• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > VIDEO CM.IT - Fiorentina-Milan, Seedorf: "Non voglio perdere status di vincente. Esigente con B

VIDEO CM.IT - Fiorentina-Milan, Seedorf: "Non voglio perdere status di vincente. Esigente con Balotelli"

L'allenatore olandese sempre sotto esame nella delicata trasferta del 'Franchi'


1 di 3
Seedorf e Balotelli (Getty Images)
Clarence Seedorf (Calciomercato.it)
Clarence Seedorf (Calciomercato.it)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

25/03/2014 12:00

FIORENTINA MILAN CONFERENZA SEEDORF / ROMA - Nuovo trasferta per il Milan. Dopo il pareggio dell''Olimpico' contro la Lazio, l'undici di Clarence Seedorf è atteso dalla delicata sfida nella tana della Fiorentina per il turno infrasettimanale di campionato. Crocevia, questo, di vitale importanza per il futuro sulla panchina rossonero del traballante allenatore olandese. Seedorf si è presentato in conferenza stampa nel ritiro di Roma alla vigilia del match del 'Franchi'.

REAZIONE - "Un risultato positivo contro la Lazio, è stata una prestazione di sostanza e di squadra. Era molto importante dare una reazione del genere, ci aiuterà per affrontare una delle squadre che gioca meglio in Italia. Ha giocatori che possono fare la differenza davanti, sono anche compatti tatticamente, vanno sicuramente rispettati nonostante le assenze. Creiamo tanto in fase offensiva, però alle volte dovrebbe bastare anche un gol per vincere la partita".

BALOTELLI - "Do la giusta attenzione a tutti i giocatori, in maniera trasparente e secondo le esigenze di ognuno. Per Balotelli non sono coccole, ma è semplicemente la gestione di un atleta. Con lui sono molto esigente, fin dal primo giorno. Mario ha il potenziale per fare le cose che gli chiedo. Lui è sempre un punto di riferimento mediatico e non tutti si possono gestire alla stessa maniera".

FUTURO - "La comunicazione tra me e Galliani non si è mai fermata. Continuiamo e continueremo a fare il meglio per il Milan. E' ovvio che so di che cosa si parla in questo momento, certe cose non mi fanno piacere, ma io sono sempre stato un vincente e questo status non lo posso perdere. Ho una filosofia di vita che mi consente di non perdere l'equilibrio anche nei momenti di difficoltà. Sto otto ore al giorno a Milanello per preparare al meglio la partita, impegno e lavoro non mancheranno mai. Però, è ovvio, che il destino di un allenatore è legato ai risultati".

FORMAZIONE - "I due centrali, Mexes e Rami, hanno fatto una buona prestazione con la Lazio. Così come Constant: domani potrei riconfermarli. Terzino destro? Non ho ancora decisivo, devo ancora vedere le condizioni di tutto il reparto. Non faremo turnover, i cambiamenti saranno legati solo ad esigenze precise perchè alcuni giocatori non saranno disponibili. Taarabt? Nessuno viene mai messo da parte, ho fatto delle scelte. E' partito benissimo, ma non possiamo aspettarci che sia il salvatore della patria".

ITALIA VS SPAGNA - "Sono due stili di calcio differenti, ma dipende anche dalla cultura. In Spagna, nelle grandi sfide, si vede sempre tanto spettacolo. Qua in Italia sappiamo dove si deve migliorare".



\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n

Commenta con Facebook