• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI UDINESE-JUVENTUS

Giovinco stellare, Lichtsteiner appannato. Male Domizzi


Giovinco (Getty Images)
Antonio Russo

14/04/2014 23:00

PAGELLE E TABELLINO UDINESE-JUVENTUS / UDINE – La Juventus ricaccia la Roma a meno otto senza troppi affanni. Tra le fila juventine brilla la prestazione del redivivo Giovinco, apparso affannato, invece, Lichtsteiner. Tra i friulani invece davvero pochi quelli a salvarsi, bene Gabriel Silva, male invece Domizzi, impreciso e arruffone.

 

UDINESE

 

Scuffet 6 – Non può fare molto sulle due reti bianconere. Nella prima frazione compie una bella parata su Giovinco. Nel secondo tempo, invece, anche lui, come Buffon, è spettatore non pagante.

 

Heurtaux 5,5 – Cerca di supportare Basta sull’out di destra in ambo le fasi, ma riesce ad incidere poco. Giovinco per lui è un incubo costante, non la prende mai.

Danilo 6 – Non demerita in marcatura su Llorente e prova a mettere una pezza agli errori commessi dai propri compagni. L’unico a salvarsi in una linea difensiva svagata.

 

Domizzi 5 – Guidolin gli chiede d’impostare la manovra dalle retrovie, ma in questo non è sempre precisissimo. Sulla sua prestazione, pesa l’errore sulla prima rete bianconera, troppo spazio concesso a Giovinco. Nella ripresa cestina tanti palloni con lanci nella terra di nessuno.

 

Basta 5,5 – Soffre tantissimo la velocità e il dinamismo di Asamoah e non riesce a trovargli le giuste contromisure. In fase di possesso, invece, sceglie sempre la giocata più astrusa, errando.

 

Yebda 5,5 – Corre e morde le caviglie degli avversari. Con generosità prova a farsi vedere in fase offensiva nonostante non abbia certo piedi eccelsi. Poco preciso però negli ultimi metri. Dal 70’ Muriel 5,5 – Ha il merito di essere l’unico dell’Udinese a calciare verso la porta di Buffon. Per il resto fa davvero poco.

 

Allan 5,5 – È il perno centrale del centrocampo friulano, dovrebbe costruire gioco, ma non ci riesce quasi mai. Viene stritolato dai mediani juventini, che fanno quello che vogliono di lui.

 

Pereyra 5,5 – Nella prima frazione di gioco viene costretto da Marchisio a restare molto basso. Nella ripresa Guidolin lo scambia di posizione con Yebda ma lui continua a non essere incisivo. Ha avuto giornate migliori.

 

Gabriel Silva 6,5 – Tiene bene Lichtsteiner (già questo sarebbe un grande merito), inoltre si fa vendere soventemente in attacco. Buona la prestazione del laterale friulano.

 

Fernandes 5 – Si abbassa spesso per marcare Pirlo. Quando, invece, si fa vedere in avanti sembra distratto e arruffone. Poco prima del vantaggio bianconero si divora una ghiotta occasione non servendo Di Natale con i tempi giusti.

 

Di Natale 5,5 – Galleggia sulla linea del fuorigioco e tiene, da solo, in grande apprensione l’intera retroguardia juventina. Purtroppo per l’Udinese, è poco assecondato dai compagni. La condizione fisica è ancora approssimativa e non riesce a pungere più di tanto. Dal 79’ Lopez s.v.

 

All. Guidolin 5 – La sua squadra sembra lenta e svogliata, tanti gli errori in fase d’impostazione. Eccessivamente ritardato l’ingresso di Muriel. L’Udinese è sembrata davvero troppo sterile in avanti, Buffon, infatti, non è stato mai impegnato. Si poteva sicuramente fare di più.

 

JUVENTUS

 

Buffon 6 – Non viene praticamente mai chiamato in causa. L’Udinese in attacco è sterile e lui si gode il match dalla sua posizione privilegiata.

 

Caceres 6 – Da quando Barzagli si è infortunato, la Juve ha scoperto una nuova stella su cui aggrapparsi. Il difensore uruguaiano è ormai una sicurezza e sfodera l’ennesima buona prestazione.

