Kiss Kiss'


Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

02/06/2014 15:19

CALCIO ITALIA NAZIONALE PRANDELLI CONVOCATI BRASILE 2014 / NAPOLI- Intervenuto ai microfoni di 'Radio Kiss Kiss', l'ex capitano azzurro Fabio Cannavaro ha parlato delle convocazioni di Cesare Prandelli per il Mondiale che l'Italia giocherà in Brasile. Queste le sue dichiarazioni: "Per Insigne andare al Mondiale è una grande soddisfazione e ha dimostrato di meritarlo. Ora viene il difficile: ha questa possibilità e deve sfruttarla al massimo e ha le caratteristiche tecniche e mentali per farlo. Al Mondiale non ci danno mai per favoriti e tutti ci snobbano, però siamo quelli che abbiamo più finali e siamo ad un titolo di distanza dal Brasile. Prandelli sta costruendo una squadra che farà bene. Pirlo e Buffon sono i titolarissimi, il resto dipenderà dalla forma. Dispiace che talenti come Immobile e Verratti vadano all'estero, ma la colpa non è sempre dei calciatori. Sono esperienze che comunque ti arricchiscono e ti completano, e hanno fatto bene a sposare progetti ambiziosi come quelli di Psg e Borussia Dortmund. Il nostro calcio si sta impoverendo ed il record di punti della Juventus ne è il frutto. Ho sentito Montolivo, so cosa vuol dire perdere una competizione il giorno prima della partenza. Mi era capitato all'Europeo  e mi auguro che lui si rimetta presto".

Clicca qui per leggere l'intervista esclusiva al giornalista Antonio Monaco sull'Italia

Clicca qui per leggere l'intervista esclusiva alla giornalista Anna Ferreira sul Mondiale




Commenta con Facebook