• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > VIDEO CM.IT - Fiorentina-Roma, Garcia: "Dopo la Bosman ora c'e' la legge Destro. Ljajic

VIDEO CM.IT - Fiorentina-Roma, Garcia: "Dopo la Bosman ora c'e' la legge Destro. Ljajic decisivo"

L'allenatore giallorosso prepara la difficile trasferta del 'Franchi' di Firenze contro i viola


Rudi Garcia (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

18/04/2014 13:12

FIORENTINA ROMA CONFERENZA STAMPA GARCIA / TRIGORIA - Rudi Garcia interviene in conferenza stampa alla vigilia di Fiorentina-Roma, esordendo sul tema del ricorso bocciato per Mattia Destro: "Sono veramente contento che sia successa questa cosa e spero che unifichi tutta l'Europa. C'è stata una legge Bosman e da ieri c'è anche una legge Destro. Come verrà applicata? Non è un mio problema: mi auguro che in tutta Europa si unifichi questa cosa. Queste cose non possono andare solo in un senso, come ad esempio il rigore negato a Cuadrado che lo ha visto ammonito e squalificato. Neanche in quel caso è stata tolta la squalifica. L'arbitro vede l'azione una volta, i telespettatori decine: o togliamo i replay o inseriamo la moviola, che sarebbe un bel passo avanti. Il risultato di Juventus-Bologna non ci condizionerà: andremo a tentare di vincere su un campo difficile per fare otto vittorie consecutive".

LJAJIC - "Quando un giocatore affronta la sua ex squadra è sempre particolare, come visto con Nainggolan contro il Cagliari. E' normale. Adem ha fatto sei gol e sei assist, l'abbiamo preso per questo, perché è un giocatore decisivo. Ha dato una risposta clamorosa nell'ultima partita e deve continuare così".

SCUDETTO - "Il calendario che importa per me è solo quello della prossima giornata. Non guardo le altre partite. Quando ci si aspetta meno le cose è proprio in quel momento che a volte succedono... è precisamente questo momento".

MONTELLA - "Lui mi darebbe la Panchina d'Oro? La Roma ha un gioco particolare, quello su cui lavoriamo da inizio stagione, ma mi piace anche il gioco europeo della Fiorentina. Sono contento di affrontare questa squadra, già all'andata la gara è stata bella, spettacolare. Per tifosi e telespettatori mi aspetto uno spettacolo simile domani".

NAINGGOLAN - "Ho parlato con lui. C'è la vita sportiva che mi importa e la privata che non riguarda nessuno fuorché lui. E' sereno e si è allenato bene, sarà ancora un giocatore importante per noi domani".

TITOLI - "Abbiamo 79 punti, non sappiamo niente ancora. Non conosciamo la classifica finale del campionato anche se la Juve ha il posto più gradevole. Vedremo, partita dopo partita".

ROMAGNOLI E DODO' - "All'andata Dodò ha giocato, lo ha fatto bene e abbiamo vinto. Romagnoli ha viaggiato e giocato con l'Under 19, era stanco e doveva riposare".

RIMPIANTI - "Non ho rimpianti, non rigiocherei nessuna partita. La stagione è quella: voi dite che si possa firmare col sangue a inizio stagione per un risultato e sono d'accordo, anche se non è ancora finita. Ci sono ancora delle belle partite da giocare".

ROMA-JUVENTUS - "Se potrebbero festeggiare lo Scudetto contro di noi? Non ho la palla di cristallo, non so cosa succederà. Vedremo, potrebbe anche essere decisiva".

CHAMPIONS LEAGUE - "Non ne ho ancora parlato con la società. Aspettiamo di andare avanti in classifica, quando le cose saranno certe ne parleremo".

DESTRO - "La sua stagione non è finita. Ci saranno ancora due partite forse decisive al suo rientro e dovrà essere pronto. Con lui siamo più forti ma senza di lui non siamo scoperti. Gli altri avranno modo di dimostrare che non siamo il secondo attacco della Serie A per caso".

 



\r\n\r\n\r\n\r\n

Commenta con Facebook