• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > 'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Niang in rete, Armero anell

'ITALIANS' - Le pagelle degli 'Italiani' all'estero: Niang in rete, Armero anello debole

I voti dei principali ex giocatori del nostro campionato, che hanno salutato l'Italia nell'ultima sessione di mercato


Niang (Getty Images)
Hervé Sacchi

22/04/2014 13:30

ITALIANS VOTI PAGELLE ITALIANI ESTERO EX GIOCATORI SERIE A / ROMA - Giornata piuttosto magra. Non solo a livello di gol, ma difficilmente ci siamo ritrovati - così come questa settimana - a non dare nemmeno un 7. Ci sono diverse sufficienze, alcune abbondanti come quelle di Caldirola, Gomez e Niang (suo l'unico gol degli 'Italians'), ma non certo prestazioni eccellenti, nel vero senso della parola. Ci sono, invece, alcune insufficienze gravi, come quelle degli ex napoletani Armero e Vargas, i quali non hanno certo brillato nei rispettivi turni di campionato.

EDINSON CAVANI (Paris Saint-Germain) - In campo mercoledì contro l'Evian TG.

MARQUINHOS (Paris Saint-Germain) - In campo mercoledì contro l'Evian TG.

SERGIO ROMERO (AS Monaco) - In panchina.

GADJI TALLO (Ajaccio): 5,5 - Partita ai limiti della sufficienza. La beffa arriva al minuto 88, quando il Bastia infligge l'ennesima sconfitta alla squadra della Corsica che, il prossimo anno, tornerà a disputare la Ligue 2.

M'BAYE NIANG (Montpellier) 6,5 - Il suo contributo lo dà con la rete del momentaneo 2-1. Dimostra un netto miglioramento in termini di prestazioni. Nonostante l'inferiorità numerica, la sua squadra riesce prima a portarsi sul 4-1, salvo poi farsi rimontare (4-4) tra il minuto 87 e il fischio finale. 

STEFAN JOVETIC (Manchester City): 6 - Pellegrini lo manda in campo al minuto 64', rimpiazzando l'infortunato Aguero. Ha una sola occasione in circa mezz'ora, ma il suo tiro finisce a largo della porta.

ERIK LAMELA (Tottenham) - Non convocato.

EMANUELE GIACCHERINI (Sunderland): 5,5 - Entra al minuto 66. Non è il giocatore che cambia gli equilibri. Nonostante la bella prestazione dell'intera squadra, lui resta ai margini della festa.

ANDREA DOSSENA (Sunderland) - Non convocato.

MARCOS ALONSO (Sunderland): 6 - Rischia qualcosa avendo di fronte il tandem Ivanovic-Salah, ma il serbo non sfrutta i pochi spazi che l'ex viola gli offre. Nel complesso rimedia una convincente sufficienza. Alonso entra anche nell'azione del pareggio: da un suo tiro, non bloccato dal portiere Schwarzer, Wickham ne approfitta e insacca. Il Sunderland, ultimo, batte il Chelsea a 'Stamford Bridge' 2-1.

MATHIEU FLAMINI
(Arsenal): 6 - Parte dalla panchina. Il suo inserimento, sul 3-0, serve a dare copertura alla difesa per evitare possibili sorprese nel finale di gara.

NICKLAS BENDTNER
(Arsenal) - Non convocato.

MARCO BORRIELLO (West Ham) - Non convocato.

ANTONIO NOCERINO (West Ham): s.v. - Solo 5' per lui.

PABLO ARMERO (West Ham): 4,5 - Titolare contro il Crystal Palace, offre buoni spunti in fase offensiva ma pecca in chiusura. Già a inizio gara, un suo errore rischia di favorire gli ospiti, ma il portiere Adrian lo salva. Nel secondo tempo è l'ex Napoli a provocare il rigore realizzato, poi, da Jedinak.

LIBOR KOZAK (Aston Villa) - Infortunato.

MAARTEN STEKELENBURG
(Fulham) - In panchina.

BOJAN JOKIC (Villarreal) - In panchina.

HARIS SEFEROVIC (Real Sociedad): s.v. - Poco più di quindici minuti per lui, senza stupire.

