• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-MILAN

Pjanic e' l'uomo in piu' dei giallorossi, in cui brilla anche Toloi. Ai rossoneri manca la spinta sulle fasce


Pjanic e Rami (Getty Images)
Stefano Carnevali

25/04/2014 22:42

PAGELLE TABELLINO ROMA-MILAN / ROMA - E' Pjanic l'uomo decisivo della gara: segna un grande gol e non effettua nessuna giocata banale. Tra i giallorossi - seppure a sprazzi - impressiona anche Ljajic. Positiva anche la prestazione di Toloi e Gervinho. Totti fa - benissimo - solo l'essenziale. Il Milan gioca con coraggio e organizzazione, ma non ha la forza per incidere: emblema di questa situazione la gara da 'vorrei ma non posso' di Kakà. Balotelli lotta, ma lo fa saltuariamente e in solitaria. Mexes  e Rami si difendono bene, ma con qualche sbavatura di troppo. Latitano Taarabt e soprattutto (e di nuovo) Honda

 

ROMA 

De Sanctis 6 - Non deve compiere parate complesse, ma sbriga il suo lavoro, piuttosto oneroso in termini quantitativi, con buona precisione. 

Maicon 6 - Una gara attenta, soprattutto per come riesce a limitare Taarabt. Meno positivo per l'apporto offensivo che riesce a dare solo a sprazzi. Dall'83' Torosidis SV -.

Toloi 6,5 - Sostituisce Benatia con buona personalità ma minor 'pulizia'. Cresce con il passare dei minuti e, a conti fatti, risulta dare anche maggiori garanzie di Castan. 

Castan 6 - Si occupa prevalentemente di Balotelli, con le buone e soprattutto con le cattive. Combina un brutto pasticcio alla mezz'ora, ma rimedia in prima persona. 

Dodò 6,5 - Fa fatica: nonostante Honda sia tutt'altro che rapido, non riesce a limitarlo a dovere. Troppi i palloni persi in uscita. Cresce con il passare dei minuti, riuescendo anche a spingere con buona continuità. Un buon secondo tempo.

Pjanic 7,5 - Costretto a limitare Taarabt, si vede con minore continuità del solito. E' però il vero cervello della Roma: quando i giallorossi si accendono, è sempre lui ad attivarli. Il gol è un pezzo di bravura. Non concretizza un bello schema su punizione in avvio di ripresa, ma gioca un secondo tempo di grande qualità. Dall'86' Taddei SV -.

De Rossi 6 - Dopo qualche errore piuttosto evidente in avvio, si 'quadra' un po'. Piazzato davanti alla difesa, si preoccupa essenzialmente di proteggere Toloi e Castan. Non una partita particolarmente brillante, ma comunque utile. 

Nainggolan 6 - Meno dominante del solito, si fa trovare spesso fuori posizione e pasticcia eccessivamente. Migliora nella ripresa, quando la Roma amministra meglio la mediana. 

Gervinho 6,5 - Il Milan gioca molto stretto e per l'ivoriano non ci sono gli spazi che tanto adora. Si riesce ad accendere solo in un paio d'occasioni e per la difesa del Milan è sempre necessario raddoppiare. Velocissimo nell'approfittare della corta respinta di Abbiati e nel firmare il 2-0.

Totti 6 - Cerca sempre di giocare con pochissimi tocchi, per innescare a sorpresa le due 'frecce' che gli giocano ai lati. Nel primo tempo raccoglie poco, visto che la mediana del Milan lo controlla adeguatamente. Più ficcante nella ripresa: dai suoi piedi scaturisce anche il gol di Gervinho. Dal 76' Florenzi SV -. 

Ljajic 6,5 - Si vede poco ma - come accade spesso quando incrocia il Milan -, quando si accende, è sempre pericolosissimo. Al 26' vicinissimo al gol. In generale, dà sempre la sensazione di poter colpire. Se solo riuscisse a dare maggior continuità alle proprie prestazioni...

All: Garcia 6,5 - La Roma cerca di aggredire sulle fasce, ma fatica ad accelerare accontentandosi di un possesso piuttosto sterile e rischiando un po' troppo. Con il passare dei minuti le cose migliorano, ma serve una grande giocata individuale per scardinare la difesa del Milan. Successivamente è una prova di grande sostanza. 

 

MILAN

Abbiati 6 - La Roma arriva spesso dalle sue parti, ma non deve compiere troppi interventi complicati. Vicino al miracolo sul gol di Pjanic. Grande parata, in avvio di ripresa, sul tiro deviato ancora del centrocampista giallorosso. Sfortunato nella parata 'sporca' sul tiro di Totti, da cui si genera il raddoppio giallorosso. 

Bonera 5,5 - Tiene bene la posizione, ma fatica ad accompagnare l'azione. Nella ripresa questo è un limite notevole. 

