• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-ROMA

PAGELLE E TABELLINO DI SASSUOLO-ROMA

I giallorossi viaggiano sull'asse Nainggolan-Destro. Tra i padroni di casa, bella prova di Sansone. Mendes rovina una gran partita con l'errore finale


Destro e Nainggolan: anima della Roma (Getty Images)
Stefano Carnevali

30/03/2014 14:21

PAGELLE TABELLINO SASSUOLO-ROMA / REGGIO EMILIA - Nainggolan è l'anima della Roma, Destro il finalizzatore della manovra. Buona partita per Florenzi e Romagnoli. Meno bene Torosidis e, soprattutto, Gervinho. La Roma gioca comunque un bel primo tempo, poi vive di rendita e vince contro un Sassuolo sempre troppo poco 'squadra'. Tra i neroverdi delude molto Berardi. Poco positivi anche Longhi, Floccari, Zaza e Chisbah. Missiroli ha sulla coscienza il gol di Destro. Buona, invece, la prova di Sansone. Pedro Mendes rovina una grande partita con l'errore che, nel finale, porta al gol di Bastos.  Pomeriggio impegnativo anche per Rizzoli che, nonostante qualche polemica, decide bene nei momenti chiave.

 

SASSUOLO

Pegolo 6 - Dalle sue parti arrivano rischi in serie. Non è chiamato a numerose parate,ma pasticcia in ogni uscita.

Gazzola 6 - Costante sofferenza per tutto il primo tempo: dalla sua parte Gervinho ha sempre motlo spazio, anche se l'ivoriano lo sfrutta poco. Meglio nella ripresa, quando trova il fondo in più occasioni.

P. Cannavaro 6 - Dietro fa tantissima fatica, poco protetto e non sempre molto attento. Ha una bella palla gol al 12'. Maggiormente a proprio agio con i ritmi più compassati della ripresa. A tratti è l'attaccante più pericoloso dei suoi.

Pedro Mendes 6 - Il suo tocco per anticipare Destro al 2' minuto, vale come un gol. In un pomeriggio difficilissimo per la spaesata retroguardia emiliana, è l'unico a tenere alta la bandiera. Un altro mezzo miracolo su Gervinho al 29' della ripresa. Rovina tutto con la dormita che porta al gol di Bastos al 96'.

Longhi 5 - Affondato dalla propositività di Florenzi. Prova a spingere un po',  ma non combina molto nemmeno in avanti. 

Biondini 5,5 - Tanta fatica, nonstante la buona corsa. Molti errori anche banali in fase di disimpegno. Dal 62' Zaza 5 - Impatto non molto positivo: troppe imprecisioni. Con il passare di minuti si fa 'stritolare' dalla difesa avversaria.

Chisbah 5 - Cerca di fare filtro, ma non riesce a recuperare mai il pallone. Ininfluente anche quando si tratta di impostare. 

Missiroli 5 - Non riesce a dare ordine alla mediana dei suoi. Non riesce a fare male con i suoi inserimenti. Perde il sanguinoso pallone che Nainggolan regala a Destro per il gol dell'1-0 Roma. E' lui, però, con un bel filtrante, a innescare Sansone per l'azione del 'rigore fantasma'. Sempre condizionato dall'errore su Nainggolan, gioca con poco  costrutto anche nella ripresa.

Berardi 5 - Approccio molto negativo alla partita. Il Sassuolo soffre tantissimo e lui non riesce a tenere nessuno dei pochi palloni che gli arrivano. Tanti errori di palleggio e cattiva gestione di tutte le palle ferme. Qualche guizzo in più nel secondo tempo, ma proprio pochi. Dall'80' Farias SV -.

Floccari 5 - Poco coinvolto, non riesce a far salire la squadra e, da solo, non è in grado di impensierire Castan. Nel secondo tempo si isola ancora di più e combina molto poco. Dal 75' Masucci 6 - Entra con buon piglio, anche se commette troppi errori in rifinitura.

N. Sansone 6,5 - L'unico attaccante neroverde a non soffrire la pressione iniziale. Tira senza paura e riesce a creare le prime due occasioni per i suoi con belle azioni in solitaria. Protagonista anche dell'occasione del rigore 'fantasma'. Ci prova anche nel secondo tempo, ma è troppo impreciso. Nel finale riesce ancora a seminare il panico nella difesa avversaria.

All: Di Francesco 5 - Avvio davvero difficile, con la Roma che, nei primi tre minuti, sfiora il gol a più riprese. La squadra ha tanta paura, ma soprattutto è in completa confusione tattica. Gli spazi lasciati dai neroverdi, la disunione dei reparti sono francamente imbarazzanti. Questo è un po' il destino delle squadre che compiono rivoluzioni pesantissime nel mercato invernale. Passati indenni i primi 10', il Sassuolo riesce a creare qualche grattaccapo alla Roma. La fase difensiva, però, resta drammatica perché incomprensibilmente gestita sempre con 'sanguinosi' uno contro uno. Dopo il rigore 'fantasma', la squadra si scuote un po' chiudendo il primo tempo all'attacco, ma c'è troppa difficoltà a gestire il pallone. La ripresa è un po' più equilibrata, ma questa resta una squadra in evidente confusione e troppo disunita.

