• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI CATANIA-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI CATANIA-NAPOLI

I senatori affossano i siciliani, fra gli azzurri una prestazione super di Callejon e Duvan Zapata


Duvan Zapata festeggiato dai compagni (Getty Images)
AntonioPapa (Twitter: @antoniopapapapa)

26/03/2014 23:35

PAGELLE E TABELLINO DI CATANIA-NAPOLI / CATANIA - I padroni di casa limitano i danni nella ripresa dopo un primo tempo horror. I senatori ormai hanno abdicato, è palese: dagli Andujar, i Lodi e i Barrientos si vede il tracollo di questa squadra. Nel Napoli tutto bene tranne alcune disattenzioni che fanno infuriare Benìtez. Gran match di Callejòn, da rivedere gli altri spagnoli. 

 

 

CATANIA

Andujar 4 - Uscita folle sul secondo gol, carica a testa bassa e abbatte Legrottaglie che stava inseguendo Callejòn. Ne prende altri tre e lo stadio si accanisce su di lui, fischiandolo ad ogni tocco di palla e urlandogli un umiliante "togli la maglia". Il "suo" Napoli deve ringraziarlo, ma non è certo un gran biglietto da visita per la nuova squadra. 

 

Gyomber 5,5 - A spasso con tutta la difesa su almeno un paio di reti degli ospiti, contribuisce fattivamente al naufragio del Catania. Si rifà in fase offensiva, mettendo dentro il gol del 4-2.  

 

Legrottaglie 4,5 - Un po' di approssimazione e una bella dose di sfortuna sul gol di Callejòn, ma anche in occasione dello 0-1 aveva sbagliato il movimento insieme a tutta la difesa. Un altro che è di fronte ad una delle peggiori stagioni della carriera. (dal 46' Petkovic 5 - Ingresso assolutamente impalpabile, non la vede mai. Non certo il migliore dei banchi di prova per un giovane in cerca d'autore).

 

Bellusci 4,5 - La cattiveria agonistica ce la mette sempre, ma finisce lì. Quando il pallone è dalle sue parti è saltato sistematicamente, anche perché ha la sfortuna di trovarsi dalle parti di un Callejòn in vena di fare il fenomeno. Errore macroscopico sul secondo gol di Zapata, si dimentica completamente del colombiano.  

 

Peruzzi 5,5 - Il più propositivo nel primo tempo, poi deve suo malgrado tirare i remi in barca quando Maran passa a quattro dietro. Fra i meno disastrosi. (Dall'82' Fedato sv)

 

Izco 5 - Crolla sotto i colpi di un centrocampo, quello del Napoli, che chiude bene tutti i varchi e non fa respirare i colleghi dirimpettai. Il cliché del capitano che affonda con la nave. 

 

Lodi 4,5 - Cercasi disperatamente quel leader silenzioso che negli scorsi anni aveva trascinato la squadra con un'intelligenza tattica fuori dal comune ed un piede da trequartista. Sbaglia anche i passaggi più elementari, pericoloso solo sui calci d'angolo. 

 

Rinaudo 5,5 - Buon tocco di palla, discreta vis pugnandi in mezzo al campo. Ma stasera non basterebbe neanche essere Leonida per tirare su questa squadra. Esce a fine primo tempo, ma sembra un cambio tattico visto che è fra i meno peggio. (dal 46' Plasil 6 - Contribuisce a suonare la carica con quel tiro al volo da fuori area che Reina non trattiene, recapitandolo sui piedi di Monzon).

 

Monzon 6,5 - Buona corsa, copertura non eccelsa. Ma ha il merito di scaraventare in porta il gol della dignità, quello che fa sembrare la frittata giusto un pizzico meno amara. Anche nell'arco della gara è fra i più combattivi, sempre nel vivo dell'azione e ultimo a mollare. 

 

Barrientos 4,5 - Calciatore assolutamente lontano dai suoi fasti, la situazione drammatica della squadra sembra avergli tagliato le gambe più che pungolare il suo orgoglio. Passeggia in mezzo al campo senza una meta. 

 

Keko 5,5 - Mobilissimo e sgusciante, si libera spesso del marcatore di turno e sa rendersi pericolosissimo, come dimostra la traversa piena presa al 22'. Fra i più in palla, forse giusto un po' troppo lezioso.  

 

All. Maran 4,5 - La squadra non è neanche male, se si eccettua qualche criticità drammatica in avanti. Ma ormai i calciatori non rispondono più alle sollecitazioni, molti pensano già al prossimo anno e sono ormai in balia dell'insofferenza dei tifosi. Mezzo voto in più per il sussulto avuto dalla squadra ad inizio ripresa, ma siamo davvero lontani da un giudizio accettabile. 

