• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina-Udinese, Montella: "Milan? Parliamo di cose reali. Non mi nascondo dietro alle assen

Fiorentina-Udinese, Montella: "Milan? Parliamo di cose reali. Non mi nascondo dietro alle assenze"

Le parole del tecnico viola alla vigilia della sfida del 'Franchi'


Vincenzo Montella (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

05/04/2014 12:31

FIORENTINA UDINESE CONFERENZA STAMPA MONTELLA / FIRENZE - Una sconfitta ed un pareggio nelle ultime due gare. La Fiorentina vuole ripartire dopo i due passaggi a vuoto per mettere sempre più le mani sul quarto posto ed alla vigilia della sfida con l'Udinese il tecnico Vincenzo Montella si concede ai microfoni dei cronisti nella consueta conferenza stampa di presentazione dell'incontro: Calciomercato.it seguirà in diretta le dichiarazioni dell'allenatore.

INFORTUNI - "Ci sono da valutare le condizioni di Borja Valero e Mati Fernandez, Wolski è andato bene già ieri e Pasqual si è allenatore. Oggi li verificheremo. Il nostro primo obiettivo è recuperare tutti i giocatori, fisicamente e mentalmente. In questa ultima parte di stagione devo valutare principalmente questo. Non ho mai pensato a dove saremmo potuti stare con Gomez e Rossi. Hanno dimostrato di poter giocare bene insieme. Non mi vorrei rifugiare dietro a loro due".

OBIETTIVI - "Dobbiamo fare punti per consolidare almeno questa posizione in classifica. I risultati poi ti danno la tranquillità per esprimerti al meglio. Dobbiamo trovare brillantezza mentale per fare punti in campionato con un occhio alla Coppa Italia. In base a come giocheranno i giocatori in queste partite farò le scelte per la finale".

UDINESE - "La conosciamo bene. E' un bel mix di giovani talenti e vecchietti di grande talento. E' una squadra ostica, ha giocatori che ti possono mettere in grosse difficoltà con le loro ripartenze e con la loro velocità. Partita estremamente insidiosa. Mancherà Di Natale, un giocatore di sicuro affidamento, ed avranno Muriel, un giovane con grandi caratteristiche. Quindi resta una squadra pericolosa perché ha queste alternanze".

FORMAZIONE - "Se giocherà Matri? Lo vedrete domani. Voglio vedere l'ultimo l'allenamento per capire, non credo mi basterà la sessione di oggi per fare la formazione. Ho ancora dubbi, ma abbiamo molte possibilità".

MODULO - "Ho cambiato spesso perché abbiamo tanti giocatori con caratteristiche diverse. A destra ad esempio non abbiamo un doppione per Cuadrado, a sinistra siamo più coperti. Per mettere nelle migliori condizioni tutti devo cambiare modulo e la cosa non mi piace molto. Il modulo deve esaltare le caratteristiche dei giocatori".

ROSSI - "Sta avanti rispetto alla tabella di marcia, ma non credo che siamo molto vicini a rivederlo in campo. E' bello vederlo così, ma non è ancora pronto".

PIZARRO - "Faccio l'allenatore e penso esclusivamente a questo. Per il futuro sarà la società a fare le sue valutazioni".

GOL - "Rispetto ai nostri standard di gol segnati abbiamo assolutamente una mancanza ultimamente. Dobbiamo migliorare. Domenica scorsa non abbiamo preso gol ed è già una notizia. Qualche occasione la creiamo, non tante come in passato, ma qualcosa creiamo".

CUADRADO - "Io devo pensare che lui c'è adesso e che ci sarà l'anno prossimo. Penso solo al bene della Fiorentina. Lavoro per farlo migliorare. Cedere grandi giocatori per puntare su altri da lanciare? Dipende dalle logiche della squadra. Se vuoi vincere è una frustazione, se hai altri obiettivi è un piacere".

MILAN - "Sono in rotta con il club per andare al Milan? Parliamo di cose reali..."

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

 




Commenta con Facebook