• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-MILAN

Candreva e' l'anima biancoceleste, Kaka' quella dei rossoneri. Pessima prova di Honda, il palo ferma Balotelli


Lazio-Milan: pareggio giusto (Getty Images)
Stefano Carnevali

23/03/2014 23:47

PAGELLE TABELLINO LAZIO-MILAN / ROMA - La Lazio fa la partita guidata sulle fasce da un ispirato Candreva e in mezzo dall'ordinato Biglia. Male le punte: Keita e Perea. Prova positiva per Biava e Novaretti. Decisivo Gonzalez. Il Milan soffre ma tiene. Kakà è l'unica fonte di gioco costante. Malissimo Honda. Sempre in difficoltà i terzini. Balotelli entra nel secondo tempo e colpisce un palo clamoroso. 

 

LAZIO 

Berisha 6 - Primo tempo senza veri interventi, è battuto senza colpe dalla deviazione di Konko, è graziato da Honda subito dopo. Nella ripresa è un po' più impegnato. Salvato dal palo sul gran tiro di Balotelli al 38'. 

Konko 5,5  - Comincia molto bene, supportando costantemente il lavoro di Candreva. Sfortunato in occasione dell'autogol, via via cala tantissimo. 

Biava 6,5 - Molto falloso, viene graziato dal direttore di gara. E' comunque il perno attorno a cui ru ota la difesa laziale. Decisamente meglio nella ripresa. 

Novaretti 6 - E' un po' arruffone, ma dalle sue parti, nel primo tempo, non ci sono gravi rischi. Segna di testa, ma la posizione di Biava gli ricaccia l'urlo in gola. 

Radu 6 - Honda non lo impensierisce mai e si permette anche qualche bella discesa. Poi, colpevolmente, cala notevolmente. 

Gonzalez 6,5 - In avvio è il meno positivo nel primo tempo della mediana laziale: sbaglia molti appoggi facili e corre spesso a vuoto. Puntuale a sfruttare la girata di Biglia per firmare l'1-1. Avrebbe anche la palla per la doppietta personale, ma si fa recuperare da Essien. Dall'87' Mauri SV -.

Ledesma 5,5 - Posizionato in cabina di regia, si fa però apprezzare maggiormente in fase di rottura. 

Biglia 6,5 - Si alterna a Ledesma in fase di costruzione. Meno vivace dell'argentino, risulta però più preciso. In avvio di ripresa, dopo una respinta corta di Amelia, ha la palla del pari ma si fa contrare da De Jong. Dal 78' Onazi 6 - Ci mette tanta corsa ma meno precisione del lecito.  

Candreva 7 - Tiene Costant sempre sotto pressione. E' il biancoceleste più ispirato e più in forma. Sfonda con regolarità e, dopo un po' troppi errori, avvia l'azione del pareggio laziale. Vero fulcro del gioco per gli uomini di Reja.

Perea 5 - Cetravanti di movimento. Si mette in (cattiva) luce solo per il brutto fallo che commette su Rami al 21'. Dal 54' Lulic 6 - Entra molto bene in partita, 'sprintando' a più riprese e calciando senza paura. Poi, però, si spegne. 

Keita 5 - Velocità impressionante. Mette sempre in apprensione De Sciglio ma, a conti fatti, raccoglie molto poco. Scompare nella ripresa. 

All: Reja 6 - Nei primi 20', la Lazio si posiziona stabilmente dalle parti di Amelia, ma non crea pericoli e via via abbassa colpevolmente i ritmi. Toglie lo spaesato Perea per cercare, correttamente, di sfondare ulteriormente sulle fasce con Lulic. Acquisito il pari, la Lazio riprende a spingere con continuità. 

 

MILAN 

Amelia 6 - La Lazio preme, ma tira poco. Lui è sempre sicuro, tranne nell'occasione del gol annullato a Novaretti. Più impegnato nella ripresa, quando deve intervenire su un gran numero di cross tesi provenienti dalla sua sinistra. 

De Sciglio 5,5 - Aggredito senza soluzione di continuità da Keita, resta molto bloccato. Si perde Gonzalez in occasione del pareggio laziale. Dall'84' Bonera SV -.

Rami 6 - Cerca di tenere alta la difesa, soprattutto nel difficile avvio di partita del Milan. Sorpreso in occasione del gol di Gonzalez. 