FAUSTO ROSSI (Valladolid) - Non impegnato in gare ufficiali.

OLEKSANDR IAKOVENKO
(Malaga) - In panchina.

MOUNIR EL HAMDAOUI (Malaga) - Non convocato.

EDU VARGAS
(Valencia): 5 - Da qualche settimana non è più il giocatore brioso che si è visto all'inizio della sua avventura valenciana. Contro l'Osasuna, forse la sua peggior partita negli ultimi quattro mesi.

SAMUELE LONGO (Rayo Vallecano) - In panchina.

ANTONIO ADAN
(Betis Siviglia): 6 - Non è ancora arrivata l'aritmetica, ma di fatto il Betis è già con un piede e mezzo in Liga Adelante. L'ex portiere del Cagliari è l'ultimo ad arrendersi. I legni gli danno una mano, il compagno di squadra Paulao invece ne combina di tutti i colori.

KEVIN PRINCE BOATENG
(Schalke 04): 5 - Non offre grandi spunti per le azioni offensive. Avrebbe sicuramente potuto fare qualcosa di più in avanti.

LUCA CALDIROLA
(Werder Brema): 6,5 - Nonostante lo svantaggio iniziale, il Werder ha saputo mostrare il giusto carattere per recuperare e vincere una gara che gli garantisce la permanenza aritmetica in Bundesliga. Grandi meriti alla difesa, rigenerata dopo gli scarsi risultati di inizio anno 2014.

GIULIO DONATI (Bayer Leverkusen) 6 - Partita di grande impegno per l'italiano che, dopo una parte centrale di stagione piuttosto magra, sta ritrovando una buona continuità.

OUASIM BOUY (Amburgo) - Non convocato.

SEBASTIEN FREY
(Bursaspor) - Non convocato.

BOJAN KRKIC
(Ajax): 5,5 - Giornataccia, per lui così come per tutto l'Ajax che esce disossato dalla finale di Coppa persa contro il PEC Zwolle 5-1.

SIMON POULSEN (AZ Alkmaar) - Non impegnato in gare ufficiali.

ALEJANDRO GOMEZ
(Metalist Kharkiv): 6,5 - Positiva la sua prestazione, arricchita dall'assist a Gomenyuk per il gol del momentaneo 2-0 (la partita contro il Metalurg Zaporozhye finirà 3-0).

ANDREAS GRANQVIST (Krasnodar): 6 - Dopo lo svantaggio iniziale, il Krasnodar riesce a ribaltare la gara nel secondo tempo. Contro la Dinamo Mosca finisce 2-1. Sufficiente la prestazione dell'ex Genoa, il quale amministra la difesa con carisma e attenzione.

FEDERICO PIOVACCARI
(Steaua Bucarest) - Non convocato.

THIAGO RIBEIRO
(Santos): 5,5 - Non convince. Inventa poco e non arriva quasi mai al tiro. Nella prima partita del Brasilerao poteva evidentemente fare di più.

ALVARO PEREIRA
(San Paolo): 6 - Prima vittoria convincente per il San Paolo che batte 3-0 il Botafogo. L'ex interista copre bene la corsia laterale, nonostante clienti scomodi come Edilson e Lodeiro.

MAURO ZARATE
(Velez): 5,5 - Giunge la quarta sconfitta consecutiva, questa volta maturata sul campo del River Plate. Il Velez prova un attacco a tre con Zarate vertice alto di destra, ma tale scelta non viene premiata.

JAIME VALDES
(Colo Colo): 5,5 - Trequartista e non regista-incontrista. Contro l'Universidad Catolica, l'ex Parma avanza il raggio d'azione. Ciò comporta una maggior copertura nei suoi confronti, tale da limitarne i possibili pericoli.

GUSTAVO MUNUA
(Nacional Montevideo): 6 - Seconda vittoria consecutiva e seconda partita senza prendere gol. Il Nacional sembra essere uscito dal tunnel.
 
MICHAEL BRADLEY
(Toronto FC): 5,5 - Torna titolare contro Dallas, capolista del gruppo Ovest. Senza il peso offensivo dato da Defoe, assente, Toronto rimedia la seconda sconfitta consecutiva.

NICOLAS ANELKA (svincolato)




Commenta con Facebook