• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-TORINO

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-TORINO

Speranze europee infrante al 94': Cerci sbaglia il calcio di rigore decisivo, niente Europa League per i granata


Alessio Cerci (Getty Images)
Omar Parretti

18/05/2014 23:21

 

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-TORINO / FIRENZE – Il Torino non trova i tre punti al Franchi e dice addio al sogno Europa League: finisce 2-2 contro i viola. Tra i padroni di casa bene il solito Cuadrado, Rodriguez sicuro, Rosati ipnotizza Cerci dal dischetto; per i granata il numero undici è decisivo suo malgrado, Kurtic segna una grande rete, Darmian timido, male Meggiorini.

FIORENTINA

Rosati 6,5 – Si fa trovare pronto con alcune parate di routine e non ha assolutamente colpe sui gol dei granata. Para il calcio di rigore di Cerci a tempo a scaduto risultando decisivo.

Roncaglia 5,5 – Si propone spesso sulla propria corsia per dialogare con i centrocampisti e fare gioco nella metà campo granata. Cerca anche lo spazio necessario per liberare il suo destro potente, infatti nel primo tempo costringe alla parata l'estremo difensore avversario. Ingenuo nel causare il calcio di rigore che poi Cerci fallisce.

Rodriguez 6,5 – Preciso nelle letture difensive e dominante nei duelli aerei contro Meggiorini. Non si fa cogliere impreparato sulle ripartenze della squadra di Ventura.

Hegazy 6 – Esordio stagionale per lo sfortunatissimo giocatore egiziano, reduce da due infortuni consecutivi, che nel complesso gioca una partita sufficiente in cui amministra bene i pericoli. Buona notizia in chiave futura.

Pasqual 6 – Non corre grossi pericoli in fase difensiva dove si fa trovare sempre ben piazzato; in fase di costruzione è sicuramente propositivo ma non sempre i suoi suggerimenti sono precisi. Dal 77' Rebic 6,5 – Entra e segna subito facendosi trovare pronto sul primo contropiede.

Aquilani 5,5 – Inizia bene partecipando attivamente al palleggio della Fiorentina, poi ha una fase di calo in cui esce praticamente dal match. Nella seconda frazione si rende pericoloso con un colpo di testa su calcio d'angolo, ma fa troppo poco nei novanta minuti.

Pizarro 6 – Scandisce con precisione il ritmo del gioco della Fiorentina in mezzo al campo nel corso del primo tempo. Nella seconda frazione il Torino prende in mano la partita e lui può impostare con meno frequenza.

Vargas 6 – Non la migliore apparizione stagionale per il giocatore peruviano che non punge particolarmente nella propria zona. Da un suo recupero su palla inattiva nasce il raddoppio viola, grazie a questo raggiunge un risicata sufficienza.

Borja Valero 5,5 – Il talentuoso spagnolo stasera non brilla e non inventa le solite giocate illuminanti, probabilmente avverte le scorie di questa lunga stagione piena di impegni per la Fiorentina.

Cuadrado 6,5 – Non è devastante come in altre occasioni, ma quando accelera è sempre difficile da prendere e crea diversi problemi alla retroguardia granata. Generoso nel servire l'assist a Rebic invece che cercare la conclusione a rete da buona posizione. Dall' 85' Bakic s.v.

Rossi 6,5 – Altra prestazione importante soprattutto in ottica mondiale: grande impegno e voglia di rincorrere l'avversario, sicuramente l'atteggiamento giusto. Non fallisce dagli undici metri il gol dell'1-0. Dal 62' Joaquin 5,5 - Non riesce ad entrare con convinzione nella partita e non crea pericoli.

All. Montella 6 – La Fiorentina gioca ad un ritmo piuttosto basso per larghi tratti della partita, ma si difende con un certo ordine per tutti i novanta minuti. Non è la miglior uscita stagionale tuttavia argina un Torino con motivazioni sicuramente maggiori.

TORINO

Padelli 6 – Nel primo tempo risponde presente ad un tiro deviato di Rossi, per il resto della partita si fa trovare pronto in diverse occasioni. E' esente da colpe sui due gol della Fiorentina.

Maksimovic 6 – Dopo aver giocato le ultime partite da esterno destro viene adattato nella difesa a tre di Ventura. Gioca una partita ordinata non dovendo mai risolvere situazioni troppo complicate.

