• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-PARMA

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-PARMA

Pinilla e Silvestri regalano la salvezza ai padroni di casa. Tra gli ospiti si distingue un ottimo Amauri


Pinilla decisivo (Getty Images)
Alessio Barone

27/04/2014 17:22

PAGELLE E TABELLINO CAGLIARI – PARMA/ CAGLIARI – Nel cantiere del “Sant’Elia” i ragazzi di Pulga raggiungono l’obiettivo salvezza. Ottimo debutto per il giovane Silvestri migliore in campo. Bene anche Pinilla autore del rigore decisivo e Sau. Sottotono Ibraimi. Tra i ducali egregia prestazione di Amauri. Malissimo uno svogliato Palladino. Gesto da censura di Felipe che gli vale la palma di peggiore in campo.


CAGLIARI

Silvestri 7  – Superba prestazione per il giovane portiere al debutto, si nota per un buon intervento su una punizione calciata da Cassano al 21’. Ottima chiusura su Acquah ad inizio ripresa. Paratona  salva risultato al 82’ su Amauri. Vero baluardo.

Pisano 6 – Controlla agilmente Palladino sull’out destro concedendogli poco spazio, in fase di spinta mostra qualche lacuna. Dal 73’ Perico s.v.

Rossettini 6,5 – Nel primo tempo gli avanti gialloblù non rappresentano grosse insidie e lui ha spesso vita facile con chiunque transiti dalle sue parti. Ripresa da gladiatore in difesa del risultato.

Astori 6,5 – Ordinato e preciso non commette sbavature. Controlla facilmente uno statico Cassano. Ad inizio ripresa salva in modo fortunoso su un tiro ravvicinato di Gobbi. Nel finale di gara alza le barricate a sostegno del prezioso succeso.

Avelar 6 – Il terzino sinistro brasiliano ha un cliente scomodo da marcare, ma oggi Biabany non è molto ispirato e se la cava egregiamente concedendogli poco spazio.

Dessena 6,5 – Generosa partita, corre, lotta, cerca di mettere ordine e far ripartire la squadra. Si procura il rigore del vantaggio. Torna spesso in difesa a raddoppiare sulle sortite degli emiliani.

Conti 6 – Imposta la manovra a metà campo, si pone come punto di riferimento per i compagni.

Eriksson 6 – Spreca una buona occasione al 6’ sbagliando l’ultimo controllo davanti a Mirante che devia in angolo aiutato dal palo. Per il resto partita di sacrificio al servizio della squadra.

Ibraimi 5,5 – Il macedone viene posizionato tra le linee non riesce a trovare lo spunto giusto, molto impreciso nei passaggi. E’ parso fuori condizione spegnendosi alla distanza.

Sau 6,5 – Il folletto sardo svaria su tutto il fronte di attacco, con la sua velocità mette in difficoltà la retroguardia ospite. Al 62’ inventa un gran tiro che avrebbe meritato miglior sorte. Dal 80’ Cossu s.v.

Pinilla 6,5 – Nel primo tempo con il fisico fa da boa per la squadra gestendo molti palloni e appoggiandoli ai compagni. Trasforma in modo impeccabile il rigore del vantaggio al 35’. Aiuta la squadra nel finale. Dal 90+3’ Loi s.v.

All. Pulga 6 – Squadra ben schierata in campo, controlla bene la partita soprattutto nella prima metà di gara concedendo poco campo ad uno spento Parma. Secondo tempo troppo rinunciatario in difesa del vantaggio.  Salvezza acquisita con tre giornate di anticipo, obiettivo raggiunto.

 

PARMA

 

Mirante 6 – Attento al 6’ su Eriksson quando devia in corner, nulla da fare sul rigore di Pinilla. Viene chiamato in causa da Sau al 62’ compiendo un vero miracolo mantenendo così i suoi ancora in gara.

Cassani 6 – Spinge poco perché dalle sue parti si allarga spesso Sau così resta in copertura a dar manforte ai compagni.

