• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > VIDEO - Speciale 'Road to Brasil': finalmente 'Bleus'

VIDEO - Speciale 'Road to Brasil': finalmente 'Bleus'

Rubrica di Calciomercato.it che ripercorre la storia dei Mondiali di calcio dal debutto del 1930 in Uruguay fino alla vittoria spagnola del 2010


1 di 4
La Francia (Getty Images)
Maldini (Getty Images)
Davor Suker (Getty Images)
Rivaldo e Ronaldo (Getty Images)
Jonathan Terreni

22/04/2014 17:26

VIDEO SPECIALE ROAD TO BRASIL / ROMA - 'Road to Brasil' è la rubrica di Calciomercato.it che vi accompagnerà in attesa del prossimo Mondiale carioca ripercorrendo la storia della massima competizione a livello di Nazionali dal suo debutto nel 1930 fino alla vittoria della Spagna nell'edizione 2010. Partite, eventi, classifiche, e curiosità analizzate al dettaglio in ogni numero. In questo capitolo il mondiale francese del 1998.

ALLEZ LA FRANCE - Per la seconda volta nella storia, la prima nel lontano 1938, i Mondiali sbarcano in Francia (dal 10 giugno al 12 luglio 1998, in dieci città) e saranno proprio i padroni di casa a fare la voce grossa. L'Italia, di Sacchi prima e Maldini poi, si qualifica solo agli spareggi contro la Russia con l'esordio di un giovanissimo Buffon. A sorpresa resterà fuori il Portogallo. Il Brasile del trio Ronaldo-Rivaldo-Bebeto vince il gruppo A, dove passa anche un'ottima Norvegia. Gli azzurri pareggiano la prima col Cile poi regolano il Camerun (3-0) e l'Austria grazie ai gol di Vieri e di un trentunenne Roberto Baggio, ad un minuto dal termine. I' Galletti' fanno bottino pieno con Danimarca, Sudafrica e Arabia Saudita. Il gruppo D è quello più avvincente con la Spagna che resta tagliata fuori alle spalle di una solidissima Nigeria e del Paraguay. Senza troppe fatiche passano anche Germania e Jugoslavia a braccetto nel gruppo F, così come Olanda e Messico nel gruppo E. L'Inghilterra di Shearer perde la prima piazza a discapito della Romania di Hagi mentre Argentina e Croazia approdano agli ottavi. Negli ottavi la rete di Bobo Vieri serve a staccare il pass per gli azzurri. Brasile in scioltezza (4-1 sul Cile) mentre la Francia deve sudare fino all'ultimo con il Paraguay, sconfitto solo con il golden gol di Blanc al 113'. Il bellissimo big match Argentina-Inghilterra (con l'esplosione di Owen, futuro Pallone d'Oro nel 2001) finisce ai rigori dove a spuntarla sono i sudamericani (decisivi gli errori inglesi di Ince e Batty). Ai quarti gli azzurri salutano la competizione alla cabala dei rigori, ancora una volta, quattro anni dopo Pasadena. Stavolta è Di Biagio a spedire sulla traversa il penalty decisivo dopo che i 120 minuti erano terminati sullo 0-0. Dice addio anche l'Argentina che perde di misura dall'Olanda (Kluivert-Bergkamp) mentre il Brasile fatica tantissimo ma passa contro la Danimarca. La Croazia intanto, grande sorpresa del torneo trascinata dal bomber Suker, umilia la Germania con un netto 0-3 (Jarni, Vlaovic, Suker). La semifinale Brasile-Olanda è equilibratissima. Sono ancora i verdeoro che gioiscono ai rigori grazie agli errori di de Boer e Cocu. Nell'altra invece, grazie alla storica doppietta di Thuram i transalpini battono una Croazia mai doma e splendida terza. La finalissima di 'Saint-Denis' non lascia scampo però ai brasiliani, troppo apatici e sfiancati: doppietta di Zidane e gol di Petit. Per la prima volta i francesi sono sul tetto del mondo, in casa propria. Negli occhi di molti c'è ancora quella discesa di Ronaldo dalle scale dell'aeroplano il giorno dopo la finale. Si dice che il 'fenomeno' abbia rischiato la vita pur di giocare quella gara, ormai scritta nel destino del calcio.

IL TORNEO - E' il primo mondiale disputato a 32 squadre, ed il primo in cui venne introdotta la regola del golden goal ai tempi supplementari. 15 squadre europee, 5 sudamericane, 5 africane, 4 asiatiche, 3 nordamericane. Venne abolita la cosiddetta 'rete di sicurezza' ovvero la possibilità data alle Nazionali di qualificarsi agli ottavi anche come una delle migliori terze.