 

 

NAPOLI 

 

Reina 5,5 - Un'uscita da censurare nel primo tempo, per sua fortuna Keko era in fuorigioco, poi un altro paio di chiusure troppo imprecise per un portiere del suo calibro. Forse il clima da scampagnata ne mina un po' la concentrazione. 

 

Henrique 7,5 - Un gol come il suo lo vedreste mille volte, se l'avesse segnato uno dei top player mondiali. Invece lo segna lui ed è il coronamento dell'ennesima prestazione convincente sulla destra. Ha affondato più lui in tre partite che Maggio tutto il campionato. (Dal 58' Albiol 5,5 - Entra come se stesse scendendo in spiaggia, lo si vede dal modo in cui Gyomber lo sovrasta sul calcio d'angolo del 2-4. Male, molto male).

 

Fernandez 6,5 - Sempre impeccabile nelle chiusure, dalla sua parte non si passa. 

 

Britos 5,5 - Con i piedi è probabilmente fra i più scarsi in assoluto della serie A, in marcatura non sempre tiene bene, nonostante la serata apparentemente tranquilla. 

 

Réveillère 6 - Questa è la partita perfetta per monsieur compitinò, che deve preoccuparsi solo di presidiare la zona di competenza, senza sussulti. Alla grande.

 

Dzemaili 6,5 - Il centrocampo partenopeo prende da subito il comando delle operazioni e non lo molla più fino a fine gara. Lui fa il suo mestiere. 

 

Jorginho 6,5 - Idem come il compagno di reparto, con il surplus di una lucidità in fase di impostazione che fa girare alla grande la squadra. 

 

Callejòn 8 - Andujar gli confeziona un cioccolatino che deve solo depositare in rete, ma l'inserimento è da campione, così come i due assist con cui libera Zapata al gol. Quando è in serata è immarcabile. 

 

Hamsik 6 - Il gol tarda ad arrivare, stasera però mette il suo zampino in quasi tutte le azioni pericolose dei suoi. Un barlume di luce in fondo ad un tunnel buio come la notte. (Dal 66' Radosevic 6,5 - Un buon ingresso per il giovane prospetto croato, che fa valere i suoi muscoli in mezzo al campo dimostrando di voler dire la sua. Minuti preziosi per un giovane promettente).

 

Insigne 6,5 - L'esterno destro con cui apre al centro per il 2-0 di Callejòn è roba per palati fini. Fini come il suo piedino fatato quando deve servire i compagni, meno quando deve metterla dentro. Si incaponisce a caccia del gol, ma non ci si avvicina neppure. 

 

Duvan 7,5 - Dire che Napoli (ingenerosamente) non lo ama è un eufemismo, eppure ogni volta che va in campo si impegna da morire. Gol inutile contro il Marsiglia, gol inutile contro il Porto. Almeno stasera queste due reti, le prime in campionato, servono per tenere ancora nel mirino la Roma. E forse i tifosi ora saranno più clementi con lui. (Dal 78' Higuaìn sv)

 

All. Benìtez 6,5 - Di fronte un Catania in disarmo, i suoi sono bravi ad annichilire gli avversari nel primo tempo mettendo in ghiaccio la partita, ma è a dir poco preoccupante il calo di concentrazione della ripresa, quando addirittura rischia di bruciare i quattro gol di vantaggio. Si arrabbia da pazzi, e fa bene. 

 

 

Arbitro Massa 6 - La partita dà poche occasioni di mettere alla prova la sua abilità, con qualche buon fuorigioco chiamato e poco altro. Ordinaria amministrazione. 

 

TABELLINO

CATANIA - NAPOLI 2-4

Catania (3-5-2): Andujar; Bellusci, Gyomber, Legrottaglie (dal 46' Petkovic); Peruzzi (dall'83' Fedato), Izco, Lodi, Rinaudo (dal 46' Plasil), Monzon; Keko, Barrientos. A disposizione: Ficara, Alvarez, Capuano, Biraghi, Leto, Boateng. All.: Maran.

Napoli (4-2-3-1): Reina; Henrique (dal 59' Albiol), Fernandez, Britos, Reveillere; Dzemaili, Jorginho; Callejon, Hamsik (dal 66' Radosevic), Insigne; Zapata (dal 79' Higuaìn). A disposizione: Doblas, Colombo, Inler, Bariti, Pandev. All.: Benitez

Arbitro: Massa

Marcatori: 17' Zapata (N), 25' Callejon (N), 40' Henrique (N), 43' Zapata (N), 49' Monzon (F), 74' Gyomber (C)

Ammoniti: 23' Keko (C)

 




Commenta con Facebook