• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Calciomercato, comproprieta' 2014: da Candreva a Immobile, tutti i casi caldi

Calciomercato, comproprieta' 2014: da Candreva a Immobile, tutti i casi caldi

Di qui a dodici mesi scomparira' una formula considerata fondamentale da diversi club


Ciro Immobile in azzurro (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

29/05/2014 16:10

CALCIOMERCATO COMPROPRIETA ELENCO SERIE A / ROMA - Sono decine e decine le comproprietà da risolvere in Serie A. L'abolizione di questa formula la vedrà scomparire definitivamente tra un anno: già da oggi non è più possibile stipularne di nuove, mentre quelle già esistenti potranno essere al massimo prolungate per altri dodici mesi, salvo essere risolte nel giugno 2015. Analizziamo tutte le situazioni 'calde' che aspettano le società della massima categoria.

Antonio Candreva (Lazio-Udinese): situazione tutta da chiarire. La richiesta friulana si aggira attorno ai 10 milioni di euro, ma ci sono le sirene di Juventus e Manchester United. I biancocelesti vogliono trattenerlo, ma la volontà del giocatore non sarebbe ferrea. Clicca qui per leggere l'editoriale di Luca Marchetti su Candreva.

Juan Cuadrado (Fiorentina-Udinese): i friulani chiedono tra i 15 e i 20 milioni di euro, i viola non vorrebbero spingersi a tanto. Ma è nota l'insidia di due grandi del calibro di Barcellona e Juventus.

Ciro Immobile (Torino-Juventus): il Borussia Dortmund è considerato a un passo dal capocannoniere della Serie A. Poco meno di 20 milioni potrebbero bastare per chiudere. Clicca qui per l'editoriale di Luca Marchetti su Immobile.

Mauricio Isla (Juventus-Udinese): Lazio, Roma, Fiorentina, Marsiglia... tante le piste possibili. Quel che è certo è che le due società bianconere vorrebbero cederlo.

Manolo Gabbiadini (Sampdoria-Juventus): Mihajlovic vuole puntare su di lui. La Lazio spera di inserirsi. Difficile un futuro immediato in bianconero, ma Conte lo valuterà. Clicca qui per l'intervista esclusiva all'agente di Gabbiadini.

Alberto Paloschi (Chievo-Milan): sembra giunta la grande occasione per l'eterna promessa. Inzaghi potrebbe lanciarlo definitivamente in rossonero.

Andrea Bertolacci (Genoa-Roma): potrebbe essere arrivato il suo momento nella Capitale. Ma per il 'Grifone' è un pezzo da novanta e cercherà di serrare gli artigli su di lui.

Domenico Berardi (Sassuolo-Juventus): la metà è stata valutata 4,5 milioni. Per i neroverdi averlo ancora a disposizione sarebbe cruciale. L'anno prossimo potrebbe limare i problemi comportamentali ed esplodere.

Mauro Icardi (Inter-Sampdoria): per i nerazzurri riscattarlo non sarà un problema, ma l'estate è lunga e le grandi d'Europa potrebbero bussare.

Simone Zaza (Sassuolo-Juventus): l'Udinese lo reclama, i neroverdi non ci stanno. E' considerato un perno per tentare un'altra salvezza. La Juve dirà la sua all'ultimo. Clicca qui per l'intervista esclusiva all'agente di Zaza.

Kwadwo Asamoah (Juventus-Udinese): solo una formalità per i campioni d'Italia.

Jonathan Biabiany (Parma-Sampdoria): ha firmato il rinnovo a inizio anno, vuole solo i ducali.

Luca Cigarini (Atalanta-Napoli): gli orobici dovrebbero fare loro il cartellino del regista, che piace però anche alla Lazio.

Pablo Armero (Napoli-Udinese): vuole il West Ham, ma azzurri e friulani dovranno trovare prima un accordo tra loro.

Jorginho (Napoli-Verona): ha sposato la causa azzurra e difficilmente se ne separerà.

Andrea Poli (Milan-Sampdoria): tutto da decifrare. Molto dipenderà dal parere di Inzaghi. E da quello di Mihajlovic, ovviamente.

Richmond Boakye (Genoa-Juventus): lui sogna la grande possibilità estiva con i bianconeri. Se non stupirà sarà probabile un anno di definitiva maturazione in rossoblù.

Nico Lopez (Udinese-Roma): i friulani ci credono tantissimo e i giallorossi non hanno grossi motivi per trattenerlo.

Daniele Rugani (Empoli-Juventus): il sogno è la Serie A con i toscani. Un'alternativa? Il Sassuolo. Ma il suo destino sarà in ogni caso nella massima categoria.

Saphir Taider (Inter-Bologna): ha deluso. Starà a Mazzarri concedergli una seconda occasione o cederlo, probabilmente in Francia.

Francesco Acerbi (Sassuolo-Milan): la permanenza in neroverde sembra una certezza, oggi.

Panagiotis Tachtisidis e Francesco Lodi (Genoa-Catania): i loro cartellini vennero scambiati a gennaio in comproprietà. Il greco dovrebbe restare in Liguria, il napoletano ama la squadra siciliana.

 

Clicca qui per leggere le interviste esclusive sull'abolizione delle comproprietà a Larini, Sensibile, Cavalleri e Canovi





Commenta con Facebook