GRUPPO A: BRASILE 6, NORVEGIA 5, Marocco 4, Scozia 1 (Bra-Sco 2-1; Mar-Nor 2-2; Sco-Nor 1-1; Bra-Mar 3-0; Bra-Nor 1-2; Sco-Mar 0-3)

GRUPPO B: ITALIA 7, CILE 3, Austria 2, Camerun 2 (Ita-Cil 2-2; Cam-Aus 1-1; Cil-Aus 1-1; Ita-Cam 3-0; Ita-Aus 2-1; Cil-Cam 1-1)

GRUPPO C: FRANCIA 9, DANIMARCA 4, Sudafrica 2, Arabia Saudita 1 (Ara-Dan 0-1; Fra-Sud 3-0; Sud-Dan 1-1; Fra-Ara 4-0; Fra-Dan 2-1; Sud-Ara 2-2)

GRUPPO D: NIGERIA 6, PARAGUAY 5, Spagna 4, Bulgaria 1 (Par-Bul 0-0; Spa-Nig 2-3; Nig-Bul 1-0; Spa-Par 0-0; Nig-Par 1-3; Spa-Bul 6-1)

GRUPPO E: OLANDA, MESSICO 5, Belgio 3, Corea del Sud 1 (Cor-Mes 1-3; Ola-Bel 0-0; Bel-Mes 2-2; Ola-Cor 5-0; Ola-Mes 2-2; Bel-Cor 1-1)

GRUPPO F: GERMANIA 7, JUGOSLAVIA 7, Iran 3, Usa 0 (Jug-Ira 1-0; Ger-Usa 2-0; Ger-Jug 2-2; Usa-Ira 1-2; Usa-Jug 0-1; Ger-Ira 2-0)

GRUPPO G: ROMANIA 7, INGHILTERRA 6, Colombia 3, Tunisia 1 (Ing-Tun 2-0; Rom-Col 1-0; Col-Tun 1-0; Rom-Ing 2-1; Col-Ing 0-2; Rom-Tun 1-1)

GRUPPO H: ARGENTINA 9, CROAZIA 6, Giamaica 3, Giappone 0 (Arg-Gip 1-0; Gia-Cro 1-3; Gip-Cro 0-1; Arg-Gia 5-0; Arg-Cro 1-0; Gip-Gia 1-2)

OTTAVI DI FINALE: ITALIA-Norvegia 1-0; BRASILE-Cile 4-1; FRANCIA-Paraguay 1-0 dts; Nigeria-DANIMARCA 1-4; GERMANIA-Messico 2-1; OLANDA-Jugoslavia 2-1; Romania-CROAZIA 0-1; ARGENTINA-Inghilterra 4-3 dcr

QUARTI DI FINALE: Italia-FRANCIA 3-4 dcr; BRASILE-Danimarca 3-2; OLANDA-Argentina 2-1; Germania-CROAZIA 0-3; 

SEMIFINALI: BRASILE-Olanda 4-2 dcr; FRANCIA-Croazia 2-1

FINALE TERZO POSTO: Olanda-CROAZIA 1-2

FINALE: FRANCIA-BRASILE 3-0 (27', 45' Zidane, 93' Petit)

FRANCIA (4-4-2): Barthez; Thuram, Desailly, Leboeuf, Lizarazu; Deschamps, Petit, Karembeu (57' Boghossian), Zidane, Djorkaeff (75' Vieira), Guivarc'h (66' Dugarry). All: Jacquet

BRASILE (4-3-3): Taffarel, Cafu, Aldair, Junion Baiano, Roberto Carlos; Cesar Sampaio (75' Edmundo), Dunga, Leonardo (45' Denilson); Rivaldo, Bebeto, Ronaldo. All: Zagallo

Arbitro: Belqola (Mar)

 

I 22 AZZURRI - Toldo, Bergomi, Maldini, Cannavaro, Costacurta, Nesta, Pessotto, Torricelli, Albertini, Del Piero, D.Baggio, Pagliuca, Cois, Di Biagio, Di Livio, Di Matteo, Moriero, R.Baggio, Inzaghi, Chiesa, Vieri, Buffon. All.: Cesare Maldini

CLASSIFICA MARCATORI - 6 reti Suker (Cro); 5 Batistuta (Arg), Vieri (Ita); 4 Ronaldo (Bra), Salas (Cil), Hernandez (Mes); 3 Bebeto, Sampaio e Rivaldo (Bra), Henry (Fra), Bierhoff e Klinsmann (Ger), Bergkamp (Ola) 

CURIOSITA' - Bulgaria, Colombia, Giappone, Stati Uniti e Tunisia hanno segnato una sola rete in tutto il torneo. L’Australia non si qualificò per Francia '98 nonostante avesse terminato le qualificazioni senza sconfitte. A poche ore dall’inizio della finale Ronaldo accusò un malore. Nonostante il suo nome non fosse presente nelle formazioni consegnate inizialmente alla stampa, il brasiliano scese comunque in campo al posto di Edmundo visibilmente provato. 

 

VIDEO - La finale di Francia '98 tra Brasile e Francia

 

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1994

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1990

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1986

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1982

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1978

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1974

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1970

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1966

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1962

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1958

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1954

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1950

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1938

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1934

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1930




Commenta con Facebook