• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > SPECIALE CM.IT, Italia: la rinascita parte dall'Under 19 di Alessandro Pane

SPECIALE CM.IT, Italia: la rinascita parte dall'Under 19 di Alessandro Pane

Da Scuffet a Romagnoli, tanti gli Azzurrini in rampa di lancio. Decisivo anche il ruolo di Sacchi


Alberto Cerri (Getty Images)
Eleonora Trotta (Twitter: @eleonora_trotta) / Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

17/03/2014 16:30

CALCIO NAZIONALE UNDER 19 PANE SACCHI / ROMA- Il calcio italiano non sta attraversando il suo periodo più felice. Tuttavia il futuro appare roseo soprattutto grazie al lavoro di sviluppo e promozione delle Nazionali giovanili da parte della Figc. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, con l'Under 21 e l'Under 17 che sono vicecampioni d'Europa. Un'altra squadra in forte crescita è l'Under 19 allenata da Alessandro Pane sotto la supervisione di Arrigo Sacchi e Maurizio Viscidi.

UN PASSATO GLORIOSO – La nazionale italiana Under 19 ha vissuto momenti di gloria, vincendo per ben tre volte il campionato europeo di categoria (nel 1958, nel 1966 e nel 2003). L'ultimo successo è arrivato undici anni fa in Liechtenstein dove talenti come Chiellini, Aquilani e Pazzini guidati da Paolo Berrettini hanno firmato l'ultimo squillo di una selezione che avrebbe poi vissuto momenti difficili. Dopo l'argento continentale del 2008 (arrivato sotto la gestione di Francesco Rocca), gli 'Azzurrini' non sono più riusciti ad essere protagonisti, fermandosi quasi sempre alle qualificazioni e raggiungendo la fase a gironi solamente nel 2010.

LA SVOLTA – La svolta è arrivata quando nell'agosto del 2013 Alberigo Evani (il cui lavoro è stato comunque importantissimo) è stato nominato selezionatore dell'Under 20. L'Under 19, sotto la supervisione di Arrigo Sacchi e Maurizio Viscidi, è stata affidata ad Alessandro Pane. L'ex allenatore del Pisa ha portato entusiasmo in un ambiente deluso per la mancanza di risultati, riuscendo a riportare la nazionale a livelli competitivi.

LA GESTIONE PANE – Sotto la gestione di Alessandro Pane, l'Under 19 ha affrontato con entusiasmo ritrovato la fase di qualificazioni agli europei di categoria in programma in Ungheria. Gli 'Azzurrini' sono arrivati al 'Turno Elite' (l'ultimo scoglio prima della rassegna iridata) come migliore terza, davanti a selezioni come Francia ed Olanda che fanno del vivaio il proprio punto di forza. La certificazione che il gruppo di Pane è competitivo e può fare molta strada è arrivata mercoledì 5 marzo allo stadio 'Recchioni' di Fermo. L'1-1 imposto alla Germania in amichevole è un risultato straordinario che porta una grande dose di fiducia in vista degli impegni da non fallire per potersi giocare il titolo in Ungheria.

IL GRUPPO – I meriti di Alessandro Pane e di Arrigo Sacchi sono evidenti. Tuttavia sarebbe ingeneroso non parlare di un gruppo di giocatori che avrà sicuramente un futuro luminoso. La nidiata che compone l'attuale Under 19 infatti è una delle più talentuose di sempre in chiave azzurra. Oltre ai volti noti (già visti in Serie A) come Scuffet, Del Fabro, Romagnoli e Cristante, sono da seguire con attenzione elementi come Gollini (portiere del Manchester United), Iotti, Capezzi, Crecco e Pugliese. Una menzione a parte la merita Alberto Cerri, centravanti classe '96 del Parma che viene indicato da tutti come il nuovo Luca Toni e che uno dei prospetti più interessanti del vivaio azzurro.

PROSSIMI IMPEGNI – L'Under 19 di Alessandro Pane è stata inserita nel gruppo 2 del 'Turno Elite' di qualificazione all'Europeo in programma in Ungheria. Si comincerà il 24 maggio contro la Repubblica Ceca. Il 26 è in programma la sfida con la Svezia mentre 3 giorni dopo toccherà alla Bulgaria. Gli 'Azzurrini' sono chiamati a confermare quanto di buono fatto vedere nelle qualificazioni, considerando che solamente la prima classificata del girone si qualifica per la rassegna continentale. Un risultato che Alessandro Pane e i suoi ragazzi non vogliono lasciarsi sfuggire. 




Commenta con Facebook