• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Udinese > Udinese-Sampdoria, Guidolin: "Di Natale e' un fuoriclasse. In settimana parlero' con i

Udinese-Sampdoria, Guidolin: "Di Natale e' un fuoriclasse. In settimana parlero' con i dirigenti"

Il tecnico friulano analizza il 3-3 maturato contro la Sampdoria


Guidolin (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

17/05/2014 23:09

UDINESE SAMPDORIA GUIDOLIN/ UDINE - Al termine di Udinese-Sampdoria, Francesco Guidolin analizza così il 3-3 maturato al 'Friuli': "Negli ultimi tre anni abbiamo festeggiato o la Champions o l'Europa League questa sera ho ritenuto giusto fare un giro di campo per salutare i tifosi dopo un'annata un po' difficile - ha dichiarato ai microfoni di 'Sky Sport' - Nelle ultime quattro stagioni abbiamo comunque mantenuto una media di 60 punti all'anno. La partita è stata divertente, da fine campionato e sono soddisfatto per come è andata la stagione".

FUTURO - "Io ho salutato la gente perché non vado mai sotto la curva durante la stagione, preferisco sempre lasciare il palcoscenico ai miei giocatori. Questa sera, essendo l'ultima, mi sono sentito in dovere di andare vicino alla gente. Se resto a Udine? Ci incontreremo durante questa settimana e parleremo con i miei dirigenti, vedrete che sarà tutto più chiaro".

PEREYRA - "Credo sia pronto per una grande squadra, può ricoprire tanti ruoli a centrocampo. E' un ragazzo sul quale abbiamo lavorato veramente tanto. Mi fa piacere che gli operatori di mercato si occupino di lui. Quando è arrivato era un terzino sinistro ma abbiamo capito che poteva giocare in posizione più avanzata. Ricordo che non riusciva ad esprimersi in un ruolo che non era suo, noi abbiamo creduto in lui e adesso è pronto al grande salto".

ESULTANZA - "Ne ho avuti tanti di attaccanti di grande valore ma Di Natale è un fuoriclasse e merita questa esultanza. L'esultanza non è stata programmata ma rende l'idea di quanto grande sia questo giocatore".

EUROPA - "Ci eravamo abituati anche noi a fare le coppe ogni anno ma purtroppo dobbiamo prenderne atto. Non è l'Europa che fa la differenza, ad Udine non ci sono pressioni. Ho capito che quando un giocatore dell'Udinese vuole andare bisogna lasciarlo andare. E' meglio rivoluzionare la squadra e ripartire piuttosto che trattenere un giocatore che ha la possibilità di andare al Barcellona come Sanchez oppure Inler al Napoli e Asamoah alla Juventus perché restando non riuscirebbero a darti quello che ti hanno dato per arrivare agli occhi di un grande club".

 




Commenta con Facebook