Rami 6 - Avvio un po' arruffone, in cui si affida eccessivamente alla propria forza fisica e risulta poco preciso. Al 26' effettua un salvataggio decisivo su Ljajic, ma al 44' si fa saltare con troppa facilità da Pjanic. Nella ripresa alterna grandi interventi a ingenuità marcate. 

Mexes 6 - La gestione Seedorf gli ha sicuramente giovato: dopo mesi di prestazioni senza concentrazione e di panchine, è tornato su livelli importanti. Certo, a volte esagera per irruenza e fiducia nei propri mezzi, ma non tradisce.

Constant 5,5 - Confermato titolare sfodera un buon primo tempo, soprattutto per un paio di chiusure difensive tutt'altro che scontate. Però spinge troppo poco ed effettua disimpegni spesso eccessivamente rischiosi.

Montolivo  5,5 - Purtroppo per il Milan, non riesce a prendere in mano la mediana, preoccupato com'è di limitare Totti e le 'folate' dei giallorossi. In avvio di ripresa ha la miglior palla gol per il Milan ma spreca da posizione favorevole.

Muntari 6,5 - Tra i migliori del buon avvio di gara del Milan e non è certamente un caso: sempre nel vivo della manovra, non ha paura di portar palla e di 'mettere la gamba' quando è il momento di recuperare il possesso. Dal 58' Essien 5 - Molto meno positivo del connazionale: è sempre preso in mezzo dalla mediana avversiana. 

Honda 5 - Sempre a velocità ridotta, ma sempre con buona precisione. Portargli via la palla è tutt'altro che facile. Alla lunga, con il Milan che deve rimontare, la sua passività si fa determinante in negativo. Dall'81' Robinho SV -.

Kakà 5,5 - Impressiona per la volontà e la partecipazione alla fase difensiva. In avanti, però, s'accende molto di rado. Cresce notevolmente in avvio di ripresa, qunado diventa la principale fonte di gioco dei Rossoneri. Come spesso di recente ha le idee giuste, ma non le energie per metterle in pratica. 

Taarabt 5,5 - Sorvegliato speciale di Maicon e Pjanic. Non trova mai spazio per far valere la propria forza fisica. Progressivamente si emargina eccessivamente e non riesce più ad accendersi.

Balotelli 5 - L'unica nota stonata nel buon avvio del Milan: 'beccatissimo' dai tifosi, si fa notare per una serie eccessiva di disimpegni errati. Gioca un primo tempo combattivo, in cui crea le occasioni più pericolose del Milan, ma è troppo poco coinvolto per incidere costantemente sulla gara. Cala molto nel secondo tempo. Non effettua nemmeno un vero tiro in porta. Dal 69' Pazzini 6 - Quando entra lui, il Milan è in difficoltà: non gli arrivano buone palle. Spreca l'unica occasione con una girata sballata.

All: Seedorf 5,5 - Buona personalità: la squadra è tutt'altro che difensiva e non rinuncia a giocare la partita a viso aperto. Positivo soprattutto come il Milan resti corto sul campo. Quello che manca è un'accelerata propositiva dopo il vantaggio romanista. Non convince la scelta di non provare a inserire la seconda punta (Pazzini entra per Balotelli) e il non provare a spingere coi terzini.

 

Arbitro: Tagliavento 5,5 - Un buon avvio di gara, in cui fischia molto ma ammonisce poco. Piace soprattutto per la coerenza. Vede bene al 21': Rami non tocca con la mano, sugli sviluppi di un corner per la Roma. Giusto anche lasciar correre per il contatto Castan­-Balotelli nell'area della Roma. Male nel secondo tempo. Questione di centimetri, ma Gervinho in occasione del gol pare in fuorigioco. Finale di gara più impreciso: tanti 'piccoli falli' dimenticati. A 15' dalla fine fischia un 'mani' di Honda che non c'è e si 'dimentica' il secondo giallo per il nipponico. Incredibile come Castan termini la gara senza 'giallo'. Molto severa l'ammonizione per Rami, mentre manca un cartellino a Robinho (brutto tackle su Toloi).

 

ROMA-MILAN 2-0

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon (83' Torosidis), Toloi, Castan, Dodò; Pjanic (86' Taddei), De Rossi, Nainggolan; Gervinho (76' Florenzi), Totti, Ljajic. All: Garcia

MILAN (4-2-3-1): Abbiati; Bonera, Rami, Mexes, Constant; Montolivo, Muntari (58' Essien); Honda (81' Robinho), Kakà, Taarabt; Balotelli (69' Pazzini). All: Seedorf

Arbitro: Tagliavento

Marcatori:  44' Pjanic, 65' Gervinho

Ammoniti: 33' Muntari, 39' Honda, 80' Rami (M); 44' Pjanic, 66' Totti, 70' Nainggolan (R)

Espulsi

Note

 




Commenta con Facebook