• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-CHIEVO

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-CHIEVO

Bonaventura migliore in campo, Cigarini decisivo. Delusione Cesar, disastro Raimondi


Atalanta-Chievo (Getty Images)
Massimo Balsamo

02/03/2014 19:00

PAGELLE TABELLINO ATALANTA CHIEVO / BERGAMO - Vittoria per 2-1 dell’Atalanta sul Chievo, conquistata all’ultimo repiro dalla  formazione guidata da Colantuono con la rete all’85’ di Luca Cigarini, subentrato a Baselli, autore di una prestazione poco convincente. Superba prova di Bonaventura, buone prestazioni per Carmona e Consigli. Chiaroscuro per Denis, male Yepes e Raimondi. Per il Chievo guidato dal colpevole Corini, ottima gara di Dainelli e del subentrato Pellissier. Decisivo, in negativo, Cesar. Plauso a Guarente, grande lottatore.

 

ATALANTA

Consigli 7 – Incolpevole sulla rete di Dainelli. E’ prodigioso su Paloschi al 31’ e sul colpo di testa di Pellissier al 77’.

Benalouane 6,5 – Buona prova, vince il duello con Rubin sia in fase difensiva che in fase offensiva.

Stendardo 6,5 – Imperioso sui palloni alti, annulla Thereau nella prima frazione. Bravo in fase di impostazione.

Yepes 5 – Disputa una discreta gara, ma si perde colpevolmente Dainelli in occasione del momentaneo 1-1.

Brivio 5,5 – Si limita al compitino, nonostante Frey rimanga ancorato nella sua metà campo.

Raimondi 4,5 – Gara da dimenticare. L’esterno destro della formazione nerazzurra non riesce mai a mettere in difficoltà Rubin, non ripiega mai in fase difensiva e si rende protagonista di numerosi errori in fase di costruzione. Come se non bastasse, sciupa una clamorosa palla-goal al 54’ a pochi passi dalla porta clivense su assist al bacio di Bonaventura. Dal 74’ Brienza SV -.

Carmona 7 – Grande lottatore che si traveste da goleador in occasione dell’1-0, dove prova la botta da fuori area che, complice una deviazione, beffa l’estremo difensore gialloblù. Fondamentali le sue chiusure difensive nelle ripartenze avversarie.

Baselli 5,5 – Passo indietro rispetto alle gare precedenti, è poco presente nelle trame di gioco della Dea. Dall’82’ Cigarini 7 – E’ l’autore del goal partita con un bolide da fuori area che lascia Agazzi di sasso.

Bonaventura 7,5 – Migliore in campo. Svaria su tutto il fronte offensivo e riesce sempre a mettere in difficoltà gli avversari di turno. E’ l’uomo più pericoloso per la formazione guidata da Colantuono e dimostra di avere un’ottima intesa con German Denis che gli fa da 'pivot' per i suoi inserimenti.Impossibile non portarlo a Brasile 2014.

Moralez 5,5 – Sottotono, complice i problemi al flessore che lo hanno tormentato in settimana. “El Nano” riesce comuque a dare il suo apporto perlomeno in fase difensiva. Dall 87’ Migliaccio SV-.

Denis 6,5 – Il carroarmato argentino, in ombra sino a quell’espisodio ma comunque lottatore, è decisivo nell’azione del 2-1 bergamasco, offrendo un pallone perfetto a Cigarini, autore della segnatura.

All. Stefano Colantuono 6,5 – Azzecca con merito il cambio Cigarini-Baselli, rimediando all’errore tattico precedente di lasciare ben tre uomini (Moralez, Bonaventura e Denis) oltre la linea della palla sull’1-0.

 

CHIEVO

Agazzi 6,5 – Si supera su Bonavetura al 62’, sfoderando una risposta da campione sulla botta dal limite del fantasista avversario. Incolpevole sulle segnature di Carmona e Cigarini.

