• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Juventus, Benitez: "A Mourinho rispondo con i fatti. La Juve e' la piu' forte&qu

Napoli-Juventus, Benitez: "A Mourinho rispondo con i fatti. La Juve e' la piu' forte"

Il tecnico azzurro parla alla vigilia del big match di domenica sera


Benitez (Getty Images)

29/03/2014 13:28

NAPOLI JUVENTUS CONFERENZA BENITEZ / NAPOLI - Un match da non perdere: Rafa Benitez parla alla vigilia di Napoli-Juventus, partita molto sentita in casa azzurra e che potrebbe significare molto in ottica secondo posto per i padroni di casa. Calciomercato.it vi offre in diretta le parole dell'allenatore spagnolo.

VALORE PARTITA - "Si sente in tutta la città il valore di questa partita. Per noi sono tre punti importanti per arrivare all'obiettivo, ma è una sfida speciale per l'ambiente. Distacco? Non mi aspettavo di avere tanti punti di distanza. Il campionato dipende molto dalla rosa e quella della Juventus è la più forte".

MOURINHO - "Mourinho parla molto di tanta gente, a me piace parlare di fatti: con il Liverpool, con una squadra che valeva la metà di valore del Chelsea, abbiamo vinto due volte la Champions. Lui con il Real Madrid in tre anni non ha mai vinto la Champions". 

CLASSIFICA - "La distanza non è reale: la rosa è importante poi contano infortuni, problemi. La testa poi conta: se sei distante dalla vetta è più facile fare errori rispetto a chi è vicino a vincere qualcosa. Si può vincere, dobbiamo fare un gioco di qualità e poi i tifosi ci aiuteranno. Sarà difficilissimo, ma si può fare". 

ORSATO - "Non parliamo di arbitri, gli italiani sono di livello internazionale"

FUTURO - "Oggi mi piace sentire il calore dei tifosi, l'attesa per questa sfida. Per il futuro dobbiamo arrivare a un punto che la squadra deve arrivare a questa sfida potendo vincere qualcosa. Roma e Juventus stanno facendo meglio: a noi è mancata un po' di mentalità e questo fa parte della crescita". 

TATTICA - "Conte ci starà ascoltando quindi non posso dire molto. Dobbiamo fare benissimo per vincere contro una squadra che sta facendo un campionato spettacolare".

MERTENS - "Sta bene, si è allenato con i compagni e domani sarà disponibile".

HENRIQUE - "Henrique nasce come difensore centrale ma in Germania aveva già giocato da terzino destro, gioca lì ma non per dare più copertura".

MENTALITA' - "Non mi preoccupa il distacco: quando perdi due-tre partite è più difficile mantenere la concentrazione in ogni gara. Sappiamo cosa dobbiamo migliorare nella rosa: in campo vanno 11 giocatori e con una rosa di 17-18 si può fare bene. Con tre-quattro calciatori possiamo migliorarci". 

CONTE - "A lui piace parlare dopo, per me non è un problema. Se la partita va bene parlo prima e se non va bene parlo prima lo stesso". 

PUNTI DEBOLE - "Quando si parla di una partita si può vincere con qualsiasi squadra, ma quando si parla di campionato conta la rosa. Una partita si può vincere e domani affrontiamo una squadra fortissima ma possiamo vincere"




Commenta con Facebook