• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Atalanta > Pierpaolo Marino su Atalanta, Bonaventura e Colantuono

Pierpaolo Marino su Atalanta, Bonaventura e Colantuono

Calciomercato.it ha intervistato in esclusiva il ds dei bergamaschi sul fantastico momento della sua squadra


Denis e Bonaventura (Getty Images)
Eleonora Trotta Twitter: @eleonora_trotta

31/03/2014 17:00

ATALANTA ESCLUSIVO MARINO / BERGAMO - Esattamente due anni fa la Curva Nord aveva esposto uno striscione che recitava: "Marino resta a Bergamo per farci sognare". E la promessa è stata mantenuta anche con largo anticipo rispetto ai programmi condivisi del club. L'Atalanta sta vivendo la sua favola grazie al lavoro di mister Colantuono e, appunto, del ds Pierpaolo Marino che con le sue intuizioni e scommesse ha consegnato all'allenatore laziale un meccanismo perfetto.
Un gruppo composto dal giusto mix di veterani e giovani promettenti, capaci di esprimere sempre un gioco armonico, convincente e di conquistare già 46 punti in campionato. Un traguardo dal sapore 'europeo' (sei vittorie nelle ultime gare contro Chievo Verona, Lazio, Sampdoria, Inter, Livorno e Bologna) che legittima tutti a seguire fino alla fine il 'sogno' nerazzurro.

Per conoscere gli obiettivi, il programma dell'Atalanta e il futuro di alcuni 'big' bergamaschi, Calciomercato.it ha intervistato così in esclusiva, il ds Pierpaolo Marino.

EUFORIA ATALANTA - "Stiamo vivendo un momento di crescita che mi auspicavo, ma non in così breve tempo. In soli tre anni siamo riusciti infatti ad ottenere questa classifica che ora fa sognare i nostri tifosi. E' un periodo di grande entusiasmo e ora c'è curiosità di vedere come andranno le prossime partite".

OBIETTIVO "CONTINUARE A STUPIRE" - E la classifica ora profuma d'Europa: "Da quando ci siamo tolti il pensiero della quota salvezza e abbiamo la mente più libera, guardiamo solo in alto. Obiettivo Europa League? Bisogna vincere partita dopo partita - continua a Calciomercato.it - Al momento nulla è precluso, ma chiaramente l'esito finale dipenderà anche dalle altre squadre sopra di noi. La filosofia giusta è quella di 'continuare a stupire'. Stiamo giocando molto bene e il merito è chiaramente della squadra, del mister, del preparatore atletico e di tutto lo staff. I giocatori stanno bene fisicamente e si vede in campo".

VALORE COLANTUONO - "Sono particolarmente contento del lavoro del mister - prosegue Marino a Calciomercato.it -. Un allenatore che ama tenere sempre la concentrazione molto alta. E' sempre stato così e non dobbiamo dimenticarci dei risultati ottenuti in passato, quando siamo partiti con quel -6 e in molti ci davano già per retrocessi".

BASELLI E DE LUCA - Marcatore contro Bologna e Livorno, il giovane attaccante Giuseppe De Luca è tra i protagonisti indiscussi della settimana di campionato: "E' esploso in queste due partite con l'assenza di Moralez. Dopo due anni ci sta dimostrando che quando lo abbiamo preso non ci siamo sbagliati, ma è presto per parlare di astro nascente". Un altro nome segnato in rosso dagli addetti ai lavori, resta quello del centrocampista Baselli: "Daniele ha qualità incredibili. Basti pensare che quando gioca è preferito ad un calciatore come Cigarini. E' per me un predestinato".

BONAVENTURA E IL PROSSIMO SALTO - Capitolo a parte per la stella di casa sul taccuino delle big italiane ed europee: "Bonaventura è un top player - puntualizza l'ex dirigente azzurro - E' pronto per fare il salto di qualità in una grande squadra. Merita di giocarsi una grande opportunità e in estate, di concerto con il suo procuratore, valuteremo per lui la soluzione migliore". Sulle sue tracce restano Fiorentina, Inter, Juve e Roma, conquistate anche dal carattere di 'Jack': "Fatte le dovute proporzioni, mi ricorda Hamsik. Prima di essere calciatore è, infatti, un uomo. Un professionista che non ragiona mai solo per interessi personali".

IL "SOGNO CONTINUA" - La chiosa è per il feeling sempre più speciale con i tifosi. "Grazie per farci sognare" recitava uno striscione esposto dai fan nerazzurri: "Abbiamo sempre avuto un legame speciale con la Curva Nord e con i nostri tifosi. Ci sono sempre stati vicini anche nei momenti di difficoltà e ora sono stati ripagati in anticipo", le sue parole a Calciomercato.it.

CLICCA QUI PER L'INTERVISTA ESCLUSIVA ALL'AGENTE DI BONAVENTURA

 




Commenta con Facebook