• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > SPECIALE Champions League: numeri e curiosita' dei quarti di finale

SPECIALE Champions League: numeri e curiosita' dei quarti di finale

Notizie, statistiche e probabili formazioni di tutte le gare che si svolgeranno tra oggi e domani


(Getty Images)
Hervé Sacchi

01/04/2014 13:00

CHAMPIONS LEAGUE SPECIALE PRESENTAZIONE PARTITE QUARTI DI FINALE / ROMA - Si riparte. La Champions League torna d'attualità e si avvia alla sua fase conclusiva, con quattro partite - d'andata - di grande livello. Le otto migliori squadre sono pronte a darsi battaglia, portando in scena sfide tutt'altro che scontate. Di seguito la presentazione delle quattro partite di questa settimana.

BARCELLONA-ATLETICO MADRID (oggi, ore 20.45): Derby di Spagna in rampa di lancio. C'è un dato da sottolineare: il Barcellona torna a disputare la partita d'andata, di un turno a eliminazione diretta, in casa. L'ultima volta fu nella stagione 2010-11 quando ai quarti incontrò lo Shakhtar Donetsk. Da allora, i blaugrana hanno sempre giocato fuori la prima partita, anche se in certi casi tale vantaggio non è stato sfruttato, come l'anno scorso contro il Bayern Monaco.
Il derby nel contesto europeo è un argomento caldo. Le statistiche dicono che le squadre hanno un bilancio piuttosto in equilibrio. Sull'Atletico pesano positivamente gli ultimi due confronti in Europa League contro il Valencia (quarti 2009-10 e semifinali 2011-12), in cui ha passato il turno. Il Barcellona ricorda bene le semifinali disputate contro il Real Madrid nella Champions 2010-11, scoglio superato grazie al 2-0 del Bernabeu, a cui fece seguito l'1-1 del Camp Nou.
Non ci sono dubbi sulle formazioni. Il Barcellona schiera Pinto al posto dell'infortunato Valdes, mentre nell'Atletico confermato Diego Costa in attacco nonostante gli acciacchi degli ultimi giorni. Vista la squalifica di Raul Garcia, giocherà dal primo l'ex David Villa.

BARCELLONA
(4-3-3): Pinto; Alves, Mascherano, Piqué, Alba; Xavi, Busquets, Iniesta; Sanchez, Messi, Neymar.
ATLETICO MADRID (4-4-2): Courtois; Juanfran, Miranda, Godìn, Luis Filipe; Koke, Gabi, Suarez, Turan; Villa, Costa.

MANCHESTER UNITED-BAYERN MONACO (oggi, ore 20.45): La stagione del Manchester sembra essersi riaperta con la vittoria contro l'Olympiacos. E' cambiata l'inerzia, rivitalizzando giocatori e ambiente. Poco è dunque bastato per vivere questa partita con un altro umore. Fino a tre settimane fa si sarebbe potuto scommettere facilmente sulla vittoria del Bayern. L'esito potrebbe non cambiare, ma almeno ci si augura che la formazione di Guardiola non vada a passeggiare a Old Trafford, ipotecando già il passaggio del turno.
L'ultimo confronto risale alla Champions 2009-2010. Erano i quarti di finale e si disputò l'andata a Monaco di Baviera (2-1 per il Bayern). Al ritorno, furono i Red Devils ad imporsi (3-2), ma il gol in più segnato dai tedeschi fuori casa costò l'eliminazione dei Diavoli Rossi.
Due gli squalificati, uno per parte: saltano l'andata Evra e Dante, rimpiazzati da Büttner e Javi Martinez. Non ci sarà invece Robin van Persie, il quale aveva riportato un infortunio al ginocchio nel corso del match contro l'Olympiacos.

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Rafael, Vidic, Jones, Büttner; Giggs, Carrick; Valencia, Kagawa, Januzaj; Rooney.
BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Boateng, Martinez, Alaba; Schweinsteiger, Kroos; Robben, Mueller, Ribery; Mandzukic.

REAL MADRID-BORUSSIA DORTMUND (domani, ore 20.45): Ecco la tanta attesa rivincita. Il Real Madrid farà di tutto per cancellare il precedente dello scorso anno, quando i gialloneri si misero in mezzo alla strada che portava alla finale. Il Real sa che deve fare la partita e, possibilmente, sfruttare il fattore campo per archiviare la pratica. Non è più il Borussia Dortmund irresistibile dell'anno scorso, anche se in trasferta resta una squadra davvero arcigna: da metà novembre, solo una sconfitta e un pareggio in trasferta in tutte le competizioni. Il Real ha invece interrotto la sua imbattibilità (che durava dallo scorso 28 settembre) la scorsa settimana contro il Barcellona.
Attenzione alla squalifica di Lewandowski, che potrebbe pesare in questa partita d'andata. Fuori anche Subotic, Guendogan, Kuba, Schmelzer e Bender. Formazione tipo invece per il Real Madrid che ha fuori solo Jesé e Arbeloa.

REAL MADRID
(4-3-3): Casillas; Carvajal, Ramos, Pepe, Marcelo; Di Maria, Alonso, Modric; Bale, Benzema, Ronaldo.
BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): Weidenfeller; Piszczek, Hummels, Sokratis, Durm; Sahin, Kehl; Reus, Mkhitaryan, Grosskreutz; Aubameyang.

PARIS SAINT GERMAIN-CHELSEA
(domani, ore 20.45): Poteva essere il suo futuro. C'è chi dice che lo sarà. Ma il PSG per José Mourinho è solo l'avversario del presente. Lo Special One ritroverà giocatori come Ibrahimovic, Maxwell e Thiago Motta che ben ha conosciuto ai tempi dell'Inter. Questa partita può testare certamente le ambizioni dei parigini, certamente maturati rispetto allo scorso anno. La partita sarà davvero equilibrata, a livello tecnico e tattico.
Qualche dubbio di formazione per i Blues che sperano di recuperare Samuel Eto'o. Così non fosse partirà Torres titolare. Anche David Luiz ha qualche problema e, dall'inizio, potrebbe partire Cahill.

PARIS SAINT-GERMAIN (4-3-3): Sirigu; Jallet, Alex, Thiago Silva, Maxwell; Verratti, Thiago Motta, Matuidi; Cavani, Ibrahimovic, Lavezzi.
CHELSEA (4-2-3-1): Cech; Ivanovic, Cahill, Terry, Azpilicueta; Lampard, Ramires; Willian, Oscar, Hazard; Torres.




Commenta con Facebook