• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-INTER

PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-INTER

Una vittoria a ritmo di tango per gli uomini di Mazzarri, con una doppietta di Icardi e una rete a testa per Samuel e Palacio


Mauro Icardi(Getty Images)
Giorgio Elia

13/04/2014 16:50

PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-INTER / GENOVA - Allo stadio 'Marassi' l'Inter supera per 4-0 la Sampdoria nel match valido per la trentatreesima giornata di campionato. Una doppietta di Icardi e le reti di Samuel e Palacio regalano il successo agli uomini di Mazzarri, in piena corsa per un posto in Europa League. Saltano i nervi in casa blucerchiata, con la formazione di casa costretta a giocare buona parte dell'incontro in dieci per l'espulsione di Eder.

SAMPDORIA

Da Costa 6 - Sorpreso sul suo palo dalla rapidità di esecuzione di Icardi non ha responsabilità sulle altre marcature nerazzurre, chiudendo bene la porta in occasione di un confronto diretto con Palacio. 

De Silvestri 5,5 - Tarda la diagonale difensiva in occasione della rete di Iacrdi venendo così freddato dalla giovane punta nerazzurra, riuscendo a riprendersi con iniziative interessanti sulla fascia destra. 

Mustafi 6 - Conferma le note positive di questa stagione apparendo sempre molto concentrato e determinato. 

Gastaldello 6 - Si guadagna il calcio di rigore fallito poi da Maxi Lopez alzando spesso la sua posizione guidando la linea difensiva con personalità e attenzione,. Avrebbe forse potuto fare qualcosa in più in occasione dell'azione che porta alla rete di Icardi. 

Regini 5 - Soffre D'ambrosio sulla sua fascia di competenza, non brillando nelle poche occasioni nelle quali riesce a riproporsi in avanti. 

Palombo 6 - Con Gastaldello prova a spronare i compagni di squadra e a mantenere i nervi tesi nei momenti ad alta tensione dell'incontro, regalando tanta quantità in mezzo al campo alla sua squadra. Dal 84's.t. Lombardo s.v.

Obiang 5 - Non riesce ad entrare in partita venendo inghiottito dalla superiorità in mezzo al campo degli uomini di Mazzarri. Dal 58's.t. Krsticic 5 - Non riesce a regalare quella qualcosa in più chiesto dal suo allenatore in termini di qualità in mezzo al campo. 

Sansone 6 - Prova ad agire da raccordo tra il centrocampo e i compagni del reparto offensivo portando spesso il pallone in avanti nei capovolgimenti di fronte della sua squadra, vedendosi negare la gioia del gol con una conclusione da lontano su calcio di punizione sulla quale Handanovic si supera. Dal 67's.t. Okaka 6 - Ha un buon impatto con il match con una iniziativa che chiama all'intervento Handanovic, mostrando grande determinazione e voglia di fare. 

Soriano 5 - In ombra per buona parte della partita si vede chiudere lo specchio della porta da uno strepitoso Handanovic, in occasione della sua conclusione di prima intenzione di destro. 

Eder 4 - Dopo un buon avvio di partita perde le staffe dopo il giallo rimediato per simulazione dopo il mancato intervento di Rolando, pagando il clima teso dopo la rete e l'esultanza di Icardi con la reazione su Samuel beccata da Valeri che gli costa il secondo giallo e la conseguente espulsione. 

Maxi Lopez 5 - Perde il confronto a distanza con Icardi sbagliando il rigore che avrebbe regalato il pari ai suoi poco dopo la rete del suo rivale, vedendosi negare la gioia del gol da un Handanovic versione saracinesca.  

Allenatore Sakic 5 - Pesa sul risultato il rigore fallito da Maxi Lopez sul passivo di 1-0, con i suoi giocatori che perdono però in maniera eccessiva i nervi.

INTER

Handanovic 8 - Conferma la sua fama da para rigori neutralizzando il penalty di Maxi Lopez, risultando determinante sui tentativi dello stesso argentino, di Sansone e Soriano.

Ranocchia 5,5 - Commette un fallo ingenuo su Gastaldello sull'esterno della propria area di rigore, contendendo il rigore sprecato poi da Maxi Lopez.

Samuel 7 - Riesce sempre a fra valere la sua fisicità tenendo sempre stretta la guardia sul diretto avversario di turno, costringendolo così alla giocata spalle alla porta. Timbra il tabellino con la rete del raddoppio nerazzurro.

