• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Sabatini: "Campionato non e' chiuso. La citta' deve difendere i calciatori"

Roma, Sabatini: "Campionato non e' chiuso. La citta' deve difendere i calciatori"

Il direttore sportivo giallorosso si sofferma anche su Rudi Garcia e il campionato



07/03/2014 18:38

CALCIOMERCATO ROMA SABATINI GARCIA / ROMA - La Roma è pronta a intervenire sul mercato per rinforzare la rosa di Rudi Garcia: a dirlo è il direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini in un'intervista che andrà in onda su 'Roma Channel'. Il dirigente del club capitolino afferma: "La Roma sarà adeguatamente integrata, cambiando poco. Campionato? E' ancora aperto: vogliamo difendere il secondo posto, ma anche attaccare il primo". 

Sabatini parla poi del tecnico Rudi Garcia e della squalifica di De Rossi: "Garcia era una dei 5-6 candidati: i è presentato con le idee e le parole giuste. Si è subito integrato: infonde tranquillità, coesione e forza. Ha qualità straordinarie: siamo contenti di averlo portato qui. La squalifica di De Rossi? Il fatto non sussiste: sarà impopolare dirlo, ha voluto creare impedimento".

RINNOVO - "Mi ha fatto piacere, per me è una cosa inedita ma inevitabile: Pallotta tiene molto al suo gruppo di lavoro, lo vorrebbe unito per molto tempo. Poi faccio fatica a vedermi altrove: credo che Roma sarà la mia tappa finale". 

DESTRO - "E' un investimento importante: neanche lui sa ancora quano è forte. Può diventare uno dei primi attaccante europei, ma deve limitare alcune spigolosità del suo caraattere. Le sue qualità nell'area di rigore sono di primissimo livello". 

DIFENDERE I CALCIATORI - "Bisogna aumentare l'orgoglio di protezione, Roma deve difendere i propri talenti: quando c'è state reazioni eccessive per un risultato nefasto, tutti i dirigenti sono stati attaccanti. Bisogna ascoltare le critiche, ma se si offendono i dirigenti come si pretende che poi siano rappresentativi a livello internazionale". 

 

Roma, ESCLUSIVO Juan: "Juve forte, ma scudetto possibile. Giu' le mani da De Rossi"

B.D.S.

 




Commenta con Facebook