• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > LA MOVIOLA DI CM.IT: Destro segna in fuorigioco, Bonucci da rigore su Parolo

LA MOVIOLA DI CM.IT: Destro segna in fuorigioco, Bonucci da rigore su Parolo

Bergonzi doveva fermare il gioco sul tocco di Gervinho. Banti nel finale grazia il difensore bianconero


Mauro Bergonzi (Getty Images)
Emiliano Forte

27/03/2014 08:38

MOVIOLA DESTRO BONUCCI / MILANO - Turno di campionato numero 30 particolarmente ricco di episodi controversi che meritano un approfondimento in sede di moviola. Si parte con il match tra Roma e Torino di martedì sera con Destro che si trova davanti a tutti quando scatta e sblocca il risultato sul tocco del compagno di squadra Gervinho. Diverse le polemiche nel concitato finale tra Juventus e Parma con il doppio contatto Marchisio-Schelotto e Bonuci-Parolo in area bianconera che ha fatto infuriare mister Donadoni. Recrimina anche la Lazio per un contatto tra Centurion e Mauri in area genoana.

 

ROMA-TORINO 2-1, arbitro Bergonzi 5 - Nel primo tempo Maicon chiede il rigore dopo un contatto in area con Kurtic ma le immagini mostrano come sia il brasiliano a cercare il fallo lasciandosi cadere. Bergonzi giustamente non concede il penalty ma sbaglia a non ammonire Maicon per simulazione. In seguito il fischietto di Genova è troppo permissivo con Nainggolan, protagonista di una brutta entrata su Glik. Solo ammonizione per il centrocampista giallorosso che avrebbe meritato l'espulsione. Sul finire del primo tempo l'errore più discusso nell'azione che porta al vantaggio della Roma con Destro: quest'ultimo sul tocco del compagno Gervinho, (e non di Kurtic), scatta da posizione di fuorigioco e trafigge Padelli. Gol che andava annullato.

 

CATANIA-NAPOLI 2-4, arbitro Massa 6 - In una gara dove il risultato non è stato quasi mai in bilico Massa ha svolto il suo compito senza sbavature aiutato anche dall'assenza di episodi dubbi.

 

JUVENTUS-PARMA 2-1, arbitro Banti 5 - Corretta la decisione di espellere Amauri per il contrasto aereo con tanto di gomito alto che va a colpire il volto di Chiellini. Così come è giusto il giallo all'indirizzo di Tevez per una manata ai danni di Paletta in un corpo a corpo tra i due. Molti dubbi invece per quanto riguarda il contestato episodio in area bianconera quando ormai era scoccato il 90°. Nell'azione prima entrano in contatto Marchisio e Schelotto, con lo juventino che appare in netto vantaggio sull'avversario, poi Bonucci e Parolo, con il primo che seppur in leggero anticipo sembra sbilanciare l'avversario allargando la gamba: ci poteva stare il fallo e il conseguente rigore per la formazione di Donadoni. In precedenza la Juve ha protestato per un braccio largo in barriera su una punizione calciata da Tevez: dalle immagini si nota che il giocatore del Parma salta con il braccio alto non attato al corpo dunque ci poteva stare il secondo calcio di punizione per i bianconeri nei pressi dell'area di rigore gialloblu.

 

FIORENTINA-MILAN 0-2, arbitro Orsato 6 - Match molto tirato con diversi giocatori finiti nell'elenco degli ammoniti. Orsato in qualche frangente esagera dimostrandosi anche troppo 'permaloso' come nel caso dell'ammonizione di Balotelli per proteste. Poteva essere più severo, invece, nei confronti di Ambrosini che, nel finale del primo tempo, rischia il secondo giallo per un fallo al limite. Lo stesso ex centrocampista e capitano del Milan è protagonista di un contatto in area viola con Balotelli: le immagini mostrano come quest'ultimo viene chiaramente trattenuto. Per Orsato è tutto regolare e dunque lascia correre anche se il penalty poteva starci.

 

CAGLIARI-VERONA 1-0, arbitro Pinzani 6,5 - Buona prova del fischietto toscano, che dirige l'incontro con la giusta personalità mostrando anche un buon affiatamento con i collaboratori.

 

GENOA-LAZIO 2-0, arbitro Peruzzo 5 - Con il risultato ancora fermo sullo 0-0 sfugge a Peruzzo un fallo netto di Centurion ai danni di Mauri in area rossoblu. Manca, quindi, un calcio di rigore per la Lazio.

 

CHIEVO-BOLOGNA 3-0, arbitro Rocchi 6,5 - Dirige con autorità e senza sbavature una gara delicata che è stata affrontata con lealtà e sportività dai giocatori delle due squadre.

 

ATALANTA-LIVORNO 2-0, arbitro De Marco 5,5 - Da segnalare due contatti dubbi entrambi in area amaranto: il primo con protagonisti De Luca e Ceccherini, il secondo Biagianti e Bonaventura. La sensazione è che in entrambi i casi De Marco poteva interrompere il gioco e concedere il penalty per i padroni di casa.

 

SASSUOLO-SAMPDORIA 1-2 , arbitro Irrati 5,5 - Da annullare il gol del momentaneo pareggio neroverde visto che Longhi è in posizione di offside quando raccoglie l'assist di Zaza. Giusta invece la doppia ammonizione che costa il rosso a Regini nel finale di gara.




Commenta con Facebook