• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-LIVORNO

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-LIVORNO

La doppietta di Paulinho ed il gol di Mesbah non bastano a fermare l’Udinese che vince con 5 gol: Di Natale (doppietta), Badu, Pereyra e Gabriel Silva


Doppio Di Natale (Getty Images)
Luca Mershed

04/05/2014 18:06

PAGELLE E TABELLINO UDINESE-LIVORNO/UDINE – L’Udinese schiaccia un Livorno decisamente sotto tono: Di Natale, Pereyra e Gabriel Silva non lasciano niente agli avversari. La doppietta del capitano bianconero (che sbaglia anche un rigore nel primo tempo) e le sue giocate gli danno il premio del migliore in campo. Positiva anche la partita di Badu ed Allan che supportano molto bene la squadra in attacco ed in difesa. Per il Livorno degna di nota è la partita di Paulinho che mette a segno una doppietta su punizione; è buona anche la partita di Belfodil e Mesbah.



UDINESE

Scuffet 5,5 – Oltre a qualche parata non eccessivamente difficile, prende due gol su punizione: su di uno non è colpevole in quanto la barriera devia la traiettoria del pallone. Sbaglia sul finale della partita respingendo male su un tiro di Belfodil permettendo a Mesbah di segnare.

Widmer 6,5 – Gioca una partita molto buona nonostante le sue caratteristiche non siano propriamente difensive: è molto attento e marca con determinazione.

Danilo 5,5 – Perde troppe volte gli attaccanti avversari e lascia troppi spazi liberi: è molto lento a reagire.

Domizzi 6 – Buona prestazione: corre senza sosta e supporta molto bene le azioni d’attacco concludendo degli uno-due in modo efficace per superare la difesa avversaria.

Gabriel Silva 7 – Match di alto livello: sigla il gol del 4 a 2 alla fine del primo tempo ed effettua l’assist per la rete di Pereyra. Amministra molti palloni con grande intelligenza e capacità tattica.

Pinzi 6 – Fase offensiva molto positiva (è suo l’assist per il gol del 5 a 2) mentre in quella difensiva non ha espresso il meglio di sé. Dal 75’ Yedba s.v.

Allan 6,5 – Prestazione più che sufficiente: spinge senza sosta ed effettua ottimi assist per i suoi compagni (è suo il passaggio per il gol di Gabriel Silva al quarantaquattresimo).

Badu 6,5 – Importante il gol che ha portato momentaneamente i suoi sul 2 a 1. Grande forza fisica ed intelligenza tattica.

Pereyra 7 – Insieme al suo capitano è il migliore della sua squadra: oltre all’assist per la rete del pareggio ed il suo gol al trentaquattresimo, dimostra essere molto utile sia in difesa che in attacco sacrificandosi in entrambi le fasi. Dal 85’ Jadson s.v.

Fernandes 6 – Ottimo lavoro di possesso palla e sponda: molto altruista al momento del passaggio.

Di Natale 7 – Gioca una partita incredibile nonostante fallisce un rigore al diciottesimo. Segna due reti ed al decimo sfiora un gol in rovesciata. È il pilastro della squadra ed è lui che innesca l’azione del 3 al 2. Senza dubbio l’età non si fa sentire: corre, dribbla ed aiuta la squadra in difesa. È il migliore della partita. Dal 64’ N. López 6 – Entra ormai a risultato acquisito e non incide sul match.

All. Muriel 7 – Mette in campo una squadra molto alta ed organizzata: sfrutta molto le fasce ed i calci da fermo. Si nota il grande lavoro effettuato anche sul piano psicologico dei suoi: dopo lo svantaggio i suoi reagiscono con grande determinazione e voglia.                   

 

LIVORNO

Anania 5 – Forse non è troppo responsabile della goleada dell’Udinese in quanto la sua difesa poco ha fatto per aiutarlo. Riesce a parare un rigore al diciottesimo ma ciò non aiuta a difendere il risultato.

Piccini 6 – Aiuta molto in fase di attacco mettendo in area molti palloni pericolosi: spinge senza sosta.

