• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Stefano Marchisio su Claudio Marchisio

Stefano Marchisio su Claudio Marchisio

Stefano Marchisio, procuratore e papa' di Claudio, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


L'esultanza di Claudio Marchisio (Getty Images)
Federico Scarponi

12/03/2014 13:12

CALCIOMERCATO JUVENTUS ESCLUSIVO AGENTE MARCHISIO / TORINO - Da qualche settimana, Claudio Marchisio è al centro di voci che lo vedrebbero prossimo al rinnovo di contratto con la Juventus. Calciomercato.it ha approfondito il discorso con Stefano Marchisio, papà e procuratore del 28enne centrocampista piemontese. 

LA VERITA' SUL RINNOVO - "Ho letto che si parla di rinnovo imminente. La nostra posizione in questo momento è chiara: Claudio è carico e sereno e vuole continuare ad esserlo, pensando a tutto tranne che al contratto. C'è una stagione da finire, uno scudetto da vincere, un'importantissima gara di Europa League contro la Fiorentina da affrontare e poi il Mondiale con l'Italia. La concentrazione - ha proseguito l'agente di Marchisio ai microfoni di Calciomercato.it - è quindi tutta sulle questioni 'di campo'. Per quel che riguarda il contratto c'è tempo, dato che l'attuale accordo scadrà soltanto tra più di due anni (giugno 2016, ndr). Claudio ha sempre ribadito che il suo sogno è quello di continuare a vestire la maglia bianconera - che ormai indossa da vent'anni - e possibilmente chiuderci la carriera. E' chiaro che però i matrimoni si fanno in due. Quando sarà il momento ne parleremo con la dirigenza della Juve. Per noi ora non c'è fretta, il pallino ce l'ha la Juve...se dovessero chiamarci, affronteremmo il discorso". 

SIRENE ESTERE - In questi mesi - con l'esplosione di Vidal e Pogba e l'inamovibilità di Pirlo - era stata paventata anche l'ipotesi di una cessione all'estero del giocatore, visto l'interesse suscitato da parte di diversi top club europei: "Ogni tanto ho ricevuto telefonate di sondaggio da parte di intermediari ed agenti che mi hanno riferito dell'interesse di club come Arsenal, Manchester United e Liverpool. Nessuno di questi club però, si è mai fatto apertamente avanti con noi. Io, ho comunque sempre risposto a tutti che non devono parlare con noi ma con la Juventus".     




Commenta con Facebook