• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-BOLOGNA

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-BOLOGNA

Burdisso leader difensivo e Fetfatzidis grande qualità, male Sculli. Per il Bologna un super Natali mentre deludono Christodoulopoulos e Friberg


Gilardino in azione (Getty Images)
Marco Cattarulla

04/05/2014 17:59

PAGELLE E TABELLINO GENOA-BOLOGNA / GENOVA – Genoa e Bologna non si fanno male. Nei grifoni, altra grande prova di Fetfatzidis, abile sia in fascia che sulla trequarti avversaria. Burdisso insuperabile mentre delude Sculli, troppo nervoso. Per i rossoblù ottima prova di Natali e Curci, insufficienti Christodoulopoulos e Friberg. Bianchi si divora il possibile vantaggio ospite.



GENOA

Perin 5.5 – Attento nell’unico tiro in porta del Bologna, quando neutralizza la conclusione di Paponi. Si conferma bravissimo tra i pali ma insicuro nelle uscite e ogni cross rossoblù diventa un problema. Da un suo passaggio azzardato nasce l’ammonizione di Burdisso.

Antonini 6 – Riconfermato nel trio centrale di difesa, non si scompone e non sbaglia un intervento. Con l’ingresso di Paponi soffre qualche situazione ma se la cava sempre.

Burdisso 6,5 – Vince alla grande il duello tutto muscoli e palle alte con Bianchi.

Marchese 6 – Bravo nel presidiare la zona di competenza, tenta anche la fortuna con inserimenti su palle inattive. Da una sua conclusione deviata nasce l’unica occasione per il Genoa.

Vrsaljko 6 – Spinta continua sulla fascia destra, si scambia continuamente con Fetfatzidis creando superiorità numerica e mettendo in crisi Christodoulopoulos. Si spegne nella ripresa e viene sostituito. Dal 64’ Konatè 5 – Con Fetfatzidis che nel secondo tempo si accentra, lui dovrebbe spingere e creare superiorità. Non lo fa mai.

Sturaro s.v.  Dal 17’ Cofie 5,5 – Bene nella gestione della palla, non rischia mai nulla e sceglie sempre la soluzione più semplice. Si addormenta su un rilancio lungo e crea i presupposti per la grande occasione di Paponi.

Antonelli 6 – Spinta continua sulla fascia sinistra, soffre la giornataccia di Sculli che non gli crea mai spazi per gli inserimenti. Ha sul piede la palla del vantaggio ma la spara su Curci in uscita.

Fetfatzidis 6,5 – Il greco è già in forma mondiale. Nel primo tempo fa impazzire Morleo, nella ripresa si posiziona sulla trequarti e crea continuamente superiorità numerica. La difesa del Bologna tiene bene ma lui rimane una spina nel fianco.

Gilardino 5,5 – Preciso nelle sponde, conquista diversi calci di punizione sulla trequarti. Però non tira mai in porta e in area viene sempre anticipato da Natali.

Sculli 5 – Molto nervoso e impreciso, non riesce mai a incidere nelle azioni d’attacco dei grifoni. Dal 76’ Centurion 6 – Dribbling e freschezza sulla fascia.

All. Gasperini 6 – Il Genoa allarga il gioco sfruttando tutto il campo, gli esterni d’attacco si scambiano continuamente con i centrocampisti. La difesa controlla benissimo le poche ripartenze degli avversari. Purtroppo il Bologna piazza il bus davanti all’area di rigore e il Genoa crea una sola azione pericolosa. Nella ripresa prova a cambiare qualcosa passando al 3-2-1-3 e spostando Fetfatzidis sulla trequarti ma il risultato non cambia.

 

BOLOGNA

Curci 6,5 – Dominatore delle palle alte, è bravissimo e tempestivo sulla conclusione ravvicinata di Antonelli.

Antonsson 6 – Sculli non è in giornata e lui è attento su ogni incursione.

Natali 6,5 – Qualche fallo di troppo a centrocampo ma in area di rigore è insuperabile. Si  incolla a Gilardino e non lo fa mai girare. Imperioso sulle palle alte. Viene ammonito ma non si fa intimidire. Leader.

