• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > VIDEO - Speciale 'Road to Brasil': le notti magiche di Italia '90

VIDEO - Speciale 'Road to Brasil': le notti magiche di Italia '90

Rubrica di Calciomercato.it che ripercorre la storia dei Mondiali di calcio dal debutto del 1930 in Uruguay fino alla vittoria spagnola del 2010


Toto' Schillaci (Getty Images)
Jonathan Terreni

20/03/2014 17:03

VIDEO SPECIALE ROAD TO BRASIL / ROMA - 'Road to Brasil' è la rubrica di Calciomercato.it che vi accompagnerà in attesa del prossimo Mondiale carioca ripercorrendo la storia della massima competizione a livello di Nazionali dal suo debutto nel 1930 fino alla vittoria della Spagna nell'edizione 2010. Partite, eventi, classifiche, e curiosità analizzate al dettaglio in ogni numero. In questo capitolo il mondiale italiano del 1990.

NOTTI MAGICHE - Le note di 'Un'estate italiana' cantate da Gianna Nannini ed Edoardo Bennato non le dimenticheremo mai, così come non dimenticheremo le notti magiche di Italia 1990, secondo campionato del mondo organizzato nel nostro Paese dopo quello del 1934.

52 partite in 31 giorni, in 12 città che videro la nascita di nuovi stadi (Bari e Torino), dall'8 giugno all'8 luglio 1990. A sorpresa restarono fuori la Francia di Platini e la Polonia di Boniek. L'Olanda del trio rossonero van Basten-Gullit-Rijkaard, tornava ai Mondiali a dodici anni dalla finale persa in Argentina, forte del titolo europeo conquistato due anni prima ma fu costretta ad accedere agli ottavi come terza nel suo raggruppamento. La fase a gironi regalò non poche sorprese con l'Argentina costretta a passare come miglior terza scalzata dalle belle realtà di Romania e Camerun.

Nel gruppo C, quello del Brasile si qualificò come seconda il Costa Rica (che troveremo al prossimo Mondiale brasiliano) che ebbe la meglio nel match decisivo contro la Scozia. La partita più attesa degli ottavi fu sicuramente Brasile-Argentina, decisa da un gol di Caniggia. Si fermarono anche gli 'Orange' davanti alla supremazia tedesca. Gli azzurri regolarono invece l'Uruguay a Roma con i gol di Schillaci (capocannoniere del torneo) e Serena. Nei quarti la 'Seleccion' la spunta solo ai rigori contro la Jugoslavia in una partita bloccata fino all'ultimo istante.

I soliti Schillaci e Matthaus regolarono rispettivamente Irlanda e Cecoslovacchia, con gli inglesi che a fatica ebbero la meglio sullo storico Camerun solo ai supplementari (gol decisivo di Lineker su rigore). L'Italia di Vicini, che debutto all''Olimpico' contro l'Austria, si fermò davanti alla sfortuna della lotteria dei rigori in semifinale contro l'Argentina (sconfitta a sorpresa nella partita inaugurale dalla rivelazione Camerun) dopo un percorso fin lì impeccabile. Nella sua Napoli, Diego Armando Maradona, trascina la formazione di Bilardo in finale realizzando il quarto ed ultimo tiro dal dischetto. Decisivi gli errori di Serena e Donadoni. Stesso risultato nell'altra gara tra Germania Ovest e Inghilterra, vittima degli errori fatali dal dischetto di Pearce e Waddle.

La consolazione azzurra è tutta nella splendida partita di Bari contro l'Inghilterra quando Baggio e il rigore di Schillaci consegnarono un rispettabile quanto amaro terzo posto. La finalissima, dell''Olimpico', replay di quattro anni prima, non fu eccessivamente entusiasmante, decisa solo da un rigore di Brehme che consegnò per la terza volta la Coppa in mano ai tedeschi guidati in panchina dal 'Kaiser' Beckenbauer, primo a vincere una coppa del mondo sia in campo che in panchina.

IL TORNEO -  24 squadre partecipanti di cui 14 europee.  Italia qualificata d'ufficio come Nazione ospitante e Argentina come Campione del mondo in carica. Non cambia la formula rispetto all'edizione precedente: sei gironi in cui si qualificano le prime due e le quattro migliori terze (che saranno nell'ordine Argentina, Colombia, Paesi Bassi e Uruguay).