Emerson 5 – Praticamente assente nel corso del primo tempo: l’offensiva friulana gli fa passare un brutto pomeriggio.

Coda 5 – Ha il difficile compito di marcare Di Natale: ci prova come può a fermarlo (causando il rigore) anche se il risultato non è soddisfacente. Perde troppe volte il suo diretto avversario e non viene neanche aiutato dai suoi compagni di reparto.

Benassi 5,5 – Match sotto tono: perde spesso la posizione e l’uomo sui calci da fermo. Si propone poco in attacco non dando la possibilità di costruire dalle fasce. Dal 46’ Siligardi 6 – Entra e subito si rende pericoloso con buoni inserimenti e tiri dalla distanza: cambia il ritmo della partita anche se lo svantaggio è notevole.

Duncan 6 – Molto propositivo in fase offensiva ma non riesce ad incidere. Non supporta i centrali non effettuando il raddoppio di marcatura. Dal 77’ Castellini s.v.

Biagianti 5,5 – Con Greco dovrebbe essere il regista della squadra ma lo schiacciante centrocampo avversario non gli permette esprimersi al suo meglio.

Greco 5,5 – Poteva fare meglio rispetto alle sue capacità tecniche ma, forse, la scarsa organizzazione della squadra non lo aiuta a giocare come avrebbe voluto. Dal 58’ Mosquera 6 – Alza il ritmo della squadra e si rende pericoloso con conclusioni dal limite anche se risultano essere efficaci.

Mesbah 6,5 – Ci prova nonostante lo smarrimento dei suoi compagni: continua a correre senza fermarsi e quando ha la possibilità conclude rendendosi pericoloso. Segna anche sul finale della partita.

Paulinho 7 – Mostra tutta la sua classe brasiliana realizzando una doppietta molto bella. Entrambi i gol li sigla su calcio di punizione: il primo piazzando la palla sotto l’incrocio dei pali mentre il secondo con una deviazione della barriera. Oltre a ciò effettua diagonali che mettono in difficoltà la difesa avversaria.

Belfodil 6,5 – Si dimostra subito molto attivo puntando senza esitazioni il suo marcatore. È molto utile per far salire con un’ottima difesa della palla. Come tutta la squadra però soccombe alla superiorità avversaria e dopo i primi venti minuti inizia a perdere qualche colpo. Nel secondo tempo si riaccende e tira da ogni posizione.

All. Nicola 5,5 – Schiera una squadra molto alta: soffre questa decisione a causa della velocità dell’Udinese. Sul 3 a 2 dei friulani i suoi si spaccano e la sua difesa non supporta le incursioni avversarie.

Arbitro: Rocchi 6,5 – Gestisce una partita non troppo agitata e difficile ed i suoi collaboratori lo aiutano nel migliore dei modi. Ammonisce qualche giocatore solo per mantenere la calma e la partita sotto controllo.

 

TABELLINO

 

UDINESE-LIVORNO 5-3

Udinese (4-5-1): Scuffet; Widmer, Danilo, Domizzi, Gabriel Silva; Pinzi (dal 75’ Yedba), Allan, Badu, Pereyra (dal 85’ Jadson), Fernandes; Di Natale (dal 64’ N. López). All. Muriel

Livorno (3-5-2): Anania; Castellini, Coda, Valentini; Benassi (dal 46’ Siligardi), Duncan (dal 77’ Castellini), Biagianti, Greco (dal 58’ Mosquera), Mesbah; Paulinho, Belfodil. All. Nicola

Arbitro: Rocchi

Marcatori: 13’ Paulinho (L), 19’ Di Natale (U), 21’ Badu (U) 28’ Paulinho (L), 34’ Pereyra (U), 44’ Gabriel Silva (U), 45’ Di Natale (U), 88’ Mesbah (L)

Ammoniti: 28’ Danilo (U), 50’ Greco (L), 53’ Mesbah (L), 81’ Paulinho (L)

Espulsi: -




Commenta con Facebook