• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-PARMA

PAGELLE E TABELLINO DI MILAN-PARMA

I rossoneri crollano trascinati a fondo da un impresentabile Emanuelson. Male Kaka'. Tra i ducali grande prova di Cassano e Schelotto


Festa Parma: 'S. Siro espugnato' (Getty Images)
Stefano Carnevali

16/03/2014 18:03

PAGELLE TABELLINO MILAN-PARMA / MILANO - Nella girandola di emozioni di 'S. Siro', il Milan gioca in 10 (espulso Abbiati) per 85' e affonda con le prove disastrose di Emanuelson e Kakà. Molto negativo anche Mexes. Inspiegabile l'esclusione iniziale di Rami. così come quella di Taarabt (vista la prova di Kakà). Positivo Poli, utili Pazzini e Rami. Indolente ma sempre pericoloso Balotelli. Nel Parma eccellente prova per Cassano e Schelotto. Buono l'apporto del subentrante Amauri, che colpisce i rossoneri nel loro momento migliore. Partita grigia per Marchionni e Mirante. Male, dalla panchina, Obi

 

MILAN

Abbiati 5,5 - Dopo 5' abbatte Schelotto lanciato verso la porta e viene espulso. Forse poteva fare qualcosa di più. 

Abate 6 - Sempre abbandonato da Mexes, sempre in difficoltà con Biabiany e Molinaro che lo aggrediscono ripetutamente. Cerca comunque di spingere e, a tratti, è l'unico rossonero a ottenere qualcosa. 

Mexes 5 - Completamente fuori posizione nell'occasione che porta al rigore del Parma, mette ancora una volta in mostra una condizione fisica assolutamente insufficiente condita con una superficialità estrema nel posizionamento. Sempre saltato, sempre anticipato, sempre troppo falloso. Al 42' rischia anche un incredibile autorete. Vicino al secondo giallo in almeno tre occasioni in 45'. Meglio nella ripresa, ma non basta. 

Bonera 6 - Cerca di stare molto alto ma, con una linea difensiva organizzata malissimo e priva di concentrazione, questo si rivela un errore. E' comunque l'unico rossonero che riesce a limitare i danni. Al 27' salva anche un gol già fatto di Biabiany. Chiude da terzino sinistro. Dal 66' Pazzini 6 - Entra subito bene in partita: dà profondità alla squadra e consente a Balotelli di giocare più in libertà.

Emanuelson 4 - Tiene tutti in gioco nell'occasione del rigore a favore del Parma. Sbaglia davvero tutto: cross semplici, movimenti elementari in entrambe le fasi. Drammatico e indicativo quando al 21', lascia sfilare un cross di Montolivo credendo ci sia stato un tocco avversario: impresentabile con questi livelli di concentrazione. Dal 53' Rami 6,5 - Inspiegabilmente in panchina, entra e segna subito. Il suo apporto difensivo, poi, è importante, nche nello sbilanciatissimo finale di gara dei rossoneri. 

Essien SV - Esce dopo 8' al piccolissimo trotto. Dall'8' Amelia 6 - Entra e subisce il rigore di Cassano. Miracolo sul tentativo di autogol di Mexes al 42'. Qualche responsabilità sul gol di Amauri. 

De Jong 6 - Perde quasi subito il compagno di reparto Essien e si deve sacrificare nel tentativo di limitare la trequarti avversaria con il Milan in inferiorità per 85'. Buoni recuperi, soprattutto nelle fasi più difficili per il Milan. Troppo poco in impostazione, sorpreso sul terzo gol del Parma. 

Poli 6,5 - Tantissima confusione. Seedorf seguita a cambiargli posizione e questo non aiuta. Resta comunque uno dei pochi mediani rossoneri a non difettare in dinamismo e, nel secondo tempo, è assolutamente fondamentale. Chiude addirittura da terzino. 

Montolivo 6 - Estremamente macchinoso, non dà velocità al gioco. Troppo impreciso in momenti decisivi: perde palloni sanguinosi a profusione. Meglio nel finale quando, con furbizia, guadagna anche il rigore del momentaneo 2-2. 

Kakà 4,5- Sbaglia troppo. Triste dirlo, ma sbaglia sempre. Quando il movimento è corretto, l'errore è nel tocco o nel controllo. Spesso resta nascosto tra le maglie della difesa avversaria. Ha palle buone, nel secondo tempo, ma gli manca sempre l'ultimo 'guizzo'. 

Balotelli 6,5 - Fischiatissimo, cerca di fare tutto da solo. Se tecnicamente non si discute, manca sempre la cattiveria. Non è nemmeno fortunato: al 18' coglie un palo clamoroso. Cerca di fare il centravanti vero a più riprese, ma eccede con i leziosismi e le imprecisioni. Nella ripresa è più coinvolto in rifinitura e, per quanto non riesca mai a dare una mano in fase di recupero, è più vivace in avanti. Migliora evidentemente quando entra in campo Pazzini e segna su rigore. 

