• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Spagna > Fausto Rossi su Valladolid, Liga e Juventus

Fausto Rossi su Valladolid, Liga e Juventus

Il giovane centrocampista del Valladolid, in prestito dalla Juventus, intervistato in esclusiva da Calciomercato.it


L'esultanza di Fausto Rossi (Getty Images)
Alessio Lento (Twitter: @lentuzzo)

12/03/2014 11:02

VALLADOLID ESCLUSIVO FAUSTO ROSSI BARCELLONA JUVENTUS / VALLADOLID (Spagna) - E' certamente l'uomo della settimana in casa Valladolid, e non solo. Stiamo parlando di Fausto Rossi, 23enne centrocampista che con la sua rete ha deciso sabato scorso la sfida con il Barcellona di Martino. "Segnare il primo gol con la maglia del Valladolid, vincere contro il Barcellona e portare la squadra fuori dalla zona retrocessione: è una soddisfazione tripla - le parole di Fausto Rossi, in esclusiva, a Calciomercato.it - Ma sono contento soprattutto per la squadra, lotteremo fino alla fine per raggiungere la salvezza anche se sappiamo che non sarà facile".

Rossi non crede ad un Barcellona in affanno: "No, non vedo i catalani in declino, anzi. Hanno in squadra dei grandissimi campioni che possono risolvere in ogni momento la partita. Poi, è chiaro che ad un certo punto ci sia la necessità di un ricambio generazionale, ma personalmente non li ritengo alla fine di un ciclo".

ITALIA-SPAGNA, LE DIFFERENZE - Rossi, dopo essere cresciuto nelle giovanili della Juventus, ha avuto esperienze in serie B con le maglie di Vicenza e Brescia. Poi, in estate, l'approdo nella Liga: "Mi trovo benissimo in Spagna. Il calcio qui è più aperto rispetto all'Italia dove si cura maggiormente la tattica, cosa che a mio avviso ci consente di essere ancora un passo avanti - spiega Rossi a Calciomercato.it - Anche le cosiddette piccole tendono a giocarsi la partita, ad attuare un calcio propositivo, proprio come abbiamo fatto noi contro il Barcellona".

"La Juventus si sta affermando come la squadra più forte e proprio prendendo ad esempio i bianconeri si possono capire le differenze tra il calcio italiano e quello spagnolo. La squadra di Conte tende sempre a giocare all'attacco e le avversarie di medio-bassa classifica puntano spesso a chiudersi per poi provare la sortita offensiva in contropiede. In Spagna, tutte le squadre tendono a giocarsi la partita, a prescindere dalla qualità dei calciatori in campo".

FUTURO - Fausto Rossi è arrivato la scorsa estate al Valladolid in prestito con diritto di riscatto dalla Juventus. Ma nel suo futuro potrebbe esserci ancora la Spagna: "Non sogno di tornare in Italia, ma solo di continuare a fare bene. Che sia nel nostro paese o altrove ha poca importanza - il pensiero di Rossi a Calciomercato.it - Mi sono adattato molto bene alla Liga e alla cultura spagnola, dunque se mi proponessero di restare accetterei molto volentieri. La Juventus? Sono ancora di proprietà bianconera, non rimpiango nulla, le nostre strade finora non si sono incrociate. Adesso, però, penso solo a fare bene e a raggiungere la salvezza con il Valladolid. Il resto si vedrà più avanti".




Commenta con Facebook