• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Chelsea-Galatasaray, Mourinho: "Non siamo fatti per vincere la Champions. Il calcio italiano...

Chelsea-Galatasaray, Mourinho: "Non siamo fatti per vincere la Champions. Il calcio italiano..."

Lo 'Special One' ha battuto i turchi e si e' qualificato ai Quarti di Champions League


Jose' Mourinho (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

19/03/2014 00:17

CHELSEA GALATASARAY MOURINHO POSTPARTITA / LONDRA (Inghilterra) - José Mourinho è intervenuto in conferenza stampa dopo Chelsea-Galatasaray 2-0. Queste le sue dichiarazioni: "La nostra gara è stata molto buona, solida e compatta, senza paure. La squadra ha mostrato grande fiducia ed è stata in controllo per tutta la gara, cosa difficile da fare. Abbiamo ottenuto un buon risultato all'andata e al ritorno abbiamo completato l'opera. Drogba? Per lui giocare questa partita era difficile e non ha potuto fare molto. Vi dirò che Cahill e Terry hanno giocato una gara fantastica contro ottimi attaccanti".

Di seguito il suo intervento a 'Sky Sport': "Incontrare il Real Madrid al prossimo turno non sarebbe un incubo né un sogno. Noi non siamo costruiti per vincere la Champions League: siamo in formazione. Ora siamo lì con tutti i top club e non voglio pensare a scegliere il prossimo avversario, ma pensare all'evoluzione della mia squadra. Sarà un'esperienza molto importante giocare i Quarti. Fra il calcio italiano e quello inglese non c'è grande differenza nelle competizioni europee: voi avete la Juventus o la Fiorentina e il Napoli per poter, chissà, vincere l'Europa League. Qui non c'è protezione delle squadre: si gioca la domenica, poi il mercoledì, partite importanti una dopo l'altra... In Italia non è così perché è cambiata per bene".

 




Commenta con Facebook