• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > FOTO E VIDEO CM.IT - Fiorentina-Napoli, Montella: "I Della Valle meritano la coppa". Pasqu

FOTO E VIDEO CM.IT - Fiorentina-Napoli, Montella: "I Della Valle meritano la coppa". Pasqual: "Il mio ciclo non e' finito"

Le parole del tecnico e del capitano viola alla vigilia della finale di Coppa Italia


1 di 6
Vincenzo Montella (Getty Images)
Montella e Pasqual (Calciomercato.it)
Manuel Pasqual (Calciomercato.it)
Vincenzo Montella (Calciomercato.it)
Allenamento della Fiorentina (Calciomercato.it)
Prade' e A. Della Valle (Calciomercato.it)
Lorenzo Polimanti

02/05/2014 17:27

FIORENTINA-NAPOLI CONFERENZA MONTELLA PASQUAL / ROMA - Dopo Rafael Benitez e Marek Hamsik tocca a Vincenzo Montella e Manuel Pasqual. Il tecnico ed il capitano della Fiorentina sono intervenuti ai microfoni dei cronisti alla vigilia della finale di Coppa Italia presentando la super sfida dell''Olimpico'. Ecco le loro dichiarazioni.

- MONTELLA

INFORTUNI - "Neto lo verifichiamo domani. Rossi si sta allenando domani e non so la tenuta in termini di minutaggio. E' andato abbastanza bene nelle ultime due settimane. Rodriguez credo si sia ristabilito. Borja Valero ha fatto qualcosa in più ieri, lo valuterò oggi e anche domani. Gomez? Deve guardare in faccia alla realtà, non si allena ancora col gruppo. E' improbabile il suo impiego. Anche Rosati e Lupatelli ci danno garanzie maggiori".

EMOZIONI - "C'è tanta emozione. Dopo l'incontro con il Papa e quello con il Napoli. E' una bella vigilia da vivere. Spero che la mia inesperienza e la mia giovinezza possano essere un vantaggio per la Fiorentina. Entrambe le squadre sono pressate e sanno che in una finale ci si può giocare tutto".

STAGIONE - "Mediaticamente una vittoria o una sconfitta potrebbe cambiare il giudizio su una stagione che per me e la dirigenza rimane positiva. Spero che la dirigenza non decida in base al risultato di domani se migliorare o meno la rosa in vista del prossimo campionato. Trofeo? Avrei voglia di portarlo adesso a Della Valle, se lo merita".

MODULO - "L'assenza di Cuadrado pesa così come quelle di Hegazy e Gomez. Dobbiamo sopperire a queste assenze e non cercare alibi. La squadra ha dimostrato di poter sopperire a questi problemi. Per quanto riguarda il modulo Cuadrado non è sostituibile per caratteristiche fisiche e quindi non lo sostituiremo".

DELLA VALLE - "Stiamo insieme da stamattina fianco a fianco. Lo sento vicino e lo sento come un difensore di quelli asfissianti. Ci fa piacere il suo entusiasmo".

BENITEZ - "C'è poco da dire. Un allenatore internazionale che ha dato lustro anche al Napoli facendolo crescere anche a livello di immagine. Una persona molto simpatica e c'è grande rispetto. Visto che è quasi sazio delle tanti finali gli chiedo di aiutare i giovani a crescere che ne abbiamo bisogno".

FINALE - "La formazione viene fatto in seguito alle strategie. Credo che non dormirò stanotte. Non è né un trampolino di lancio ne l'inizio di un ciclo che è già avviato da due anni. Se mi piacerebbe giocare questa sfida? Molto. Questo significa che ho smesso nel momento giusto".

CAMPIONATO - "Roma? E' un caso che non abbia vinto lo scudetto con tutti quei punti. Il Napoli, con i tasselli giusti, può puntare al top. E' come quando costruisci una casa: la migliori con il tempo. Penso potrà crescere ancora l'anno prossimo anche se ha già fatto tanto".

OLIMPICO - "Ho tanti bei ricordi, anche da allenatore qui. Spero possa servire quest'esperienza".

RANKING - "E' un discorso ampio. Dispiace perché abbiamo meno possibilità di far crescere le nostre squadre in Europa".

MATRI - "Sta bene, ma le strategie vengono fatte anche in base alle strategie da adottare a gara in corso"

- PASQUAL  

FINALE - "E' una settimana diversa da tutte le altre. Prepariamo la partita in una maniera molto particolare perché in 90 minuti ci giochiamo tutto. All'interno cerchiamo di stemperare la tensione. La speranza di alzare la coppa ovviamente e tanto. Ma il mio ciclo non penso sia finito. Anche se sono un veterano è la prima volta che mi gioco e una finale e speriamo vada nel migliore dei modi".

PAPA - "L'incontro di stamattina? Un'esperienza molto importante. Una persona molto diversa che sta cercando di rilanciare la Chiesa e riavvicinare le persone in un momento particolare".

NAZIONALE - "Sto lavorando nel migliore dei modi per mettere in difficoltà il ct. Anche grazie al lavoro della squadra spero di rientrare nella lista dei convocati per il Mondiale".

 

 



\r\n\r\n

Commenta con Facebook