• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, ritorno al passato: Inzaghi porta Sacchi e Galli. E si studia il divorzio con S

Calciomercato Milan, ritorno al passato: Inzaghi porta Sacchi e Galli. E si studia il divorzio con Seedorf

Legali al lavoro per trattare la risoluzione consensuale con il tecnico olandese


Filippo Inzaghi (Getty Images)

28/05/2014 07:12

CALCIOMERCATO MILAN INZAGHI SACCHI GALLI SEEDORF / MILANO - Un nuovo, 'vecchio', Milan. Il 'Diavolo' saluta Clarence Seedorf e prepara la rivoluzione. Il Milan ai milanisti. Slogan ribadito più volte e che, ora, sembra calzare sempre più alla fisionomia che sta per assumere lo staff rossonero. Perché con Filippo Inzaghi in panchina, che dovrebbe rinnovare fino al 2017 con un ingaggio vicino ai 700mila euro più bonus, secondo 'La Gazzetta dello Sport' ci sarà anche Filippo Galli, attuale responsabile del settore giovanile, in veste di vice. L'ex difensore dovrebbe affiancare Mauro Tassotti che, però, resta in bilico: ha già dato la parola a Massimiliano Allegri promettendo di seguirlo in una nuova avventura, ma l'arrivo di 'Pippo' sulla panchina dei 'grandi' potrebbe convincerlo a restare. Arrigo Sacchi, invece, sembra pronto al grande ritorno. L'ex rossonero lascerà l'incarico ricoperto attualmente in Nazionale e dovrebbe ereditare i compiti di Filippo Galli.

I legali, intanto, lavorano per trovare una soluzione vantaggiosa per liberarsi di Clarence Seedorf. L'avvocato Leandro Cantamessa ha già avuto i primi contatti con la manager dell'olandese, Deborah Martins, alla quale ha prospettato diverse soluzioni per il futuro dell'attuale tecnico milanista. L'obiettivo dei vertici rossoneri è quello di ottenere la rescissione consensuale, l'alternativa sarà l'esonero con il pagamento delle spettanze pattuite. Ulteriori novità sono attese a giorni.

 

L.P.




Commenta con Facebook