• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > LA MOVIOLA DI CM.IT: Bergessio e Ghoulam da rosso diretto

LA MOVIOLA DI CM.IT: Bergessio e Ghoulam da rosso diretto

Damato grazia l'attaccante etneo nei primi minuti di gara. Tagliavento vede il fallo da ultimo uomo del difensore azzurro


Paolo Tagliavento (Getty Images)
Emiliano Forte

24/03/2014 08:38

MOVIOLA BERGESSIO GHOULAM / MILANO - Per quanto riguarda le sfide del sabato e della domenica pomeriggio della 29esima di Serie A, il bilancio è senza dubbio positivo, con i nostri fischietti che se la sono cavata egregiamente fatta eccezione per Peruzzo, che in Udinese-Sassuolo non ha convinto a pieno. Qualche difficoltà in più l'hanno incontrata Tagliavento, Damato e Rocchi, designati per i posticipi Napoli-Fiorentina, Catania-Juventus e Lazio-Milan. Tra gli episodi più rilevanti di questo week-end c'è senza dubbio il fallo da ultimo uomo di Ghoulam che ha cambiato il corso della delicata sfida di scena al 'San Paolo'. Molto da rivedere anche nella gara del 'Massimino', soprattutto nei primi minuti quando il duello senza esclusione di colpi tra Bergessio e Chiellini accende i toni della sfida.

 

TORINO-LIVORNO 3-1, arbitro Russo 6,5 – Tiene sotto controllo il match con personalità e senza esitazioni come dimostra l'unico cartellino sventolato all'indirizzo di Mesbah.

CHIEVO-ROMA 0-2, arbitro Mazzoleni 6,5 – Giusto convalidare l'1-0 firmato da Gervinho su lancio di Taddei. Nell'azione Totti è in chiara posizione di offside ma si disinteressa del pallone. Nel complesso più che positiva la prova di Mazzoleni che lascia giocare molto pur tenendo sempre in pugno la partita.

PARMA-GENOA 1-1, arbitro Tommasi 6 – Regolare il vantaggio rossoblu ad opera di Cofie che, sull'assist di Konaté, è tenuto in gioco da Paletta e Gobbi. Corretto anche il giallo per simulazione mostrato allo stesso Konaté che, senza subire fallo da Parolo, si lascia cadere nei pressi dell'area avversaria.

INTER-ATALANTA 1-2, arbitro Giacomelli 6 – Sullo 0-0 da rivdere un contatto in area bergamasca tra Stendardo e Ranocchia, con il giocatore dell'Atalanta che 'abbraccia' in maniera sospetta il difensore dell'Inter.

UDINESE-SASSUOLO 1-0, arbitro Peruzzo 5 – Parte da posizione regolare Di Natale nell'azione che porta in vantaggio i padroni di casa. Non convince a pieno Peruzzo sui due rigori concessi (uno per parte) nel corso della gara: il primo per un tocco di gomito di Farias su una punizione di Di Natale; il secondo per un contatto tra Pinzi e Magnanelli. Nel giudicare entrambi i casi il fischietto di Schio è sembrato troppo severo.

BOLOGNA-CAGLIARI 1-0, arbitro Gervasoni 7 – Gara ben diretta con Gervasoni sempre puntuale e vicino all'azione. Ad inizio ripresa giusto non sanzionare un mani involontario di Perico in area cagliaritana su cross di Rolando Bianchi. Nessun dubbio sul fallo da rigore commesso da Dessena ai danni di Christodoulopoulos.

SAMPDORIA-VERONA 5-0, arbitro Calvarese 6 – Chiaramente regolare la posizione di Sansone in occasione del vantaggio blucerchiato. Così come sono regolari la seconda e la terza rete della Samp: nella seconda c'è la complicità del tutto casuale dell'arbitro, che devia nettamente un angolo calciato basso dalla sinistra; nella terza rete Sansone riesce a giocare la palla sulla linea di fondo senza che questa sia uscita.

NAPOLI - FIORENTINA 0-1, arbitro Tagliavento 5,5 – Lascia giocare molto, forse troppo, sorvolando su alcuni interventi che potevano essere sanzionati con un calcio di punizione. Sull'espulsione di Ghoulam che di fatto cambia la partita Tagliavento sembra prendere la giusta decisione, visto che il difensore del Napoli è in ritardo quando va in scivolata sui piedi di Bakic lanciato verso la porta avversaria.

CATANIA-JUVENTUS 0-1, arbitro Damato 5 – Il fischietto di Barletta è apparso in difficoltà nel gestire l'irruenza di Bergessio e Chiellini nei numerosi duelli tra i due che hanno caratterizzato l'incontro del 'Massimino'. Soprattutto l'argentino è apparso da subito molto nervoso, come dimostra la brutta entrata a gomito alto su Chiellini dopo soli 7 minuti, con quest'ultimo che a sua volta aveva commesso fallo su Barrientos. Damato non sanziona il difensore bianconero e opta per il giallo nei confronti dell'attaccante etneo ma poteva essere più severo specialmente con Bergessio, che avrebbe meritato il rosso diretto. L'espulsione dell'attaccante etneo arriva nella ripresa in seguito ad un fallo su Chiellini che di fatto risulta molto meno evidente rispetto ai precedenti.

LAZIO-MILAN 1-1, arbitro Rocchi 5,5 – Corretta l'interpretazione in occasione del gol annullatto al laziale Novaretti sul finire del primo tempo: quando Radu effettua il cross in area c'è Biava in fuorigioco che partecipa all'azione piazzandosi sulla traiettoria della palla e cercando di colpirla di testa. Sempre nel corso della prima frazione, Rocchi mostra il giallo a Perea per una brutta entrata su Rami con l'attaccante biancoceleste che rischia seriamente di finire anzitempo la sua partita. Alla mezz'ora Ledesma, già ammonito, interviene su Kakà con un pestone che avrebbe meritato il secondo giallo.




Commenta con Facebook