• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-FIORENTINA

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-FIORENTINA

Asamoah e' l'uomo in piu' per Conte. Marchisio un buon vice-Pirlo. Buoni i cambi di Montella. Male Pizarro


Asamoah: l'uomo in piu' per la Juve (Getty Images)
Stefano Carnevali

09/03/2014 15:16

PAGELLE TABELLINO JUVENTUS-FIORENTINA / TORINO - Dopo un ottimo primo tempo e un finale sofferto, la spunta la Juventus. Tra i bianconeri ottima la prova di Asamoah (autore del gol decisivo). Bene Ogbonna e Chiellini. Piace a lungo la regia di Marchisio, così come la grinta di Tevez. Lichtsteiner cala dopo un buon avvio. Llorente perde il duello con Savic. Barzagli traballa nel finale e Vidal non gioca una bella partita. Montella azzecca i cambi e ha una bella prova da Savic, Fernandez e Neto. Deludono Vargas, Diakitè e soprattutto Pizarro

 

JUVENTUS

Buffon 6 - Primo tempo di assoluto riposo. Finale con maggior apprensione, anche se non compie grandi parate. Graziato da Matos e aiutato dalla travesa a 10' dalla fine. Uscita di petto decisiva all'85'.

Barzagli 5,5 - Protetto benissimo dal centrocampo, 'spegne' rapidamente Vargas e cominca anche a spingere. Va un po' in difficoltà nella seconda parte della ripresa e all'85' - con uno scivolone - rischia tantissimo.

Ogbonna 6,5 - Preferito a Bonucci, si piazza al centro della difesa e gioca con autorità. Le palle centrali sono tutte sue.

Chiellini 6,5 - Primo tempo di totale tranquillità: Cuadrado non si attiva mai. Brivido al 14' del secondo tempo, quando si perde Gomez nell'unico vero guizzo del tedesco fin lì. In generale, nella ripresa è più sollecitato ma risponde bene. 

Lichtsteiner 6  - E' in forma. Non spinge a 'cuor leggero' perché Vargas e Pasqual non lo lasciano mai tranquillo. Riesce comunque a essere una costante fonte di gioco. Vicino al gol al 15'. Più in difficoltà nella ripresa. Dal 78' Caceres 5,5 - Cambio che denuncia la sofferenza finale della Juve. Compiti meramente di copertura e non sempre eseguiti bene,

Vidal 5,5 - Comincia da subito con interventi al limite e dopo 12' è già ammonito. Tanti i tocchi errati e gli inserimenti sprecati. Meglio per la pressione costante che porta sui mediani avversari.

Marchisio 6,5 - Vice-Pirlo ufficiale e non solo per la posizione occupata in campo. Inizia la partita sfoderando bei lanci a ripetizione e prosegue con buona autorità. Conte ha già trovato l'erede del suo numero 21. Secondo tempo maggiormente prudente. Dall'88' Padoin SV -.

Pogba 6 - Primo tempo di ordinaria amministrazione. Un po' sonnacchioso, ma sempre in grado di accendersi all'improvviso con qualche giocata che apra il campo con efficacia. Al 30' ha la palla buona per portare in vantaggio la Juve, ma calcia alto. Migliora nel secondo tempo, quando si attiva con maggior continuità.

Asamoah 7 - Sfonda con maggior regolarità di Lichtsteiner, ma ha meno qualità in rifinitura rispetto allo svizzero. Forma straripante e grande capacità di inseirsi sul lato debole. Tra il 25' e il 26' va vicino al gol due volte. Segna al 43' con una bellissima preparazione e un tiro leggermente deviato. Limita anche Cuadrado con autorità. Nel secondo tempo la Juve è molto più prudente e, nel finale, soffre un po' troppo. 

Tevez 6,5 - Anima della squadra. E' sempre pericoloso quando ha il pallone tra i piedi, ma è addirittura esaltante per la grinta con cui lo va a recuperare. Rispetto al solito risulta un po' meno preciso in fase di rifinitura. Dall'83' Isla SV -.

Llorente 5,5 - Imita Tevez nella 'caccia al pallone'. In fase offensiva si propone come solido punto di riferimento ma trova anche un rivale difficile come Savic. Ripresa davvero in ombra. 

All: Conte 6 - Lo schieramento è il solito (coperto e cauto), ma la mentalità è differente: la Juve comincia con una grande aggressività e provando a fare la parita fin da subito. Partita molto diversa e molto migliore rispetto alla gara sofferta di S. Siro contro il Milan. Nella ripresa, i bianconeri si chiudono molto di più provando a controllare il ritorno della Fiorentina. Finale un po' troppo in difficoltà.

 

FIORENTINA 

Neto 6,5 - La Juve è sempre dalle sue parti e lui occupa bene l'area. Grande parata al 25': il diagonale di Asamoah viene deviato da Savic e il riflesso di Neto è straordinario. Più tranquillo nella ripresa. 

