• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Spagna > Real Madrid, Ancelotti: "Sorpreso dalle parole di Di Maria"

Real Madrid, Ancelotti: "Sorpreso dalle parole di Di Maria"

Il tecnico emiliano ha parlato in conferenza stampa


Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

14/03/2014 16:16

CALCIO LIGA REAL MADRID ANCELOTTI / MADRID (Spagna)- Carlo Ancelotti è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara tra il suo Real Madrid ed il Malaga. Queste le sue parole: "Sono sorpreso che Di Maria abbia detto che preferirebbe essere squalificato col Malaga per giocare con il Barcellona. La partita più importante è sempre la prossima. Non temo il rilassamento, confido nel carattere dei giocatori. Sanno che la gara con il Malaga è importante quanto quella col Barcellona. Si stanno allenando molto bene". 

ARBELOA - "Arbeloa salterà la partita. Dobbiamo affrontare il problema come abbiamo fatto con la perdita di Khedira. Questa settimana ho provato Nacho sulla fascia, ha qualità e lo può fare. Sergio Ramos l'ha fatto in passato".

AVVERSARIO - "Bisogna preparare bene la partita perchè nelle ultime settimane ha fatto bene".

ISCO- "Dobbiamo far si che si abitui a giocare in questa posizione. Essere centrocampista è diverso, deve lavorare di più per la difesa. Gli ho detto che la sua situazione è simile a quella di Seedorf. Anche Di Maria non aveva mai giocato lì e si è trovato molto bene".

JESE' RODRIGUEZ - "Ogni giorno parlo con lui, capisce la situazione. Mi ha aiutato molto e continuerà a farlo, non so per quanto tempo potrà giocare. Lui non mi chiede nulla. Ho detto ai giocatori che si deve essere sempre pronti".

LA GAZZELLA E IL LEONE - "C'è una storia che narra di una gazzella e di un leone. Il Leone si alza e deve correre per mangiare mentre la gazzella si alza e deve correre per non farsi predare. Ho detto ai miei giocatori che non importa che siano leoni o gazzelle, l'importante è correre".

CAMPIONATO - "Il destino è nelle nostre mani e dobbiamo gestirlo bene. Abbiamo un piccolo vantaggio su Atletico e Barcellona e dobbiamo tenerlo senza aspettare i risultati degli altri". 




Commenta con Facebook