• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, Maicon: "Pronto a rinnovare a vita. Servono acquisti 'alla Moratti'

Calciomercato Roma, Maicon: "Pronto a rinnovare a vita. Servono acquisti 'alla Moratti'"

Il terzino giallorosso si racconta tra passato, presente e futuro


Maicon (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

22/05/2014 08:05

CALCIOMERCATO ROMA MAICON INTERVISTA / ROMA - Alla vigilia della sua partenza per il Mondiale, il terzino della Roma Maicon ha rilasciato un'intervista al 'Corriere dello Sport'. Eccone alcuni estratti:

FUTURO - "Sarei pronto a firmare anche subito il rinnovo del contratto. Sogno di poter finire la mia carriera in giallorosso. A Trigoria, quando si entra nell'ingresso principale, c'è una vetrina con le maglie dei giocatori importanti del passato. Ecco, io voglio fare la storia di questo club e vedere lì anche la mia casacca".

RINFORZI - "Io sono abituato a vincere e Roma lo sa. Ho fiducia nella società, so che si sta lavorando per costruire una grande squadra. Quando ero all'Inter, Moratti comprò in un anno Lucio, Motta e Eto'o. Con acquisti del genere, la Roma se la giocherebbe con tutti anche in Champions League. In campionato, attenzione al Napoli. Se fanno un mercato giusto possono giocarsela".

GARCIA - "Ho scoperto un grande allenatore, ma il merito di questa stagione è di tutti. Conoscevo già il tecnico e vi svelo un aneddoto divertente: lo incontrai in Champions con l'Inter e litigammo. Era sulla linea laterale e parlava, parlava... Mi sono avvicinato e gli urlai cose poche carine".

INTER - "Tra la Juve di quest'anno e l'Inter del Triplete vincerebbero i nerazzurri facilmente. Nell'Inter di oggi manca Massimo Moratti e non c'è gratitudine. A Milito avrei fatto il contratto a vita solo per quanto fatto in passato".

MANCHESTER CITY - "Non mi sono mai pentito, ma fui vittima di molti infortuni. Dicevano che ero finito, invece sono ancora qui pronto a vincere".

 




Commenta con Facebook