Rolando 5,5 - Commette qualche fallo ingenuo commettendo degli errori di valutazione dei tempi di intervento, riprendendosi solo in parte nel corso dello sviluppo dell'incontro.

Nagatomo 6 - Si fa valere valere sull'out di destra con la sua velocità e le sue iniziative, risultando meno brillante magari nel contenere le azioni di De Silvestri.

Kovacic 6,5 - Buone le iniziative del numero dieci che ricambia la fiducia datagli da Mazzarri con una buona interpretazione dell'incontro, con giocate in verticale e accelerazioni interessanti sul manto del Marassi. Dal 80's.t. Milito s.v.

Cambiasso 6,5 - Agisce prevalentemente da schermo davanti alla propria linea difensiva, cercando fortuna in avanti in alcune occasioni con inserimenti in area di rigore avversaria.

Hernanes 6 - Il profeta corre e si sacrifica molto anche in fase di ripiegamento facendo valere la sua forza fisica in mezzo al campo, accendendosi però ad intermittenza in avanti non riuscendo a brillare particolarmente. Dal 75's.t. Taider s.v.

D'Ambrosio 6,5 - Avvia l'azione che porta alla rete di Icardi, tenendosi protagonista di una serie di iniziative interessanti sulla fascia destra.

Palacio 7,5 - Realizza la rete che chiude definitivamente la contesa, regalando due assist al bacio ad Icardi.

Icardi 7,5 - Realizza una doppietta importantissima per lui e per l'Inter, autore di un ottimo gesto tecnico in occasione della prima rete e mostrando buona prontezza di riflessi nella seconda. Peccato per l'esultanza provocatoria dopo il primo acuto, che gli costa l'ammonizione e il disappunto dello stesso Mazzarri. Dal 68's.t. Alvarez 6,5 - Lavora bene tra le linee di centrocampo e quella d'attacco, portando bene il pallone in avanti facendo ripartire la sua squadra. Offre a Palacio il pallone per il poker nerazzurro.

Allenatore Mazzarri 6,5 - Vincente la scelta di schierare Kovacic dal primo minuto con la manovra della sua squadra che ne guadagna per idee e qualità, con la sua formazione che si mostra spietata nel capitalizzare le occasioni, dovendo comunque tanto anche a uni strepito Handanovic.

Arbitro Valeri 7 - Gestisce nel migliore dei modi il Far West del Marassi in una gara ad alta tensione, accesa ulteriormente dopo l'esultanza di Icardi nel vantaggio nerazzurro. Giusta l'ammonizione allo stesso attaccante argentino che provoca il pubblico di fede blucerchiata, vedendo bene in occasione del rigore concesso ai padroni di casa per fallo di Ranocchia su Gastaldello. Corretta anche l'espulsione per doppio giallo ad Eder per il fallo di reazione su Samuel, nella circostanza che porta anche all'ammonizione dello stesso centrale argentino. La sua gestione dei cartellini porta a sedare gli animi in campo. 

TABELLINO

SAMPDORIA-INTER   0-4

SAMPDORIA (4-2-3-1): Da Costa; De Silvestri, Mustafi, Gastaldello, Regini; Palombo(Lombardo 84's.t.), Obiang(Krsticic 58's.t.); Sansone(Okaka 67's.t.), Soriano, Eder; Maxi Lopez. A disp.: 30 Fiorillo, 3 Costa, 4 Salamon, 44 Fornasier, 5 Renan, 77 Sesti, 22 Bjarnason, 5 Wszolek, 6 M. Rodriguez. Allenatore: Sakic (Mihajlovic squalificato).

INTER (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Rolando; Nagatomo, Kovacic(Milito 80's.t.), Cambiasso, Hernanes(Taider 75's.t.), D'Ambrosio; Palacio, Icardi(Alvarez 68's.t.). A disp.: 12 Castellazzi, 30 Carrizo, 4 Zanetti, 6 Andreolli, 14 Campagnaro, 13 Guarin, 17 Kuzmanovic, 20 Botta. Allenatore: Mazzarri.

ARBITRO: Valeri

Marcatori: Icardi(I) 13'p.t., Samuel(I) 61's.t., Icard(I) 63's.t.

Ammoniti: Icardi(I), Costa(S), Samuel(I), Ranocchia(I), Soriano/S), Regini(S), Alvarez(I), Krsticic(I)

Espulsi: Eder(S)

 




Commenta con Facebook