Diakitè 5 - Sempre in apprenssione, in un ruolo che non può interpretare con agevolezza. Cominca regalando un corner assurdo alla Juventus e continua vedendo impreversare Asamoah. Segna (a gioco fermo) in dubbio offside. Un po' meglio, almeno per grinta, nella ripresa. 

Rodriguez 6 - Tampona come può sulla costante pressione avversaria. Pochissimo spazio per mostrare le sue qualità in impostazione.

Savic 6,5 - Tiene ben su Llorente, combattendo con coraggio su ogni pallone. Il duello con il basco lo vince lui. 

Pasqual 6 - Fatica non poco contro Lichtsteiner e le capacità di inserimento dello svizzero. Nel primo tempo non spinge mai. Qualcosa in più costruisce nella ripresa.

Aquilani 5,5 - Brutto primo tempo. Schiantato dalla pressione della mediana bianconera, non riesce mai a giocare la palla con tranquillità e costrutto. Quando prova ad alzare il ritmo - in fase difensiva - denuncia i suoi limiti di dinamismo. Un po' meglio nel finale, quando si mette in cabina di regia.

Pizarro 5 - Cerca di mettere ordine ma fa molta fatica per il pressing forsennato della mediana e delle punte avversarie. Perde palla con troppo facilità, è troppo lento e riesce solo a giocare all'indietro. Partita da dimenticare. Dal 65' Wolski 5,5 - Ci mette voglia e qualità. Pochi i palloni buoni che gli arrivano e qualche problema nel trovare la posizione giusta. 

Anderson 6 - Il migliore del centrocampo viola in un difficile primo tempo. Molto presto è lui a diventare il vero regista decentrato degli ospiti. Rispetto a Pizarro ha molto più dinamismo. Cala molto alla distanza. Dal 57' M. Fernandez 6,5 - Propositivo e brillante, cerca di dare un po' di ritmo al gioco soporifero sin lì espresso dalla viola. 

Cuadrado 6 - Non riesce mai a trovare spazio: Pogba, Asamoah e Chiellini lo ostacolano regolarmente. I palloni li ha, ma manca totalmente il supporto dei compagni. Qualcosa di più si vede nella ripresa, anche se resta una giornata complicata. 

M. Gomez 5,5 - Torna titolare in campionato, ma è ancora un po' imballato e, soprattutto, è supportato pochissimo da un centrocampo in costante difficoltà. Al 14' del secondo tempo riceve il primo cross della gara, si libera di Chiellini, ma mette a lato. Dal 77' Matos 6 - Entra per dare più velocità e dopo pochi minuti colpisce una traversa clamorosa. Brutta la simulazione all'82'. 

Vargas 5 - Parte bene, ma si spegne subito. Decisamente meno attivo di Cuadrado, non si fa sentire in nessuna delle due fasi. Non dà mai una mano a Pasqual.

All: Montella 6 - Sofferenza da subito. Nonostante la squadra sia ben disegnata e schierata con gli interpreti corretti, la disparità di forze con la Juve (soprattutto fisiche e in mediana) è evidente. Non c'è la forza di andare ad aggredire l'avversario. Nella ripresa, la Juventus lascia giocare un po' di più gli uomini di Montella che prova anche a cambiare la gara con cambi offensivi. La pressione aumenta e la Fiorentina gioca un buon finale di gara, ma la riscossa è tardiva. 

 

Arbitro: Orsato 6,5 - Dopo 10' manca un 'giallo' piuttosto netto per Vidal. Al 17' stessa cosa per Aquilani. Metro equilibrato: 'grazia' il primo fallo. Fallo 'strano' fischiato ad Anderson al 20', dopo un buon recupero palla del brasiliano su Lichtsteiner. Ottima gestione dei fuorigioco per tutto il primo tempo. Restano dei dubbi sulla posizione di Diakitè in avvio di ripresa (forse un piede di Pogba tiene in gioco il difensore viola). Il fiorentino, comunque, segna a gioco fermo. Giusto il giallo per simulazione a Matos nel finale. 


JUVENTUS-FIORENTINA 1-0

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Ogbonna, Chiellini; Lichtsteiner (78' Caceres), Vidal, Marchisio (88' Padoin), Pogba, Asamoah; Tevez (83' Isla), Llorente. All: Conte

FIORENTINA (4-3-3): Neto; Diakitè, Rodriguez, Savic, Pasqual; Aquilani, Pizarro (65' Wolski), Anderson (57' M. Fernandez); Cuadrado, M. Gomez (77' Matos), Vargas. All: Montella

Arbitro: Orsato

Marcatori: 43' Asamoah (J)

Ammoniti: 12' Vidal (J); 82' Matos, 85' Savic, 87' Aquilani, 93' Rodriguez (F)

Espulsi

Note: 




Commenta con Facebook