• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Real Madrid-Atletico Madrid, Simeone: "Non sono il migliore. Costa e Turan? Dipende dai medici&

Real Madrid-Atletico Madrid, Simeone: "Non sono il migliore. Costa e Turan? Dipende dai medici"

Le parole del tecnico argentino alla vigilia della finale di Champions League


Simeone (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

23/05/2014 18:23

REAL MADRID ATLETICO MADRID CONFERENZA STAMPA SIMEONE / LISBONA (Spagna) - Poco più di 24 ore alla sfida che vale una vita. L'Atletico Madrid di Diego Simeone è pronto ad affrontare i rivali cittadini del Real nella finale di Champions League di Lisbona. Ecco le parole del tecnico argentino, accompagnato da Gabi e Tiago nella consueta conferenza stampa della vigilia.

GABI: "E' la partita più importante nella storia dell'Atletico. Per me il nostro allenatore è il migliore, ci fa vincere".

TIAGO: "E' un grande orgoglio poter essere qui con questa maglia. Saremo l'Atletico di sempre, non cambieremo. Questa è la nostra forza. Abbiamo un sogno e vogliamo realizzarlo. Proveremo ad essere all'altezza. Siamo arrivati fin qui a gonfie vele".

SIMEONE:

INFORTUNATI - "Le sensazioni? Stiamo bene. Stiamo cercando di prepara bene la partita, dobbiamo capire se Arda Turane Diego Costa potranno giocare domani. Ancora non lo sappiamo. Dipenderà da come si sentiranno domani e da cosa diranno i medici. Sono importanti, ma sono 'solo' nomi. Se non ci saranno abbiamo altri giocatori che scenderanno in campo al loro posto".

PARTITA - "E' una gara differente dalle altre. Saranno importanti i primi trenta minuti nei quali dovremo imporci nella loro metà campo. Si deciderà proprio a metà campo la partita. Avere il dominio della palla e degli spazi sono due cose differenti. Preferirei avere entrambi. I giocatori rappresentano ciò che provo per il calcio: passione, unità e devozione. Non ho visto la paura di perdere la partita nei miei giocatori. Ho visto solo la voglia ed il lavoro. Abbiamo lavorato duramente, studiando anche gli avversari. Non credo ci sia modo migliore per prepararsi. Giocheremo in base alla nostra preparazione. Lasceremo all'esterno tutto ciò che è intorno alla partita".

CHAMPIONS - "No, non mi sentirei il migliore al mondo se dovessi vincere la Champions".

PERCORSO - "E' una partita enorme. Siamo cresciuti anche insieme ai nostri giocatori. Ho avuto la fortuna di lavorare con giocatori che  mi hanno aiutato a crescere. E' un momento decisivo, sento la pressione, ma non in modo eccessivo come molti credono. Vogliamo restituire ai tifosi la gioia che ci stanno trasmettendo".

MODULO - "Se non giocano Arda e Costa ci sono già altri giocatori pronti. Abbiamo lavorato anche per questa eventualità e giocheremo di conseguenza".

PRECEDENTI - "Abbiamo riguardato la sfida che abbiamo vinto, anche se non è l'Atletico di quei tempi. Loro hanno lavorato di più, il tecnico Ancelotti ha trovato l'equilibrio che ai tempi stava cercando. Noi l'abbiamo sfruttato, ma domani sarà diverso".

REAL MADRID - "Stiamo parlando forse della miglior squadra del mondo. Abbiamo vinto la Liga, giocheremo con umiltà e sapendo che sfidiamo una squadra molto forte".

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI




Commenta con Facebook