 

Ogbonna 6 – Soffre un po’ la velocità di Di Natale e in un’occasione è costretto ad abbatterlo. Non commette errori grossolani, ma alcune volte fa delle ingenuità che si potrebbe risparmiare.

 

Chiellini 6,5 – In assenza di Bonucci è lui il difensore deputato a costruire la manovra bianconera dalle retrovie. Non commette errori e ogni tanto si concede delle proficue escursioni nell’area friulana.

 

Lichtsteiner 5,5 – Meno brillante del solito, i suoi assalti sono ben respinti da Gabriel Silva. In difesa, invece, è quasi sempre in ritardo. Anche lui come Pirlo sembra in debito d’ossigeno. Dal 75’ Isla s.v.  

 

Marchisio 6 – A fari spenti tenta numerose volte l’inserimento. Costringe Pereyra a restare basso e quando può si affianca a Giovinco e Llorente per supportarli.

 

Pirlo 6 – È meno appariscente del solito (si fanno sentire le tante gare ravvicinate). Quando ha un po’ di spazio, riesce comunque a tratteggiare con i suoi sapienti piedi la manovra bianconera.

 

Pogba 6,5 – La piovra con i suoi tentacoli abbranca ogni pallone arrivi nella sua disponibilità. Condisce la sua prestazione fatta di fisico e polmoni con le solite giocate di qualità.

 

Asamoah 6,5 – È un coltello che affonda costantemente nella difesa friulana. Mette in grande difficoltà Basta e in fase difensiva è diligente come sempre.

 

Llorente 6,5 – Come un leone lotta su ogni pallone, fa tante sponde e dimostra una certa affinità con il neocompagno Giovinco. Trova anche la rete con un tap-in da vecchio bomber consumato. Dall’85’ Osvaldo s.v.

 

Giovinco 7,5 – Dopo tanti mesi opachi vuole riprendersi la Juve e lo fa nella partita giusta. Ottima prestazione del folletto bianconero, che con un lampo squarcia l’uggiosa serata friulana. Tanto dinamismo e rete d’autore. Nella ripresa prova a trovare la doppietta, ma il palo gli nega questa gioia. Prestazione strepitosa. Dall’82’ Vucinic s.v.

 

All. Conte 7 – La sua Juve archivia l’ennesima vittoria senza stancarsi neanche poi più di tanto. I bianconeri fanno sfogare l’Udinese nei primi dieci minuti per poi mettere in ghiaccio il match con un uno due fulminante. I ragazzi di Conte sembrano non sbagliare un colpo ed ora i goal arrivano anche dalle riserve, vedi Giovinco.

 

Arbitro Rizzoli 6,5 – Buona la sua direzione di gara, condita dal solito, salutare, dialogo con i giocatori. Nel primo tempo i friulani hanno protestato per un contatto tra Di Natale e un difensore juventino, ma l’arbitro ha fatto bene a far proseguire. Nella ripresa, invece, non ci sono particolari episodi.

 

TABELLINO

 

UDINESE-JUVENTUS 0-2

 

UDINESE (3-5-1-1): Scuffet; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Yebda(dal 70’ Muriel), Allan, Pereyra, Gabriel Silva; Fernandes; Di Natale(dal 79’ Lopez). Brkic, Naldo, Bubnjic, Widmer, Jadson, Maicosuel, Zielinski, Lopez, Muriel, Milnar, Pinzi, Benussi. All. Guidolin.

 

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Caceres, Ogbonna, Chiellini; Lichtsteiner(dal 75’ Isla), Marchisio, Pirlo, Pogba, Asamoah; Llorente(dall’85’ Osvaldo), Giovinco(dall’82’ Vucinic). Storari, Rubinho, Peluso, Bonucci, Isla, Padoin, Vidal, Osvaldo, Vucinic, Quagliarella, Tevez. All. Conte.

 

Arbitro: Nicola Rizzoli di Bologna

 

Marcatori: 16’ Giovinco (J), 26’ Llorente (J)

 

Ammoniti: 18’ Bonucci (J), 54’ Ogbonna (J), 60’ Heurtaux (U), 75’ Lichtsteiner (J)

 

Espulsi:




Commenta con Facebook