• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Lazio, Mazzarri: "Critiche? Sono sereno, so bene cosa pensa la societa'"

Inter-Lazio, Mazzarri: "Critiche? Sono sereno, so bene cosa pensa la societa'"

L'allenatore nerazzurro ha incontrato i giornalisti alla vigilia della sfida contro i biancocelesti


Walter Mazzarri (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

09/05/2014 15:00

INTER LAZIO CONFERENZA STAMPA MAZZARRI / MILANO - L'allenatore dell'Inter Walter Mazzarri ha incontrato i giornalisti in sala stampa alla vigilia della partita di campionato contro la Lazio.

ZANETTI - "E' un grande leader, mi commuove pensare di non vederlo più in campo. Sono emozionato e spero che domani ci sia un'atmosfera positiva per il suo addio, che sia di aiuto anche alla squadra per superare l'ostacolo Lazio. Se giocherà? Lo vedrete domani. Con lui ho un rapporto quotidiano, lui sa perché faccio determinate scelte".

DERBY - "Abbiamo completamente sbagliato la partita, è stato un brutto stop. Io sono il responsabile di tutto. Ai ragazzi brucia come me la sconfitta. Domani servirà una prestazione diversa. Il derby è una partita più importante delle altre".

CRITICHE - "Io so dentro di me quando sbaglio o penso di averlo fatto. Faccio tesoro degli errori eventualmente fatti. Ogni allenatore, quando non vince, si assume le proprie colpe. Potete chiedere a Frustalupi, io faccio sempre autocritica. Mi sento tranquillo e sereno con me stesso, spendo tanto tempo per far rendere al meglio i miei giocatori. La protesta dei tifosi? Loro hanno sempre ragione, ha tutti i diritti per protestare a caldo. Con qualcuno se la devono prendere, mi fa piacere fare da parafulmine".

BILANCIO - "I bilanci si fanno a fine stagione, certe considerazioni non si fanno in corso d'opera. Quest'anno non ho mai guardato la classifica, pensando sempre alla partita successiva e a vincerle tutte. In quest'annata sono successe situazioni che non volevo e questo sarà oggetto di valutazione in chiave futura, tra me e la società".

ROSA - "Terrò conto anche di eventuali cambi di modulo per la prossima stagione. La mia squadra deve conoscere altre moduli, che prevedono la difesa a quattro".

FUTURO - "La società conosce bene come lavora l'allenatore. Io sono il primo tifoso della mia squadra e sono il primo a rimanere male dopo una sconfitta. Riesco, però, ad andare oltre l'emotività del momento. Mi aspetto che lo faccia anche chi deve valutare l'operato del tecnico. Non ho bisogno di leggere quello che dicono ai dirigenti ai media, io so quello che pensano perché me lo dicono in faccia. Con Ausilio parlo tutti i giorni".

CALCIATORI IN SCADENZA - "Non cerco alibi, ma nella storia recente del calcio nessuna squadra si è trovata ad affrontare una stagione con 8 calciatori in scadenza".

HERNANES - "E' un giocatore nuovo, arrivato con entusiasmo. Bisogna considerare che non è stato mai bene".

FORMAZIONE - "Ho ancora due-tre dubbi, da sciogliere nei prossimi due allenamenti. I ragazzi che hanno giocato col Milan meritano il riscatto".




Commenta con Facebook