• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Livorno-Inter, Mazzarri: "Primo rigore? Valutate voi gli arbitri". E su Milito...

Livorno-Inter, Mazzarri: "Primo rigore? Valutate voi gli arbitri". E su Milito...

L'allenatore nerazzurro ha parlato in vista della gara di domani contro gli amaranto


Mazzarri (Getty Images)
Matteo Zappalà (@mattzappa88)

30/03/2014 13:00

LIVORNO-INTER MAZZARRI CONFERENZA STAMPA / MILANO - L'allenatore dell'Inter Walter Mazzarri è intervenuto in conferenza stampa in vista della gara di domani contro il Livorno, gara fondamentale per la corsa dei nerazzurri all'Europa. Ecco le sue dichiarazioni.

GIOVANI IN PRESTITO NEL LIVORNO - "Li stiamo seguendo con attezione. Chi potrebbe interessarmi? E' un segreto professionale, non voglio rivelare nulla. Questa valutazioni andranno fatte alla fine".

SAN SIRO - "Io vorrei sempre giocare in casa, certo magari i giocatori ogni tanto vengono presi dalla frenesia, ma a livello di prestazioni abbiamo fatto bene nelle ultime gare".

PRIMO RIGORE - "Si è detto di tutto e di più, la gente vede da sola le cose, valutate voi. I bilanci li farò alla fine dell'anno".

RINNOVO PASSA DALL'EUROPA? - "Come allenatore, quando accetto un mandato, faccio mia la squadra. Non ho mai pensato al futuro, il presidente stimola tutti, io lo faccio da solo e non penso a niente che non sia la partita. Ci sono mancati punti per i motivi che conoscete. Penseremo a tutto questo a fine stagione".

MILITO - "E' parte della rosa. Lo utilizzerò quanto lo riterrò opportuno. A fine anno tireremo le somme di tutto, conosco il campionato italiano e ci sono tante cose che alla fine vi dirò".

ICARDI - "Pochi gol in attacco? La responsabilità è di tutti, indipendentemente da chi gioca. Meno punti di riferimento si danno meglio è, l'importante è segnare".




Commenta con Facebook