• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI BARCELLONA-REAL MADRID

PAGELLE E TABELLINO DI BARCELLONA-REAL MADRID

Di Maria indiavolato, Neymar ridimensionato. Primo hurra' con i blancos di Ancelotti


Iniesta e Di Maria (Getty Images)
Antonio Russo

17/04/2014 00:01

PAGELLE E TABELLINO BARCELLONA-RELA MADRID / VALENCIA – Il Real Madrid conquista la sua diciannovesima coppa del re grazie alle reti di Di Maria e Bale, tra i migliori nelle fila blancos. Notte fonda, invece, in casa blaugrana dove Messi e Neymar sono stati impalpabili per tutto il match. Il Real, nonostante le tante occasioni cestinate, riporta la coppa a Madrid dopo due stagioni di astinenza.

 

BARCELLONA

Pinto 5 – Troppo morbido in occasione del vantaggio blancos. Nella ripresa, invece, è bravo a chiudere su Benzema. Non perfetto in qualche uscita. Male anche in occasione del due a uno di Bale. Prestazione rivedibile.

Dani Alves 5,5 – Spinge poco e si fa pescare sempre fuori posizione. Sulla sua fascia i merengues sfondano con esagerata facilità. Molto, molto impreciso nel crossare.

Bartra 6 – È il primo giocatore blaugrana a calciare in maniera seria verso la porta di Casillas. Riprende la partita per i capelli segnando su azione da corner. Non perfetto, invece, in difesa quando si lascia sverniciare da Bale. Anche lui esce per guai fisici. Dall’87 Sanchez s.v.

Mascherano 5,5 – Lento nel rientrare in occasione del vantaggio del Real. Sembra in debito di ossigeno e troppo spesso è umiliato in velocità dal galacticos di turno.

Jordi Alba 5,5 – Soffre Di Maria sin dai primi minuti. In occasione della prima rete del Real è poco lucido in chiusura sull’ala argentina. Meglio, invece, quando si spinge in avanti. È una spina nel fianco destro del Real. Sembra palesare, durante la gara, qualche problema fisico e viene sostituito. Dal 45’ Adriano 5 – In difesa è saltato costantemente e in attacco sembra eccessivamente dinoccolato.

Xavi 6 – Non è brillante come al solito, regala qualche numero da giocoliere durante la gara. Nella ripresa pesca Bartra da calcio d’angolo per il pareggio azulgrana. Non il solito Xavi.

Busquets 5 – Tantissimi gli errori in fase d’impostazione. Regala molti palloni ai blancos. Molle è inconcludente, fa poco filtro a centrocampo.

Fabregas 5,5 – Prova timidamente ad andare a sostegno delle punte, ma con scarsi risultati. Poco lucido nelle giocate. Troppo morbido nei contrasti. Martino decide alla fine di farne a meno anzitempo. Dal 60’ Pedro 6,5 – Con il suo ingresso il gioco del Barça migliora sensibilmente. Dona maggiore verve alla sua squadra e si rende protagonista di giocate interessanti.

Neymar 4,5 – El burlador de Barcelona interrompe il meraviglioso spettacolo di questa sera per una scenata da bar. Certamente deprecabile il suo tentativo di testata a Sergio Ramos. In campo è abulico e poco lucido. Spesso si perde in mille e inutili ghirigori. All’ultimo minuto, solo davanti a Casillas, si divora la palla del pareggio colpendo il palo.

Messi 5Che fine ha fatto l’extraterrestre Messi? Questa è la domanda che probabilmente riecheggia in tutta la Spagna. Nel primo tempo non tocca mai palla. Nella ripresa, invece, entra maggiormente nel vivo del gioco ma fa comunque poco. Il ciclo del Barça sembra essere al crepuscolo e qualche ombra ora cala anche sull’asso argentino.

Iniesta 6 – È tra i pochi a salvarsi tra i suoi. Nella prima frazione di gioco si appoggia molto su Jordi Alba. Nella ripresa invece prova a giocare maggiormente vicino alle punte, ma la squadra intorno a lui non gira.

All. Martino 5 – Il Barcellona con lui sembra aver dimenticato la strada per vincere. I blaugrana sono stati molli e stucchevoli per tutto il match. Hanno sofferto tanto il Real Madrid, nonostante il punteggio dica altro. Sicuramente uno tra Pedro e Sanchez avrebbe meritato maggiore spazio in questa gara, vista la sterilità dell’attacco azulgrana.

 

REAL MADRID

Casillas 6 – Nessun intervento degno di nota da registrare. Incolpevole in occasione della rete di Bartra. Dimostra grande sicurezza nelle uscite.

