• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > LA MOVIOLA DI CM.IT: Destro andava espulso, da rigore il contatto Zapata-Mirante

LA MOVIOLA DI CM.IT: Destro andava espulso, da rigore il contatto Zapata-Mirante

Massa non vede il gestaccio della punta giallorossa. Bergonzi sbaglia ad ammonire il giocatore del Napoli


Mattia Destro (Getty Images)
Emiliano Forte

07/04/2014 07:51

MOVIOLA DESTRO ZAPATA / MILANO - Turno di campionato che ha visto Mattia Destro assoluto protagonista sia in positivo per i gol segnati, che in negativo per il colpo decisamente poco sportivo rifilato al cagliaritano Astori. All'arbitro Massa è sfuggito il geto del romanista che non viene neanche ammonito. Resta da vedere se verrà applicata la prova tv. Nel posticipo del 'Tardini' tra Parma e Napoli non ha convinto la prestazione di Bergonzi e la svista sul contatto Zapata-Mirante ne è una conferma. Dubbi anche sui calci di rigore assegnati all'Inter da Mazzoleni e alla Fiorentina da Celi.

CHIEVO-VERONA 0-1, arbitro Tagliavento 6,5 – Prestazione convincente in una partita piuttosto agevole visti i pochi episodi contestati. Nel corso del minuto 42 il Chievo chiede un penalty per un contatto tra Hetemaj e Cacciatore: per Tagliavento il difensore del Verona non commette fallo e giustamente non concede il tiro dal dischetto.

 

INTER-BOLOGNA 2-2, arbitro Mazzoleni 5,5 – Direzione positiva fino all'episodio del calcio di rigore concesso ai nerazzurri poi fallito da Milito. É il minuto 84 quando Mantovani cintura in maniera Palacio che si lascia andare in una caduta forse troppo plateale. Il contatto c'è così come il gesto piuttosto ingenuo di Mantovani, ma la sensazione è che Mazzoleni sia stato troppo severo con il giocatore rossoblu.

 

LAZIO-SAMPDORIA 2-0, arbitro Calvarese 5,5 – Giusti i due gialli che costano l'espulsione a Biglia. Il primo per una brutta entrata su Regini, il secondo per una spinta tanto evidente quanto evitabile ai danni di Kristicic. Nel finale manca un penalty in favore della Samp per un fallo di Onazi su Okaka.

 

CAGLIARI-ROMA 1-3, arbitro Massa 5 – Non convince l'operato del fischietto di imperia quando sul risultato di 1-0 per i giallorossi Destro rifila una manata ad Astori fingendo subito dopo di aver subito un colpo. Un gesto gratuito e violento che sfugge a Massa il quale finisce per ammonire l'incolpevole Astori. L'attaccante della Roma, che rischia la prova tv, si è reso protagonista di un comportamento incomprensibile che avrebbe meritato l'espulsione. Nel finale giusta la decisione di concedere il penalty al Cagliari trasformato da Pinilla.

 

FIORENTINA-UDINESE 2-1, arbitro Celi 5,5 – Troppo generoso il rigore fischiato in favore dei viola nella ripresa. Il contatto tra Danilo e Cuadrado è piuttosto lieve e non andava sanzionato come invece ha fatto Celi.

 

CATANIA -TORINO 1-2, arbitro Rocchi 5,5 – Molti dubbi sul gol annullato al granata Maksimovic nel finale del primo tempo per un contatto tra Cerci e Bellusci giudicato falloso da Rocchi. Nel finale Glik rischia il secondo giallo ma viene graziato dall'arbitro di Firenze.

 

ATALANTA-SASSUOLO 0-2, arbitro Orsato 6,5 – Nulla da segnalare se non la buona prova del direttore di gara e dei suoi collaboratori.

 

PARMA-NAPOLI 1-0, arbitro Bergonzi 4,5 – Quando nel corso del 76esimo minuto Zapata entra in area e cade a terra dopo il contatto con Mirante, Bergonzi opta per l'ammonizione per simulazione e sbaglia clamorosamente. Il contatto c'è e poteva essere sanzionato con un penalty per gli ospiti.




Commenta con Facebook