Glik 6 – Molto attento al centro della difesa e bravo nel gestire tutto il pacchetto arretrato granata, inoltre è sempre efficace negli interventi sui giocatori avversari.

Moretti 6 – Gioca una buona partita in cui si fa trovare pronto e ordinato quando la Fiorentina orbita dalle sue parti. Sufficiente.

Vives 5,5 – Visto le tante assenze è costretto a giocare sull'out di destra, tuttavia finisce spesso per accentrarsi in fase di costruzione. Provoca il calcio di rigore che porta all'1-0 di Rossi, ma sul penalty c'è decisamente qualche dubbio.

Kurtic 6 – Sbaglia molte volte in fase d'impostazione, ma in difesa è attento a contenere i mediani avversari. Segna uno splendido gol con un tiro potente dalla distanza che batte un incolpevole Rosati.

Tachtsidis 6 – Gioca meglio in fase di ripiegamento che non in fase di costruzione, si fa valere a centrocampo dove mostra gli artigli e contiene gli inserimenti dei giocatori viola. Dal 65' Larrondo 6,5 – Subito bravo a sfruttare l'assist di Cerci e a segnare il gol che dà speranze europee al Torino.

El Kaddouri 6 – Bravo ad infilarsi tra le linee ed a puntare uno contro uno i giocatori viola. Nell'arco della partita mostra dei lampi di classe davvero pregevoli sia nel controllo di palla sia nel dribbling, gli manca solamente un po' di continuità.

Darmian 5,5 – Non spinge in maniera adeguata sulla propria fascia di competenza, infatti non crea palle gol interessanti per i compagni. Quest'anno ci ha abituato a tutt'altre prestazioni.

Cerci 5,5 – Il Torino passa tutto per i suoi piedi: è l'unico che ha la giocata giusta per trovare il gol infatti dopo un suo spunto serve l'assist per il gol di Larrondo. Il dramma sportivo si consuma al 94' quando sbaglia il calcio di rigore che condanna il Torino a non giocare la prossima Europa League.

Meggiorini 5 – Non riesce mai ad incidere e diventa preda facile per i due centrali viola. Fa tanto movimento tuttavia non trova mai la via per la porta. Dal 65' Barreto 6 – Si guadagna il calcio di rigore sul finale che manda al dischetto Cerci.

All. Ventura 5,5 – Il Torino gioca come al solito sulle ripartenze, ma il ritmo di gioco della Fiorentina non consente di essere pungenti in contropiede. Sul finale le motivazioni spingono i suoi fino al traguardo, ma il rigore di Cerci è il classico scivolone sotto l'arrivo.


Arbitro: Rizzoli 5,5 – Al 20' Hegazy tira per la maglia Cerci in area di rigore: l'impressione è che il giocatore del Torino si lasci cadere non appena si accorge di non poter arrivare sul pallone passato da El Kaddouri. Al 55' concede un calcio di rigore a favore della Fiorentina per un contatto Cuadrado-Vives: il contatto tra il colombiano e il giocatore granata pare esserci tuttavia sembra decisamente leggero. Al 94' Roncaglia entra in maniera scomposta su Barreto: c'è qualche dubbio in quanto il contatto sembra veniale, ma il metro di giudizio è lo stesso usato per il primo rigore fischiato.


TABELLINO

FIORENTINA-TORINO 2-2

Fiorentina (4-3-1-2)
: Rosati; Roncaglia, Rodriguez, Hegazy, Pasqual (Dal 77' Rebic); Aquilani, Pizarro, Vargas; Borja Valero; Cuadrado (Dall' 85' Bakic) , Rossi (Dal 62' Joaquin). All.Montella

Torino (3-5-2):
Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Vives, Kurtic, Tachtsidis (Dal 65' Larrondo), El Kaddouri, Darmian; Cerci, Meggiorini (Dal 65' Barreto). All.Ventura

Arbitro: Rizzoli

Marcatori: 57' Rossi rig. (F), 67' Larrondo (T), 80' Rebic (F), 84' Kurtic (T)

Ammoniti: 27' Pizarro (F), 55' Vives (T), 76' Darmian (T), 77' Cuadrado (F), 83' Rodriguez (F), 86' Vargas (F), 93' Roncaglia (F)

Espulsi: -




Commenta con Facebook