All: Seedorf 5 - Si conferma, fin qui, un allenatore molto sfortunato negli episodi. In una partita più che delicata, si trova sotto (e in 10) dopo 5 minuti. Poi, al 18', Balotelli coglie un palo clamoroso. La fase difensiva è terrificante: passiva e completamente priva di energia: inspiegabile la rinuncia a Rami così come la riproposizione di Mexes. Secondo tempo con una soluzione tattica particolarmente coraggiosa. Errato anche tenere fuori Taarabt (soprattutto alla luce della gara di Kakà). Partita ripresa e ripersa in due minuti. E' proprio una stagione maledetta. 

 

PARMA

Mirante 5,5 - Il Milan si presenta spesso dalle sue parti ma senza impegnarlo direttamente. Lui comunque è sempre sicuro. Più impegnato nella ripresa, sbaglia l'uscita in occasione del gol di Rami. 

Cassani 6,5 - Non soffre mai Emanuelson e limità agevolmente Kakà. Potrebbe addirittura osare qualcosa di più in avanti. Deve essere più preciso in rifinitura. 

A. Lucarelli 6,5 - Bel primo tempo, in cui comanda la difesa e non sbaglia quasi mai. Non disdegna nemmeno l'impostazione o l'inserimento.

Felipe 6 - Meno autorevole del compagno, fatica un po' a controllare Balotelli. Meglio nel 'fortino' finale. 

Molinaro 6 - Ottimo lavoro di spinta e ottima cooperazione con Biabiany. Arriva sempre sul fondo e spadroneggia. Peccato per i tanti cross imprecisi.  In calo nel finale con più di un pasticcio in difesa. 

Acquah 6,5 - Corsa e potenza. E' il mastino che soffoca, con la sua forza, ogni velleità della mediana rossonera. Dall'80' Munari SV -.

Marchionni 5,5 - Più che a costruire, si dedica a distruggere: il Milan è subito sotto e in 10, per cui il parma amministra e cerca di ripartire sfruttando essenzialmente le fasce. Fatica molto nella ripresa, quando incrocia spesso con Balotelli. Dal 72' Obi 5 - Entra suo malgrado nell'ingenuo rigore che vale il 2-2 per il Milan. Fatica a trovare la poszione giusta. 

Parolo 6 - Tanta fisicità e un'evidente supremazia su Poli. Qualche inserimento in meno rispetto al solito, ma non ne vede la necessità. Via via si spegne un po' troppo, anche quando i suoi spadroneggiano. 

Schelotto 7 - Decisivo con l'inserimento che porta al rigore per il Parma e all'espulsione per Abbiati. Poi si accende a sprazzi, ma sempre  con grande pericolosità. Serve l'assist per il gol partita di Amauri.

Cassano 7 - Gioca come 'finto 9'. Dopo 5' perfora l'improponibile linea difensiva del Milan con un assist al bacio per Schelotto. Poi realizza il rigore del vantaggio. Concretizza il dominio ducale a inizio ripresa, realizzando la doppietta personale. Determinante. Dal 63' Amauri 7 - Entra e il Milan pareggia. Subito dopo, però, trova il gol del 2-3 e, successivamente, è determinante con la sua forza fisica. 

Biabiany 6,5 - Un buon lavoro di costante aggressione. Con il Milan in '10' da subito, però, ci si aspetterebbe un'efficacia maggiore. Partita un po' fumosa. Rispunta nel finale con il gol quaro gol del Parma. 

All: Donadoni 6,5 - Subito in vantaggio e in superiorità numerica, il Parma amministra, riparte e colpisce con assoluta facilità. Impressionante la forza e la continuità nella pressione ai portatori di palla rossoneri. Limiti: troppe palle gol non concretizzate e - visto il dominio sulle fasce - l'aver inserito molto tardi Amauri. Finale in sofferenza, ma nel momento peggiore arriva il gran gol di Amauri che decide la gara. 

 

Arbitro: Celi 5,5 - Quattro minuti e viene fischiato un offside a Montolivo decisamente errato. Corretto il rigore assegnato al Parma. Non è punibile il presunto mani del capitano del Milan al 31': Montolivo è in caduta e il pallone lo colpisce anche in testa. Evidente l'offside di Balotelli al 39'. Grazia più volte Mexes che probabilmente meriterebbe il secondo giallo. Sembra decidere bene, a 20' dalla fine, quando non concede un rigore che il Milan chiede dopo una mischia. Molto severo in occasione del rigore concesso al Milan: Montolivo cade con tanta, troppa facilità sulla trattenuta di Obi.

 

MILAN-PARMA 2-4

MILAN (4-2-3-1): Abbiati; Abate, Bonera (66' Pazzini), Mexes, Emanuelson (53' Rami); Essien (8' Amelia), De Jong; Poli, Montolivo, Kakà; Balotelli. All: Seedorf

PARMA (4-3-3): Mirante; Cassani, A. Lucarelli, Felipe, Molinaro; Acquah (Munari), Marchionni (72' Obi), Parolo; Schelotto, Cassano (63' Amauri), Biabiany. All: Donadoni

Arbitro: Celi

Marcatori: 9' rig. e 50' Cassano (P); 56' Rami, 76' rig. Balotelli (M); 78' Amauri, 95' Biabiany (P)

Ammoniti: 30' Bonera, 39' Mexes (M); 67' Marchionni, 75' Obi (P)

Espulsi: 5' Abbiati (M)

Note




Commenta con Facebook