Felipe 4 – Partita ordinata per il centrale brasiliano senza particolari affanni fino alla follia del 55’ che gli costa l’espulsione per una manata ai danni di Rossettini. Perde completamente la testa lasciando i suoi compagni in dieci uomini e sotto di un gol. Sciagurato.

Lucarelli 5,5 – Ordinato e preciso fino al 35’ quando commette ingenuamente il fallo da rigore su Dessena. Nella ripresa viene spesso infilato in contropiede dai contrattacchi sardi.

Gobbi 5,5 – Non un bel match per l’ex di turno troppo timoroso in fase di spinta e spesso fuori posizione in quella difensiva. Dal 70’ Molinaro 5,5 – non fa meglio del compagno che sostituisce, anonimo.

Acquah 6 – Corridore instancabile, insegue tutti i palloni che transitano dalle sue parti. Mostra qualche lacuna tecnica in fase di costruzione di gioco.

Gargano 6 – Bada più alla fase difensiva che al ruolo di regista, fatica a dettare i tempi ai compagni. Dal 75’ Schelotto s.v.

Parolo 5,5 – Primo tempo da dimenticare, non è mai nel vivo del gioco non appoggia gli attaccanti e fatica a trovare l’inserimento giusto.

Biabiany 6 – Primo tempo da spettatore sull’out destro, praticamente non lo si vede mai. Meglio nella ripresa dove entra con più piglio e voglia. Sfiora il gol al 61’ su un bell’assist di Amauri. Si ripete al 79’ deviando un cross di Schelotto.

Cassano 6 – Nella prima frazione è l’uomo più pericolo del Parma, si nota per un tiro pericoloso al 32’ dal limite, spreca una buona occasione per pareggiare al 36’. Non in eccelse condizioni fisiche è sembrato un po’ statico. Scompare dal match alla distanza.

Palladino 5 – Non lo si vede quasi mai, tocca pochissimi palloni è parso avulso alla manovra della squadra. Si piazza da attaccante esterno a sinistra ma resta ai margini del gioco e del campo. Un vero fantasma.   Dal 55’ Amauri  7 – Buon impatto sul match per l’italo-brasiliano che dà più peso all’attacco emiliano. Fornisce un ottimo assist a Biabany al 61’, chiama al miracolo Silvestri al 82’.
Il migliore dei suoi.

All. Donadoni 5,5 – Il suo Parma mostra un doppio volto, un primo tempo rinunciatario dove si appoggia spesso all’estro di Cassano senza cercare un gioco corale. Molto meglio nella ripresa dove la squadra va costantemente alla ricerca del pareggio con un gioco fluido ma scarsa fortuna. Tardivo l’ingresso di Amauri per un impalpabile Palladino.

 

Arbitro: Andrea Gervasoni 6,5 – Partita ben diretta, nel primo tempo nell’unico episodio degno di nota concede un dubbio calcio di rigore ai padroni di casa per un intervento a braccia larghe di Lucarelli su Dessena. Giusto il rosso diretto a Felipe per la manata rifilata a Rossettini.

 

TABELLINO

CAGLIARI – PARMA   1-0

CAGLIARI (4-3-1-2): Silvestri; Pisano (dal 73’ Perico), Rossettini, Astori, Avelar; Dessena, Conti, Eriksson; Ibraimi; Sau (dal 80’ Cossu), Pinilla (dal 90+3’ Loi). A disp.: Carboni, Oikonomou,Tabanelli,Nenè,Cabrera. All.: Pulga

PARMA (4-3-3): Mirante; Cassani, Felipe, Lucarelli, Gobbi (dal 70’ Molinaro); Acquah, Gargano (dal 75’ Schelotto), Parolo; Biabiany, Cassano, Palladino (dal 55’ Amauri). A disp.: Bajza, Pavarini, Rossini, Molinaro, Galloppa, Obi, Munari, Mauri, Marchionni. All.: Donadoni 

Arbitro: Andrea Gervasoni

Marcatori: 35’ Pinilla (C)

Ammoniti: 62’ Gobbi (P), 66’ Cassani (P), 87’ Pinilla (C)

Espulsi: 53’ Felipe (P)




Commenta con Facebook