Frey 6 – Offre una prestazione discreta, limitandosi al compitino difensivo. 

Dainelli 7 – Colonna difensiva della retroguardia veneta, al 72’ sfugge alla marcatura del collega Yepes e insacca la rete difesa da Consigli con un colpo di testa perfetto sull’angolo calciato da Guarente. E’ inoltre protagonista di una partita tatticamente perfetta, limitando lo spauracchio Denis.

Cesar 4 – Disastroso. Mette in difficoltà i gialloblù prendendo un cartellino rosso inutile, complice una gomitata al volto a Denis.Va in difficoltà ogni volta che Bonaventura o Denis capitano dalle sue parti, ed in fase di costruzione sbaglia molti appoggi. 

Rubin 5 - Fa rimpiangere l’assenza di Dramè con una prestazione nulla in fase offensiva e disastrosa in fase difensiva, complice la grande gara di Benalouane.

Guana 6 –Lotta in mezzo al campo, un po’ troppo falloso. . Dal 70’ Canini SV -.

L. Rigoni 5 – Non riesce ad amministrare il gioco ed è colpevole sul vantaggio nerazzurro, chiudendo in ritardo su Carmona, che insacca dai 20 metri.

Guarente 6,5 – Corre, lotta e prova a costruire, è il migliore della mediana. 

Hetemaj 5,5 – Impalpabile, mezzo voto in più per l’impegno profuso.

Thereau 5 – Mai in partita, giusta la sostituzione. Dal 52’ Pellissier 6,5 – Mette in imbarazzo la retroguardia atalantina con la sua vivacità.

Paloschi 5,5 – Corre e lotta molto, ma non è mai incisivo. Al 31’ spreca un’ottima occasione a tu per tu con Consigli. Dal 79’ Bernardini SV -.

All. Eugenio Corini 4 – Se il centrale serbo Bostjan Cesar merita la palma di peggiore in campo, il tecnico subentrato a Sannino merita senz’altro la palma del peggiore “fuori dal campo”. Schiera Hetemaj fuori posizione ed un centrocampo di poca tecnica, ma il vero errore lo compie al 79’, quando sostituisce Paloschi per Bernardini, decidendo di rintanarsi negli ultimi 30 metri nel momento di maggior pressione gialloblù, dopo aver sfiorato l’incredibile 1-2 prima con lo stesso Paloschi e poi con Pellissier.

 

Arbitro: Domenico Celi di Bari 6 – Partita di ordinaria amministrazione.

 

TABELLINO

ATALANTA-CHIEVO 2-1

ATALANTA (4-4-1-1): Consigli; Benalouane, Stendardo, Yepes, Brivio; Raimondi ( dal 74’ Brienza), Carmona, Baselli (82’ Cigarini), Bonaventura; Moralez ( 87’ Migliaccio); Denis. A disp.: Sportiello, Scaloni, Nica, Lucchini, Migliaccio, Del Grosso, Giorgi, Estigarribia, Cigarini, Brienza, De Luca, Betancourt.  All.: Stefano Colantuono.

CHIEVO (4-3-1-2): Agazzi; Frey, Dainelli, Cesar, Rubin; Guana (70’ Canini), L. Rigoni, Guarente; Hetemaj; Thereau ( 52’ Pellissier), Paloschi ( dal 79’ Bernardini). A disp.: Puggioni, Squizzi, Canini, Bernardini, Mbaye, Bentivoglio, Radovanovic, Lazarevic, Stoian, Obinna, Pellissier. All.: Eugenio Corini.

Arbitro: Domenico Celi di Bari.

Marcatori:  21’ Carmona (A), 72’ Dainelli (C), 85’ Cigarini (A).

Ammoniti: 34’ Cesar (C), 35’ Dainelli (C), 53’ L. Rigoni (C), 65’ Carmona (A).

Espulsi: 68’ Cesar (C).

 




Commenta con Facebook