GRUPPO A: ITALIA 6, CECOSLOVACCIA 4, Austria 2, Stati Uniti 0 (Ita-Aus 1-0; Usa-Cec 1-5; Ita-Usa 1-0; Aus-Cec 0-1; Ita-Cec 2-0; Aus-Usa 2-1)

GRUPPO B: CAMERUN 4, ROMANIA 3, ARGENTINA 3, Urss 2 (Arg-Cam 0-1; Urs-Rom 0-2; Arg-Urs 2-0; Cam-Rom 2-1; Arg-Rom 1-1; Cam-Urs 0-4)

GRUPPO C: BRASILE 6, COSTA RICA 4, Scozia 2, Svezia 0 (Bra-Sve 2-1; CoR-Sco 1-0; Bra-CoR 1-0; Sve-Sco 1-2; Bra-Sco 1-0; Sve-CoR 1-2)

GRUPPO D: GERMANIA OVEST 5, JUGOSLAVIA 4, COLOMBIA 3, Emirati Arabi Uniti 0 (Eau-Col 0-2; Ger-Jug 4-1; Jug-Col 1-0; Ger-Eau 5-1; Ger-Col 1-1; Jug-Eau 4-1)

GRUPPO E: SPAGNA 5, BELGIO 4, URUGUAY 3, Corea del Sud 0 (Bel-Cor 2-0; Uru-Spa 0-0; Bel-Uru 3-1; Cor-Spa 1-3; Bel-Spa 1-2; Cor-Uru 0-1)

GRUPPO F: INGHILTERRA 4, IRLANDA 3, PAESI BASSI 3, Egitto 2 (Ing-Irl 1-1; PaB-Egi 1-1; Ing-PaB 0-0; Irl-Egi 0-0; Ing-Egi 1-0; Irl-PaB 1-1)

OTTAVI DI FINALE:  CAMERUN-Colombia 2-1 dts; CECOSLOVACCHIA-Costa Rica 4-1; Brasile-ARGENTINA 0-1; GERMANIA OVEST-Paesi Bassi 2-1; IRLANDA-Romania 5-4 dcr; ITALIA-Uruguay 2-0; Spagna-JUGOSLAVIA 1-2 dts; INGHILTERRA-Belgio 1-0 dts

QUARTI DI FINALE: ARGENTINA-Jugoslavia 3-2 dcr; ITALIA-Irlanda 1-0; GERMANIA OVEST-Cecoslovacchia 1-0; INGHILTERRA-Camerun 3-2 dts;

SEMIFINALI: Italia-ARGENTINA 3-4 dcr; GERMANIA OVEST-Inghiterra 4-3 dcr

FINALE TERZO POSTO: ITALIA-Inghilterra 2-1 (72' Baggio, 82' Platt, 86' Schillaci rig.)

FINALE: GERMANIA OVEST-ARGENTINA 1-0 (84' Brehme rig.)

GERMANIA OVEST (5-3-2): Illgner; Berthold (72' Reuter), Augenthaler, Buchwald, Kohler, Brehme; Hassler, Matthaus, Littbarski; Klinsmann, Voeller. All.: Beckenbauer

ARGENTINA (4-4-2): Goycochea; Simon, Serrizuela, Sensini, Ruggeri (46' Monzon); Lorenzo, Burruchaga (53' Calderon), Basualdo, Troglio; Maradona, Dezotti. All.: Bilardo

Arbitro: Mendez (Mes)

I 22 AZZURRI - Zenga, Baresi, Bergomi, De Agostini, Ferrara, Ferri, Maldini, Viercowod, Ancelotti, Berti, De Napoli, Tacconi, Giannini, Marocchi, Baggio, Carnevale, Donadoni, Mancini, Schillaci, Serena, Vialli, Pagliuca. All. Azeglio Vicini.

CLASSIFICA MARCATORI - 6 rei SCHILLACI (Ita); Skuhravy (R.Ce); 4 Milla (Cam), Matthaus (Ger), Lineker (Ing), Michel (Spa); 3 Brehem, Klinsmann, Voeller (Ger), Platt (Ing)

CURIOSITA' - Il nome della mascotte 'Ciao' venne deciso, in una sorta di referendum settimanale, direttamente dagli scommettitori del 'Totocalcio' tra una rosa di cinque nomi: Amico, Beniamino, Bimbo, Ciao, Dribbly. Il pubblico italiano presente allo stadio 'Olimpico' nella finale tra Argentina e Germania Ovest, condizionato dalla sconfitta in semifinale e dalle antipatie per Maradona, fischiò l'esecuzione dell'inno Nazionale argentino. La risposta del 'Pibe de Oro' si concretizzò in un ripetuto 'Hijos de p..." all'indirizzo dei tifosi italiani.

Il Camerun fu la prima squadra africana a raggiungere i quarti di finale in un Mondiale. L'Irlanda raggiunse i quarti senza essere riuscita a vincere alcun match nei 90 minuti. L'arbitro della semifinale tra Italia e Argentina concesse, alla fine del primo tempo, otto minuti in più di recupero, dimenticandosi di controllare l’orologio. In occasione di Italia '90 la FIFA concesse la licenza per il primo videogioco ufficiale sui Mondiali.

 

VIDEO - La finale di Italia '90 tra Germania Ovest e Argentina


CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1986

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1982

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1978

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1974

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1970

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1966

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1962

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1958

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1954

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1950

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1938

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1934

CLICCA QUI PER LEGGERE LO SPECIALE SUL MONDIALE 1930




Commenta con Facebook