 

ROMA

De Sanctis 6 - Dalle sua parti il Sassuolo arriva poche volte, ma fa sempre paura. Lui di parate, comunque, non ne compie molte. Sempre sicuro.

Torosidis 5,5 - Troppo timido, in una gara a lungo dominata. Sbriga - senza brillare - il compitino e non spinge mai con efficacia. 

Benatia 6 - Dopo tanti minuti tranquilli, incomincia un duro duello con Sansone e fatica non poco. Protagonista in occasione del 'rigore fantasma'.

Castan 6,5 - Avvio così così. Poi lunghi minuti di controllo. Piuttosto autorevole su Floccari. Bene anche nella ripresa.

Romagnoli 6,5 - Gestisce con autorità il duello contro Berardi. Con il passare dei minuti, si concede anche qualche bella progressione offensiva.

Nainggolan 7 - Ha una marcia in più. In pressione sembra davvero dappertutto. Innesca Destro per il gol dell'1-0 che concretizza la superiorità giallorossa.  Piccolo black-out nell'avvio dell'azione che porta al rigore 'fantasma' per il Sassuolo, ma resta il migliore dei suoi.

De Rossi 6 - E' il meno brillante della mediana romanista: in un primo tempo dominato, è l'unico a concedere qualche sbavatura. Importante, però, la chiusura su Cannavaro nell'unica vera occasione creata dal Sassuolo nella prima parte di gara. Secondo tempo di amministrazione, a pura protezione della difesa.

Pjanic 6 - In costante appoggio alle punte, durante l'iniziale assalto della Roma. Gestisce tanti palloni, anche se non ha particolari intuizioni. Cala notevolmente nel secondo tempo. Dal 72' Taddei 6,5 - Tiene il centro destra con prudenza: non vuole correre rischi inutili. Recupera il pallone che vale il gol di Bastos.

Florenzi 7 - Tre minuti di fuoco, in cui innesca a più riprese Destro. E' sicuramente il giallorosso più positivo della prima parte di gara. Ottima anche l'abnegazione che ci mette in ripiegamento. Bene, ma meno spettacolare, anche nel secondo tempo. Sfiora il gol nel finale.

Destro 6,5 - Nei primi tre minuti ha altrettante palle gol, ma è sempre chiuso bene dalla difesa neroverde. Quando Nainggolan lo manda in porta, al 16', non può davvero sbagliare. Successivamente si vede solo a fiammate. Dal 78' Totti 6 - Pochi minuti in cui trova comunque il modo di firmare l'assist per il 2-0 di Bastos. 

Gervinho 5,5 - Meno devastante del solito, nonostante il Sassuolo lasci sempre molti spazi. Nel secondo tempo si emargina e sbaglia un po' troppo. Dall'85' Bastos 6 - Ha giusto il tempo di firmare il gol che chiude definitivamente la partita.

All: Garcia 6 - I giallorossi spingono da subito sull'acceleratore per sfruttare le incertezze dei padroni di casa. L'enorme pressinde dei primi 10', però, non porta al gol. Successivamente arriva anche qualche brivido. Ma la difesa di casa è troppo fragile per non regalare occasioni in serie. Dopo il gol i giallorossi rallentano notevolmente. Impressionante la capicità di pressing alto e costante, per cui il Sassuolo non riesce mai a giocare una palla in tranquillità. A seguito del rigore 'fantsma' la Roma scricchiola un po'. Secondo tempo 'al piccolo trotto' per lunghi tratti e qualche rischio di troppo.

 

Arbitro: Rizzoli 5,5 - Comincia malamente assistito: la prima occasione per Destro scaturisce da una posizione irregolare di Florenzi. Situazione stranissima al 36': Sansone, lanciato a rete, 'sterza' su Benatia e cade. Rizzoli, lascia correre. Poi assegna il rigore dopo la segnalazione del giudice di porta. In seguito, dopo lunghe conversazioni con un po' tutti (giocatori - soprattutto Sansone - e collaboratori), riparte con una palla scodellata in area. Di fatto (ma è difficile dire anche dopo la visione di numerosi replay), la sensazione è che Benatia tocchi Sansone solo con la mano, in un impatto veniale. Decisione quindi apparentemente corretta, a cui si è giunti con un iter senz'altro singolare. Nel recupero c'è qualche dubbio per un offside sengalato ai danni di Berardi. Dubbi anche per il fischio contro Sansone all'ultimo minuto del primo tempo. Manca un giallo a Pianjic nel cuore della ripresa. Insomma: tanto lavoro, ma bilancio positivo.

 

SASSUOLO-ROMA 0-2

SASSUOLO (4-3-3): Pegolo; Gazzola, Cannavaro, Pedro Mendes, Longhi; Biondini (62' Zaza), Chisbah, Missiroli; Berardi (80' Farias), Floccari (75' Masucci), N. Sansone. All: Di Francesco

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Benatia, Castan, Romagnoli; Nainggolan, De Rossi, Pjanic (72' Taddei); Florenzi, Destro (78' Totti), Gervinho (85' Bastos). All: Garcia

Arbitro: Rizzoli

Marcatori: 16' Destro, 96' Bastos

Ammoniti: 69' Pedro Mendes (S); 70' Romagnoli (R)

Espulsi

Note: Primo tempo interrotto per oltre 4', durante i quali Rizzoli cerca di capire se ci sia rigore contro la Roma o meno.




Commenta con Facebook