Cherubin 6 – Anche lui preciso in ogni chiusura e nei raddoppi sugli esterni soprattutto nel primo tempo, quando il Genoa gioca con il 3-4-3 e spinge molto sulla corsia di destra. Ammonito, salterà la prossima gara.

Garics 6 – Bel duello con Antonelli, riesce anche a rendersi pericoloso con due cross da fondocampo.

Morleo 6 – Il Bologna è ben organizzato e non concede nulla e lui deve semplicemente presiedere la sua metà campo e lo fa diligentemente.

Khrin 6 – Il meno peggio nel centrocampo gialloblù. Schermo davanti alla difesa, cerca di dare ordine alla fase difensiva. Dall’87’ Ibson s.v.

Friberg 5 – Lo svedese rimane imbrigliato nell’atteggiamento attendista del Bologna. Dovrebbe inserirsi quando l’azione si sviluppa sulla corsia di destra ma non si propone mai. Non basta l’assist per l’occasionissima di Bianchi nel secondo tempo. Dal 61’ Paponi 6 – Porta brio e velocità a una fase offensiva fino a quel momento inesistente. Mette in apprensione Antonini e fa volare Perin con una conclusione potente dal limite dell’area piccola.

Christodoulopoulos 5 – In ballottaggio fino all’ultimo con Pazienza. Ballardini lo sceglie per dare più qualità alla manovra gialloblù, lui è lento quasi spaesato. Non verticalizza mai, non si inserisce, non indovina un dribbling. Dal 71’ Pazienza 5,5 – Non entra subito in partita, molle e poco reattivo.

Kone 5,5 – Nel primo tempo non si vede mai, corre molto ma gioca troppo lontano da Bianchi. Si accende nella ripresa con un bel colpo di tacco che inizia l’azione che porterà alla clamorosa occasione per Bianchi. Qualche sfuriata palla al piede ma troppo poco per una sufficienza.

Bianchi 5,5 – Voto 6 per l’impegno e la tenacia nel difendere qualsiasi pallone che per sbaglio arriva dalle sue parti. Lasciato completamente solo, rimane ingabbiato dai tre difensori genoani. Poi però si divora l’unica vera occasione che gli capita e uno come lui non può permetterselo.

All. Ballardini 6 – Ottiene cosa voleva. Un punto per continuare a sperare e giocarsi tutto nella prossima gara interna con il Catania. L’atteggiamento in campo è quello di non subire gol e il Genoa tira in porta una sola volta in tutta la gara. Se poi ci fosse stata l’eventualità di una ripartenza, tanto meglio. Paradossalmente, è il Bologna che ha le più chiare occasioni per passare in vantaggio ma i suoi attaccanti le sciupano clamorosamente.

 

Arbitro: Guida 6 – Gara corretta e dai ritmi bassi. Giusto non fischiare rigore nel primo tempo: sulla conclusione di Kone, Burdisso tocca con il petto e non con il braccio. Cartellini gialli ben gestiti e i pochi nervosismi debitamente sedati sul nascere.

 

TABELLINO

GENOA-BOLOGNA 0-0

Genoa (3-4-3): Perin; Antonini, Burdisso, Marchese; Vrsaljko (dal 64’ Konatè), Sturaro (dal 17’ Cofie), Marchese, Antonelli; Fetfatzidis, Gilardino, Sculli (dal 76’ Centurion).  All.: Gasperini.

Bologna (3-5-1-1): Curci; Antonsson, Natali, Cherubin; Garics, Morleo, Khrin (dall’87’ Ibson), Friberg (dal 61’ Paponi), Christodoulopoulos (dal 71' Pazienza); Kone; Bianchi.  All.: Ballardini.

Arbitro: Guida

Marcatori: -

Ammoniti: 24' Kofie (G), 24' Sculli (G), 24’ Kone (B), 33' Burdisso (G), 47’ Bianchi (B). 76’ Natali (B), 82’ Cherubin (B)

Espulsi: -




Commenta con Facebook