Carvajal 5,5 – Il Barça sfonda tanto, troppo dalle sue parti. Jordi Alba gli parte costantemente alle spalle. In fase offensiva, invece, va poco in appoggio a Di Maria. Sempre fuori posizione.

Pepe 7 – Il cielo del Mestalla è di sua proprietà. Tenta sempre l’anticipo e di testa è implacabile. Si prende, spesso, proficue licenze offensive. Grande prestazione la sua. Unico, pesante, errore in occasione della rete del Barça quando si perde Bartra.

Sergio Ramos 6,5 – In coppia con Pepe narcotizza lo spauracchio Messi. A differenza del compagno resta più bloccato in posizione difensiva, ma si disimpegna sempre diligentemente.

Coentrao 6 – Spinge tanto su quella fascia e nel primo tempo, in difesa, è insuperabile. Corre molto e cala comprensibilmente nel finale.

Modric 6,5 – Come Giotto pennella la manovra dei galacticos. Quando la sfera è tra i suoi piedi è come fosse in cassaforte. Strappa applausi a ripetizione con le sue serpentine. Artista real.

Xabi Alonso 6,5 – L’ex reds è un carrarmato che schiaccia chiunque vi sia sul suo cammino. Pressa molto alto (probabilmente come da direttive di Ancelotti), recupera tanti palloni e con qualità fa ripartire l’azione.  

Isco 7 – Partita difensiva mostruosa del giovane centrocampista della roja. Da un suo recupero parte il contropiede che si concretizza nella rete di Di Maria. Perfetto in ambedue le fasi. Dall’89’ Casemiro s.v.

Di Maria 7,5 – Cambia spesso gioco con aperture illuminanti. Con un inserimento dei suoi porta in vantaggio i blancos. Sembra avere il dono dell’ubiquità. Dà, infatti, una mano in difesa e contemporaneamente è costantemente un pericolo per la retroguardia blaugrana. Dall’86’ Illaramendi s.v.

Benzema 6,5 – Non eccede mai nelle giocate e gioca alla perfezione da falso nueve. Si traveste in più di un’occasione da assist-man. Gestisce palla ottimamente e va frequentemente in appoggio ai compagni. Buona prestazione.   Dal 90’ Varane s.v.

Bale 7 – Il primo lampo nel match lo regala lui. Con l’assenza di Cristiano Ronaldo, per i galacticos è lui la stella da seguire. Si accende a strappi con giocate interessanti. Nel finale si ricorda di essere mister cento milioni e con un’azione stratosferica regala il nuovo vantaggio ai blancos. Fantastico.

All. Ancelotti 7,5 – Il tecnico italiano alza l’ennesima coppa della sua carriera, dimostrandosi tra i migliori allenatori del mondo. Il suo Real è compatto e sempre pronto a scattare come una molla in avanti. Grandissima prestazione dei tre centrocampisti, sempre pronti a recuperare e ripartire. I blancos hanno avuto l’unica pecca di aver sprecato troppe occasioni, ma per il resto prestazione perfetta.  

 

Arbitro Mateu Lahoz 6,5 – Arbitraggio molto british che ha favorito lo spettacolo in campo. Giusto convalidare la rete di Di Maria che non è in fuorigioco. Nella ripresa pasticcia col fischietto e ferma una buona azione del Barça. Fa bene invece a non convalidare la rete di Bale che carica il portiere ed è inoltre in fuorigioco. Direzione buona nel complesso.

 

TABELLINO

BARCELLONA-REAL MADRID 1-2

BARCELLONA (4-3-3): Pinto; Dani Alves, Bartra(dall’87’ Sanchez), Mascherano, Jordi Alba(dal 45’ Adriano); Xavi, Busquets, Fabregas(dal 60’ Pedro); Neymar, Messi, Iniesta. Puyol, Roberto, Adriano, Song, Sanchez, Oier, Pedro. All. Martino.

REAL MADRID (4-3-3): Casillas; Carvajal, Pepe, Sergio Ramos, Coentrao; Modric, Xabi Alonso, Isco(dall’89’ Casemiro); Di Maria(dall’86’ Illarramendi), Benzema(dal 90’ Varane), Bale. Nacho, Morata, Varane, Diego Lopez, Casemiro, José, Illarramendi. All. Ancelotti.

Arbitro: Antonio Mateu Lahoz

Marcatori: 11’ Di Maria (R), 68’ Bartra (B), 85’ Bale (R)

Ammoniti: 3’ Isco (R), 17’ Neymar (B), 17’ Pepe (R), 53’ Mascherano (B), 88’ Xabi Alonso (R)




Commenta con Facebook