Mexes 6 - Rispolverato, comincia sorprendentemente bene. Nel primo tempo è il migliore del Milan assieme a Kakà. Per una volta lascia nello spogliatoio la sua proverbiale sufficienza. Almeno fino al gol di Gonzales, quando va moribidissimo a contrastare Biglia. Poi cala parecchio.

Constant 5 - Preferito al disastroso Emanuelson delle ultime partite, dalle sue parti agisce Candreva, che è il laziale più ispirato. Alterna buone giocate a errori francamente imbarazzanti. Troppo remissivo, lascia sempre il cross comodo all'avversario diretto. 

Essien 5,5 - Rallentatore del gioco, dovrebbe fungere da collegamento tra la mediana e i trequaritsti. In realtà tocca pochissimi palloni gestendoli in modo appena sufficiente. Importante recupero su Gonzalez per impedire il 2-1. Secondo tempo più efficace, con meno campo da coprire. 

De Jong 6 - Sbriga il compitino con tanti passaggi in orizzontale e qualche buon pallone recuperato. Buona chiusura su Biglia, in avvio di ripresa. Cresce nettamente nel secondo tempo, come vertice basso del rombo. 

Honda 4,5 - Seedorf prova a rilanciarlo, mettendolo alto a destra, con meno compiti difensivi rispetto al solito. Radu, però, lo domina. Pecca in dinamismo e evidenza pochissima convinzione anche al tiro. Si divora un gol clamoroso nel recupero del primo tempo. Un'altra prova da dimenticare. Dal 54' Balotelli 6 - Gioca alle spalle di Pazzini e avrebbe lo spazio giusto per fare male, ma non è molto ispirato. Al 38' coglie un palo clamoroso. 

Poli 5,5  - Ha tanta forza nelle gambe. Parte però con evidenti errori nel posizionamento e tantissimi falli commessi. Si alterna spesso con Kakà e addirittura con Pazzini. Morale? Che confusione! Dal 76' Muntari 6 - Più ordinato di Poli, tiene bene la posizione. 

Kakà 6,5 - All'inizio fa tantissima fatica. Poco lucido, sbaglia anche palloni elementari. E' comunque l'unico rossonero a cercare la verticalità. Su un suo cross, arriva la sfortunata deviazione di Konko che porta il Milan in vantaggio. Dopo il vantaggio rossonero, serve un assist al bacio per Honda, che il nipponico spreca. 

Pazzini 5 - Troppo solo. Va a cercare palle giocabili un po' dappertutto. Tanto impegno, tanto movimento, poca utilità. Unica grande occasione, sprecata, a 11' dalla fine. 

All: Seedorf 6 - Sorprende un po' tutti con l'iniziale esclusione di Balotelli e la riproposizione di Honda e Mexes. Il Milan resta schiacciato nella propria metà campo per i primi 20', poi le cose si riequilibrano un po' e, senza meriti evidenti, arriva anche il vantaggio. In vantaggio e, in un momento tutt'altro che brillante, inserisce la seconda punta. Il colpo di fortuna sul gol, vine immediatamente pareggiato dal palo clamoroso colto da Balotelli. Forse deve proseguire sul 4-3-1-2 proposto nella ripresa. 

 

Arbitro: Rocchi 5,5 - Manca il giallo a Biava, per il brutto intervento su Pazzini dopo 5'. Opta solo per il giallo a Perea al 21' (durissimo su Rami), ma pare non errare. Male assistito dal guardalinee. Gol annullato a Novaretti: sembra una decisione corretta. E' Biava in offside, ma anche lui va a saltare sul cross di Radu . Al 30' del secondo tempo, brutto errore quando ferma Balotelli lanciato da Kakà in posizione regoalre. 33' non fischia un 'pestone' di Ledesma (già ammonito) su Kakà. 

 

LAZIO-MILAN 1-1

LAZIO (4-3-3): Berisha; Konko, Biava, Novaretti, Radu; Gonzalez (87' Mauri), Ledesma, Biglia (78' Onazi); Candreva, Perea (54' Lulic), Keita. All: Reja

MILAN (4-2-3-1): Amelia; De Sciglio (84' Bonera), Mexes, Rami, Constant; De Jong, Essien; Honda (54' Balotelli), Poli (76' Muntari), Kakà; Pazzini. All: Seedorf

Arbitro: Rocchi

Marcatori: 45' aut. Konko (L); 61' Gonzalez (L)

Ammoniti: 21' Perea, 46' Ledesma, 80' Lulic (L); 58' Essien, 70' Poli (M)

Espulsi: 

Note: 




Commenta con Facebook