• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Bologna, Conte: "Rinnovo? Sono in sintonia con Marotta. Barzagli e' arruolabile. T

Juventus-Bologna, Conte: "Rinnovo? Sono in sintonia con Marotta. Barzagli e' arruolabile. Tevez e Vidal..."

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia della sfida con gli emiliani


Antonio Conte (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

18/04/2014 09:32

DIRETTA JUVENTUS BOLOGNA CONFERENZA STAMPA - Il tecnico della Juventus Antonio Conte risponde alle domande dei cronisti alla vigilia della sfida con il Bologna. Ecco le sue parole:  

RINNOVO - "Mi auguro che le prossime domande siano prettamente calcistiche. Siamo in piena sintonia di vedute con Marotta. E' un momento molto delicato in cui non devo pensare a me, sarebbe una mancanza di rispetto nei confronti della squadra e dei tifosi. Sono concentrato per regalare qualcosa di storico come il terzo scudetto e riuscire ad andare avanti in Europa League. Concentriamoci su questo"

EUROPA LEAGUE - "Sarà una semifinale difficile, ma siamo consapevoli che possiamo andare in fondo".

SCUDETTO - "Vincere domani significherebbe mettere un tassello molto importante per qualcosa di storico come il terzo scudetto".

BOLOGNA - "Non è mai una sfida facile. E' facile al 95', quando magari la sfida l'hai vinta. Penso che domani sarà molto difficile. Riuscire a vincere domani non sarebbe decisiva, ma di fondamentale importanza. Agli altri non penso. Cerchiamo di vincere noi, siamo in una posizione che ci permette di guardare solo a noi. Dobbiamo fare grande attenzione e non dare niente per scontato. Dobbiamo fare attenzione anche perché Ballardini qui ha pareggiato con Cagliari e Genoa. Per noi è la partita della vita".

INFORTUNATI - "Barzagli, Tevez e Vidal? Sono situazioni differenti. Carlos e Arturo vengono da alcuni problemi e sono stati preservati ad Udine. Stiamo cercando di portarli in condizione e vogliamo averli al 110%. Barzagli non è più acciaccato, è stato più di un mese fuori. E' disponibile. Adesso deve ritrovare il campo e non so se domani lo farò giocare dall'inizio".

GIOVINCO - "Contro l'Udinese è stata una partita ostica ed il fatto che lui abbia fatto qualcosa di decisivo gli deve dare fiducia. Ha qualità incredibili e se si convince di diventare decisivo nella Juventus lo può fare sia a partita in corso che dall'inizio. Deve mettere sempre in campo le sue qualità".

STAGIONE - "Se la Juventus non ha mai vinto tre scudetti di fila senza contare quel quinquennio vuole dire che abbiamo fatto qualcosa di straordinario. Bastano i numero per far capire che è stata una stagione straordinaria. Questo deve essere un periodo esaltante, ma ragioniamo di partita in partita perché potrebbe trasformarsi anche in grande delusione. Da allenatore vivi tutto in maniera diversa. Stress e soddisfazioni sono maggiori".

TEVEZ - "Ho letto ieri sera le sue parole. Mi fanno molto piacere. Quello con Ferguson è un paragone molto importante. Ringrazio Carlos. L'allenatore può avere mille idee, però deve avere anche grandi calciatori e io ringrazio la società che me li ha messi a disposizione. Con lui è stato feeling immediato fin dalla prima volta che ci siamo incontrati. E' uno molto determinato, di grande personalità. Più l'aria si fa calda e più lui c'è."




Commenta con Facebook